Utente
Salve, da qualche settimana sono in cura con daparox (già usato anno scorso), perchè mi è ritornata paura di SM o SLA.
Durante una delle mie prove "in autonomia" con la Mingazzini ho notato che aprendo gli occhi dopo 30 secondi il braccio sx è di 2-3 cm. più basso del destro. Il Mingazzini è da considerarsi positivo?
Tenete coto che poi posso rimanere in quella posizioni per molti altri secondi senza che scenda ulteriormente, ma nei primi 10 secondi avviene quel piccolo slivellamento.
La cosa strana è che il deficiti di forza io lo sento sul braccio dx, che è quello che rimane stabile.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non è possibile effettuare la prova autonomamente in quanto spesso risulta falsata, a distanza non posso dirLe nulla non potendoLa visitare direttamente. La risposta più attendibile la può dare il Suo medico curante a cui La invito a rivolgersi per una valutazione diretta riguardo il quesito in questione.
Ritengo che abbia già effettuato in passato la visita neurologica con esito negativo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Si dott. Ferraloro, ne ho effettuate un paio, tutte con esito negativo, ma dopo ogni visita salta fuori qualcosa che mi fa preoccupare nuovamente.

L'ultima visita l'ho fatta due mesi fa per una debolezza alla gamba e fascicolazioni diffuse, il neurologo ha fatto una EMG con questo referto:

E.B.D. di sin, tibiale ant. di dx e Gastrocnemio (capo mediale) di sx: non denervazione. Aumentata incidenza di MUAP polifasici con perdita di UM.
Quadricipite di dx: non denervazione, MUAP di normale ampiezza e durate, non perdita di UM.
N. Peroneo profondo di dx e sx: VCM normale nel tratto poplite caviglia. Latenza distale lievemente aumentata. Ridotta l'ampiezza del SAP evocato.
N. Peroneo sup. di dx: VCS normale nel tratto gamba-dorso del piede. Ridotta l'ampiezza del SAP evocato. CONCLUSIONI: DANNO EUROGENO CRONICO L4-L5-S1.

A distanza di due mesi da questa EMG il dolore alla gamba passa ma subentra una debolezza al polso ed avambraccio che il mio medico curante attribuisce ad una sofferenza cervical (effettivamente in quello stesso periodo notavo una certa rigidità e dolori al collo) per cui faccio RMN cercicale con questo referto:

APPIANATA LA FISIOLOGICA LORDOSI CON INVERSIONE DELLA CURVA DA C2 A C5
SOMI VERTEBRALI DI REGOLARE AMPIEZZA.
SI SEGNALE ANGIOMA NELL EMISOMA DESTRO DI C7
OSTEOFITOSI SOMATOMARGINALE POSTERIORE A LIVELLO DI C3-C4 E C4-C5 OVE SI APPREZZA BULGING POSERIORE DEL DISCO CHE IMPRONTA LEGGERMENTE IL CANALE VERTEBRALE
A LIVELLO DI C4-C5 SI APPREZZA MINIME PROTUSIONE CIRCONFERENZIALE DEL DISCO CON ERNIA INTRAFORAMINALE DESTRA.
MINIMA PROTUSIONE POSTERIORE DEL DISCO A LIVELLO DI C5-C6 E C6-C7

Alla luce di queste informazioni ulteriori mi consiglia EMG all'arto superiore o concorda con il mio medico di base che mi ha detto di non pensarci più?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in linea di massima concordo col Suo medico curante, solo se la sintomatologia dovesse persistere potrebbe pensare di effettuare un'EMG agli arti superiori.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro