Utente 230XXX
Buon giorno dottori, sono una ragazza di 27 anni e da qualche mese ho iniziato ad avvertire una forte tensione dapprima alla tempia sinistra, ora mi capita qualche volta anche a destra, ma per di più è a sinistra. E' all'improvviso che mi capita ed è una tensione e spesso una specie di pulsione che si estende a volte verso la mandibola, fino all'inizio della dentatura, per intenderci dove sono i denti del giudizio. Tutta quella linea. Il dolore a volte è insopportabile, passa col passare del tempo, nell'arco della giornata, poi mi ritorna. E a volte ho la sensazione che mi si appanni l'occhio sinistro. Se lo sfrego mi si appanna di più quello sinistro, se sfrego quello destro resta uguale. Non so.
Ho effettuato una risonanza magnetica all'encefalo e al tratto cervicale (quest'ultima per problemi che ho di ernie sia cervicali che discali, che in effetti sono state riscontrate nella risonanza).
All'encefalo non è risultato nulla, l'ho anche fatto vedere al mio medico di base.
Sono stata da lui proprio ieri perché erano alcuni giorni che sentivo un'oppressione e restringimento al collo, non proprio alla gola, ma proprio alla trachea, credo.
Mi ha detto che ho una brutta laringite( o faringite non ricordo) e tracheite e mi ha dato augmentin per 7 giorni e deltacortene per 6 (i primi 3 giorni metà mattina e metà alla sera) e altri tre giorni solo di mattina. Dice che dovrebbero passarmi anche tutti i dolori che ho alla schiena, al collo e alla spalla e braccio sinistro che ho da parecchio.
E mi ha detto che per lui le fitte, la tensione, la pulsione, non so neanche bene io come chiamarla ma è un dolore lancinante, è causato dall'apertura temporo-mandibolare, che credo sia possibile. Ma può portare anche alla pulsazione e al dolore dell'arteria temporale? Perché la mia preoccupazione in questo momento è questa. Perchè sono mesi che va e viene, all'improvviso, e mi sta preoccupando molto. Premetto che sono anche un soggetto ansioso, ma io non credo in questo caso c'entri, poi non so. Potrebbe essere l'Arterite di Horton?? Ho 27 anni, ma mio padre ha avuto un ictus da poco e lui ha avuto un episodio in cui la sua arteria temporale gli si è ingrossata e pulsava molto. I dottori gli fecero una cura e dissero che se non fosse passata avrebbero dovuto fare degli esami approfonditi perché poteva trattarsi di vasculite. In effetti mio padre non ha mai avuto fattori di rischio che lo potessero portare a un ictus. Comunque al di la di questo, io sono preoccupata, moltissimo. E vorrei avere un consulto da un dottore qui, per vedere che cosa fare. Ah, un'ultima cosa. Prendo lyrica 25 da una decina di giorni, perché ho fatto una visita psichiatrica per iniziare a curarmi l'ansia. Grazie
Spero di ricevere una vostra risposta.
Buona lavoro
Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è possibile che la sintomatologia riferita sia l'esito di più fattori, quello mandibolare e quello cervicale (anche se non sappiamo l'entità delle ernie e i rapporti che contraggono con le strutture vicine) il tutto forse accentuato dall'ansia. Non è da escludere nemmeno una componente emicranica primaria.
Pertanto consiglierei una visita neurologica e una visita gnatologica per avere una valutazione diretta del caso.
Per l'arterite temporale non ha l'età, infatti questa colpisce soggetti di età superiore ai 50 anni.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 230XXX

Grazie mille per la risposta immediata. Oggi mi è venuto improvvisamente anche un dolore tipo sciatico credo, prima alla gamba destra, dolore diverso dalla gamba sinistra che ho in genere. E' un dolore tipo sciatico credo. Poi si è esteso un po alla spalla destra e infine alla bassa schiena. Sono piena di dolori, e ogni giorno ne ho sempre di più, come oggi.
Farò una visita neurologica e una gnatologica.
Grazie ancora, vi terrò aggiornati non appena avrò gli esiti.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, leggerò volentieri.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 230XXX

Buona sera dottore. Le scrivo di nuovo perché anche questa sera, all'improvviso ho questa scossa alla tempia sinistra, sull'arteria proprio. E solo dopo una decina di minuti mi fa tensione alla un po più sotto. Ma è un dolore fastidiosissimo, mi sembra quasi come se si stesse sfilando la vena, non so come spiegarlo.
E' una scossa mista a tensione. Spero davvero non sia nulla di grave.
Farò le due visite ma io sono davvero preoccupata che possa essere quella patologia dell'arteria temporale.
Cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Uno dei criteri per la diagnosi dell'arterite temporale è l'età (superiore ai 50 anni), inoltre non ha altri sintomi di accompagnamento.
Faccia le visite di cui Le dicevo, neurologica e gnatologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 230XXX

Buona sera dottore. Nell'attesa dei non brevi tempi di attesa delle visite, volevo dirle cosa sento in questi giorni. E sono dolori che non mi fanno vivere.
Stamattina mi sono svegliata alle 5 che mi mancava il fiato, come se fosse asma. Durante il giorno anche, più volte. Ho notato che il battito cardiaco si era abbassato, molto e non era regolare, ma questo è un altro campo.
Le scrivo per dirle comunque anche che il dolore facciale continua e non lo sopporto.
Mi sono svegliata alle 17, dopo aver dormito un paio di ore, e appena ho aperto gli occhi fitte e pulsioni e tensione forte alla tempia sinistra e oggi anche a quella destra, di nuovo che si estende anche più in basso, all'articolazione dei denti, ma non so spiegare bene. Non so se si chiama mandibola o mascella. Comunque non lo sopporto. La mia domanda è: essendo che sto prendendo cortisone deltacortene 25 da tre giorni, per questa faringite che il medico di base mi ha diagnosticato, antibiotico augmentin, come è possibile che non mi passano i dolori che ho?
alla schiena, spalla, braccio, arti e tempie?
addirittura mi vengono questa specie di crisi di asma, il cortisone non dovrebbe calmarle? io non so che fare. Cioè so che devo fare queste visite, ma nell'attesa il dolore non lo sopporto e la paura che sia qualcosa di grave è grande. Anche perché non c'è un giorno in cui sto bene.
Grazie
Cordialmente

[#7] dopo  
Utente 230XXX

Scusi ho dimenticato di dirle che il dolore mi sta prendendo anche dietro alla nuca e se mi tocco è come se fosse più sensibile, o meno. Non me ne so rendere conto.
E ho una stanchezza a volte che mi sfianca.
Vabe. E' quanto.
Sono esausta. Prendo un' aulin
Ancora cordiali saluti

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Se la visita neurologica ha tempi lunghi è chiaro che non può stare in questa situazione per cui una valutazione neurologica la farei presso il P.S. di un ospedale dove è presente il reparto di neurologia.
Ricordi di non trascurare anche l'origine gnatologica dei disturbi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 230XXX

Ok. Vedrò di fare così, andrò al pronto soccorso e speriamo che facciamo quello che devono fare. Qui non è che funzioni bene.
Grazie ancora, la aggiorno
Cordialmente

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, mi faccia sapere l'esito.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro