Utente 140XXX
Sono alle prese sempre con nuovi dolori, che mi crescono come funghi.Dopo il dolore alla schiena e alle gambe, ora ho anche dolori alle mani e da stamattina ai piedi, caviglie,talloni e polpacci, tanto che ho dolore a camminare.Il medico di famiglia ha visto che ho una tonsillite con placche ( no febbre) e dice che i dolori potrebbero dipendere da questa infezione pertanto mi ha dato un antibiotico.
Io invece temo che questi dolori siano la spia di una malattia reumatica che temo da mesi, l'artrite,perchè oltre ai dolori alla schiena che ancora ho ora mi vengono anche questi nuovi dolori. Il medico di base ha detto che se avessi artrite le mani e i piedi sarebbero gonfi e rossi al tatto, invece io non ho niente. Ma ho un male terribile però...Lui ormai pensa che io sia ipocondriaca e non vuole farmi fare per ora una nuova visita dal reumatologo (che ho già visto la scorsa estate, con esami negativi, ma non avevo ancora questi dolori); ho visto di recente anche un neurologo, che ha trovato tutto a posto ( nonostante i dolori alle gambe che ho da mesi) .Ormai sono in panico, ho paura che i medici sottovalutino i miei sintomi e che questi peggiorino. Mi sento incompresa...il neurologo mi aveva consigliato un antidepressivo, ma ho paura a prenderlo, ho paura che nasconda sintomi evidenti di qualcosa d'altro..che andrebbe curato in altro modo....Ormai ho la patente di ansiosa e nessuno mi dà piu retta ma a me questi dolori sembrano di origine chiara; una mia amica malata da anni di artrite reumatoide ha iniziato con gli stessi dolori miei. Non so cosa fare...

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

un'altra possibilità diagnostica da prendere in considerazione è la fibromialgia, il reumatologo non l'ha sospettata? Anche una dolorabilità di origine psicosomatica non è da escludere.
Le consiglio pertanto una nuova valutazione reumatologica alla luce dei nuovi sintomi.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 140XXX

grazie dottore, si mi hanno anche parlato di fibromialgia come causa dei miei dolori..o di somatizzazione ansiosa...per questo mi avevano consigliato il cymbalta...ma non lo tollero proprio..eccessiva sedazione .I dolori sono fortissimi, mi dicono tutti di non pensarci ma come si fa ad ignorare dolori cosi forti? schiena, gambe, ora mani e piedi...ci penso tutto il giorno, sono sempre su internet a controllare che cosa potrebbe essere...e piu ci penso e piu sto male..non riconosco piu il mio corpo..La psicoterapia non mi aiuta per niente.
La fibromialgia dà questi dolori? NOn mi sono informata molto, non mi è stato spiegato quasi nulla dal neurologo che mi ha vista...

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se è stata ipotizzata una fibromialgia e non ha tollerato il cymbalta, Le ricordo che esistono altri farmaci da utilizzare in tal senso.
Ne parli col medico curante, col reumatologo o col neurologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 140XXX

scusi che differenza c'è tra fibromialgia e somatizzazione ansiosa? Un reumatologo o neurologo sa distinguere le cose?E la cura è sempre a base di antidepressivi?

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con una visita accurata si è in grado di fare una diagnosi differenziale tra una somatizzazione ed una fibromialgia. Consideri pure che spesso un soggetto fibromialgico ha anche una componente ansiosa associata.
Per la cura della fibromialgia possono essere utilizzati anche farmaci diversi dagli antidepressivi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 140XXX

GRazie.Purtroppo stamattina alle 5 sono stata svegliata da forti dolori alle mani e soprattutto ai piedi, non riuscivo quasi a camminare , e ho avuto anche una specie di malore( senso di caldo, senso di svenimento difficoltà di respiro). Ho subito prenotato una visita reumatologica..i dolori erano fortissimi stamattina, poi nel corso della giornata sono calati, ma sono dovuta rimanere a casa dal lavoro, ora quando cammino il dolore ai piedi torna...Sono dolori per me nuovi, dopo mesi di dolori alla schiena e alle gambe..di dubbia causa..Spero che la visita chiarisca il quadro una volta per tutte...Le articolazioni dei polsi e delle caviglia scrocchiano...non so se vuol dire qualcosa...ma insieme al dolore sono sintomi nuovi.Le farò sapere gentile dottore...

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, mi faccia sapere l'esito della visita.

Buon pomeriggio
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 140XXX

Oggi dolori forti ai palmi delle mani e ai talloni...non vedo l'ora che venga domani per la visita. I dolori mi si attenuano solo con il toradol...dal dolore ai talloni non riesco nemmeno a stare in piedi.terribili giornate ( mi sono fatta già la diagnosi di artrite reumatoide...)...

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non faccia autodiagnosi, la diagnosi la faccia fare ai medici, vediamo cosa Le dirà il reumatologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 140XXX

Gentile dottore il reumatologo ha escluso malattie infiammatorie ( spondilite o artrite reumatoide) e ha affermato che tutti i miei problemi dipendono da problemi meccanici e degenerativi della colonna vertebrale ( ho un trofismo osseo scadente, protrusioni cervicali e lombari, scarsa muscolatura,e anche una scoliosi) , pertanto mi ha cmq prescritto alcuni esami del sangue per essere sicurissimo della diagnosi, e una rx toto rachide....
COme terapia mi ha prescritto nicetile compresse. ( ne ho già presa una ma ora sento un pò di nausea, forse la dovevo prendere a stomaco pieno....).
Speriamo di stare meglio, grazie dottore della sua disponibilità.

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il nicetile è quasi privo di effetti collaterali ma va assunto a stomaco pieno.
Faccia la terapia e gli esami prescritti.
Buon fine settimana.

Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 140XXX

Stranamente il reumatologo non mi ha fatto le prove per vedere se ho la fibromialgia, secondo il mio medico di base ho quella, perchè i dolori miei sono migranti, sono forti senza una corrispondente positività degli esami, a parte i problemi alla colonna e la positività dell'emg arti inferiori che segnala sofferenza neurogena. Io ora sono confusa,se fosse fibro il nicetile fa qualcosa?Brutta cosa quando due medici che ti seguono non dicono la stessa cosa, già sto male ho paura di non riprendermi, e pure i dubbi ora....So che lei non visitandomi non ha elementi di giudizio, ma glielo chiedo solo in linea teorica se il nicetile potrebbe essere indicato anche per la fibro.
Grazie

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in caso di fibromialgia il nicetile non è un farmaco di prima scelta, in ogni caso lo assuma tranquillamente perché privo di effetti collaterali significativi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 140XXX

Non sono per niente tranquilla...ho continui dolori anche di notte ai piedi e alle mani e senso di calore...non sono gonfia, ma il calore c'è...e camminare non riesco , è come se avessi preso slogature ai piedi..terribile...
Il medico mi dice che aspetta le analisi del sangue per capire se c'è qualche forma di artrite inziale, ( le faccio giovedi), nel frattempo devo solo portare pazienza e prendere un antiinfiammatorio oltre al nicetile...
Non penso che la fibromialgia dia dolori cosi forti ai piedi da impedirti di camminare; so che è deleterio cercare su internet le diagnosi, ma sinceramente mi sembra tanto una forma di artrite.
Ho tanta ansia, ho paura anche di perdere il lavoro, visto che sono a casa in malattia da un pò, e cmq temo che non mi passi piu....
Se io avessi una artrite di qualche tipo, con le analisi del sangue ( ves, pcr, fibrinogeno, emocromo, cpk, ccp, fattore reumatoide , e riceca ena , ana, ecc..) si capirebbe?

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in linea generale si può avere un orientamento diagnostico ma il reumatologo ha escluso l'artrite reumatoide. Se gli esami che farà saranno negativi, d'accordo col medico curante, potrebbe iniziare una terapia per la fibromialgia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 140XXX

Ok le farò sapere gentile dottore, l'importante è che si trovi una giusta diagnosi e una giusta terapia...voglio stare bene.
Grazie di nuovo.

[#17] dopo  
Utente 140XXX


Dottore le comunico i risultati delle analisi:

- rx bacino:
-Nella norma il tono calcico,conservate le rime articolari coxo-femorali,sclerosi della sincondrosi sacroliaca destra.

Modesta antiversione dei corpi vertebrali cercicali. Iniziali segni di spondilo-unico-artrosi di C5, C6 con riduzione del corrispondente spazio discale.
Piu accentuata che di norma la fisiologica cifosi dorsale.Diffusi segni di spondilo artrosi con minuscoli osteofiti marginali del tratto medio-inferiore.
Rettilineizzata la fisiologica lordosi lombare. Iniziali segni di spondilo artrosi di L4, L5 che si accompagnano anche a sclerosi artrosica delle faccette articolari intervertebrali, allo stesso livello.Conservati gli spazi discali.

Degli esami del sangue c'è una ves a 39 ( max 20) ma avevo appena passato una tonsillite...ma pcr normale, l'emocromo normale., fattore reumatoide assente, il CPK è a 19 ( normale da 29 a 168), cosa vuol dire?, ani nucleo ana ena negativi, anticitrullina 7 ( valori normali fino a 17..negativo)....
Io continuo ad avere dolori alle gambe, alle ginoccia e ai piedi...avrò artrosi anche li?
Cosa devo fare per questi dolori? Stasera mi recherò dal fisiatra...penso che dagli esami problemi reumatologici non ci siano, presumo che le cause dei miei dolori siano di tipo meccanico e degenerativo....
Grazie dottore..

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo col Suo pensiero circa l'origine dei dolori riferiti, consideri che ha una colonna vertebrale con tante alterazioni, non gravi, ma che possono creare fastidi.
Faccia vedere tutto al fisiatra e veda cosa Le consiglia.
CPK inferiore alla norma non ha significato clinico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 140XXX

dottore ma la sclerosi della sincondrosi sacroiliaca non si riferisce a patologie infiammatorie spero...( tipo sacroileite...o spondilite intendo...)....

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, il reperto è di natura artrosica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente 140XXX

Il reumatologo a proposito della sclerosi sacro iliaca ha parlato di sacro ileite...ritorna il mio spettro di avere la spondilite. Lui , vista la negatività degli esami, dice che la causa non è di tipo infiammatorio artritico, ma sempre meccanico.
Mi ha consigliato una flebo al mese di Nerixia, da eseguire in ospedale. IO però dottore sono sempre piu confusa, ho dolori ormai invalidanti...e mi sembra che la terapia sia piuttosto lunga...e non so se è quella giusta.
Ho dubbi sempre piu dubbi e leggendo su internet ne ho sempre di piu; so di persone che sono andate avanti con dolori e segni radiografici di artriti varie e non venivano riconosciute e soffrivano molto , dalle descrizioni con i miei sintomi. Chiederò nuovamente altre informazioni al reumatologo, ma mi sento ancora in alto mare...

[#22] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

a distanza non Le posso dare un parere anche perché non siamo nel mio campo di competenza.
Per questo deve rivolgersi al reumatologo che La segue.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Utente 140XXX

Dottor Ferraloro ho iniziato da qualche giorno la terapia con Daparox, poichè il neurologo ha ritenuto opportuno tale cura sia per la situazione di ansia e depressione che ho ormai da mesi a seguito dei miei problemi di salute, sia per la componente fibromialgica sospettata. Il problema è la mia tolleranza di tale farmaco, oggi sono al settimo giorno di terapia e sono al dosaggio di 5 gocce al giorno, da aumentare con gradualità. Fin dai primi giorni però ho come effetto collaterale il mal di testa, e un senso di peso sulla testa oltre che un senso di vertigine ( tuttavia non ho problemi di equlibrio..cammino normalmente è solo la sensazione). IL medico continua a dirmi che tali sintomi si attenueranno nelle prime due settimane di terapia, ma questi sintomi mi preoccupano perchè non riesco nemmeno ad uscire di casa. Inoltre so che non è indicata l'associazione ibuprofene o altri antidolorifici con l'antidepressivo, quindi non posso prendere nulla per farlo passare. Lei cosa ne pensa?

[#24] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo col Suo medico riguardo la possibile regressione di eventuali effetti collaterali dopo un paio di settimane di terapia.
Se invece il sintomo dovesse persistere o essere invalidante è consigliabile la sostituzione del farmaco.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
Utente 140XXX

Gentile dottore il mio medico mi ha detto di arrivare a 10 gocce di daparox al giorno ( ora sono a 8) e poi fermarmi . Però ho letto che il dosaggio minimo è 20 mg, cioè 20 gocce. Il dosaggio prescrittomi quindi viene considerato inefficace? Ne devo riparlare col medico? Non vorrei sostituirmi a lui, nel senso che la prescrizione è la sua, ma ovunque leggo, vedo che meno di 20 mg non ha nessuna azione curativa.Mi può chiarire le idee? Grazie e mi scusi.

[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con Lei che 10 mg di paroxetina sono sottodosati, la dose media è almeno di 20 mg. Ovviamente sconosco i motivi del medico riguardo questa scelta, la cosa migliore è chiedere direttamente a lui.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#27] dopo  
Utente 140XXX

Poichè al mattino , dopo aver preso le gocce e passate circa due ore, mi viene un sonno e una astenia incredibili, lo potrei spostare la sera?Da domani dovrei passare alle dieci gocce, ma se aumento, mi aumenta anche la sonnolenza?NOn riesco a combinare nulla , sono sempre stanca e assonnata...non so se lo reggo ancora per molto..Ho paura di svenire quando mi sento cosi....

[#28] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

eventuali effetti collaterali generalmente regrediscono dopo circa due settimane, quello che riferisce è un effetto comune a verificarsi.
Sì, in effetti potrebbe assumere il farmaco la sera.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
Utente 140XXX

Ho iniziato ad assumere il farmaco dopo pranzo;la sonnolenza di giorno va meglio ma..purtroppo il brutto è la notte, ho un sonno disturbato da risvegli dove sento la testa confusa che gira, e un senso di malessere continuo. Al mattino non mi alzerei mai, e quando mi alzo mi gira la testa, mi sento fiacca, ho malessere che passa dopo un paio d'ore. Sono appena a dieci gocce e sto cosi...non riesco ad aumentare. Il neurologo lo vedrò dopo le feste, ma a questo punto non so se continuo la cura, dopo venti giorni sto ancora a lottare con gli effetti collaterali, al mattino sono sempre sul divano, non riesco nemmeno a lavorare...Forse questo farmaco non fa per me...se lo volessi smettere dovrei ridurre giorno per giorno la dose?
Questo effetto collaterale della sonnolenza è per tutti gli ssri oppure ci sono farmaci meno sedativi?
grazie

[#30] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la presenza degli effetti collaterali dipende dalla risposta individuale al farmaco, infatti, riferendosi sempre alla paroxetina, in alcuni soggetti può causare sedazione, come nel Suo caso, in altri invece insonnia, quasi con le stesse percentuali, in altri ancora può non manifestare nessun effetto collaterale.
Così anche per altri SSRI.
L'eventuale sospensione deve concordarla con lo specialista che La segue, in ogni caso la riduzione graduale è sempre consigliata, anche se dopo un breve periodo di assunzione.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#31] dopo  
Utente 140XXX

basta io inizio a ridurre la paroxetina, non sopporto piu questo senso continuo di ubriacatura dalla mattina alla sera; ho solo un lieve miglioramento verso sera, ma al mattino sono daccapo e sono solo a dieci gocce. Purtroppo in questi giorni non riesco a trovare il neurologo, ma io davvero non ce la faccio piu. Tra l'altro mi è stato detto che la paroxetina non ha nessun effetto sui dolori cronici, quindi lo prendo pure per niente....
Penso di scalare di due gocce al giorno, tanto lo sto prendendo solo da due settimane, poi ricontatterò il neurologo quanto prima.Non riesco a uscire prima del primo pomeriggio per lo stordimento che ho, e la sett pross devo tornare al lavoro, sono insegnante..non posso andare in questo stato...basta...

[#32] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Prof.

se i dolori cronici sono di tipo fibromialgico le molecole più indicate sono altre, compreso qualche antidepressivo. Ne parli col neurologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#33] dopo  
Utente 140XXX

ho già provato il cymbalta con effetti disastrosi, il lyrica idem...vedremo se avrò qualche altra opportunità terapeutica...non so piu a che santo rivolgermi