Attivo dal 2014 al 2014
Gentili dottori,

riporto il referto della risonanza magnetica :
indagine eseguita con tecnica FSE,FLAIR e DWI mediante acquisizioni assiali,coronali e sagittali dipendenti dal t1,prima e dopo gadolino,e dal t2.
il sistema ventricolare appare regolare per dimensioni e morfologia.
In asse le strutture della linea mediana.
Normali gli spazi subaracnoidei della base e della convessità.
Non sono apprezzabili aree di alterato segnale parenchimale nè di impregnazione patologica in sedesopra e sottotentoriale.
Ipofisi :

Indagine eseguita con tecnica FSE mediante acquisizioni sagittali e coronali dipendenti dal t2 e dal t1 in condizioni basali ed in corso di somministrazione e.v di gadolinio .
L'ipofisi appare di normali dimensioni e morfologia,senza apprezzabili aree di alterato segnale di contesto.
Allo studio contrastodinamico si apprezza omogenea impregnazione del parenchima ipofisario.
Il penduncolo ipofisario è in asse.
Normale morfologia e segnale dei seni cavernosi e della cisterna soprasellare.

cosa significa :Allo studio contrastodinamico si apprezza omogenea impregnazione del parenchima ipofisario ?

Indica la presenza di un adenoma ? ( qualche anno fa mi è stato diagnosticato un microadenoma )
Può giustificare la presenza di tremori e segni neurologici ?
Ringrazio tutti anticipatamente


[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

probabilmente non sono presenti adenomi, non lo si può affermare con certezza ma la dicitura <<L'ipofisi appare di normali dimensioni e morfologia,senza apprezzabili aree di alterato segnale di contesto>> farebbe propendere per la loro assenza.
Faccia visionare le immagini allo specialista che ha richiesto l'esame per avere un parere più attendibile.
Quali sono i segni neurologici che scrive?
E' seguito da un neurologo? Ha fatto in passato i dosaggi degli ormoni ipofisari?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
Gentile Dr. Ferraloro,

si sono seguito da una neurologa è stata lei a prescrivere la risonanza magnetica per sintomi extrapiramidali ( queste sono le parole della dottoressa ).
In questi anni mi sono sottoposto a diversi esami strumentali e cure a base di antidepressivi senza alcun risultato ( pensavano fosse ansia generalizza ).
La neurologa vuole vederci chiaro per queste ragioni mi vuole fare vedere dal (testo rimosso dallo staff) che si occupa di questi disturbi.
In passato ho avuto la diagnosi di prolattinoma dopo la cura con parlodel si è stabilizzato ( in verità non si è capito molto nemmeno se c'è o meno l'adenoma ).
attualmente sto assumendo il requid in attesa di far vedere la risonanza e la cartella clinica degli anni precedenti.
Cosa pensa ?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Eventuali sintomi extrapiramidali (il farmaco è Requip) spesso non vengono rilevati ad una semplice RM encefalica ma occorre qualche esame più specifico, per es. SPECT con DaT SCAN ma sarà lo specialista che deciderà in merito. Ma Lei quali sintomi manifesta?
Se legge in tempo questo post, Le chiedo gentilmente di cancellare il nome del Prof. non essendo conveniente fare on line nomi di terzi, grazie.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
Gentile Dr. Ferraloro,

non sono riuscito a cancellare il nome del prof. per queste ragioni lo segnalato allo staff di medicitalia.
Dal 2006/7 manifesto i seguenti sintomi :
sensazione di tremore interno,spasmi muscolari diffusi durante la giornata,tremore alle palpebre continuo ( evidente ad occhi chiusi ) insonnia,calo della libido,impotenza,tremori delle mani più evidente mano destra,problemi di concentrazione,cefalea.
Alcuni sintomi non riesco a spiegarli a parole.
in questi anni mi sono sottoposto ad elettromiografie,potenziali evocati,polisonnografia,elettroencefalogramma,risonanze,ecocolordoppler penieno con infusione di caverject,stimolazione transmagnetica ecc..
Tutti i medici hanno dato la colpa all'iperproduzione di adrenalina.
Un microadenoma potrebbe giustificare tali sintomi ? ( magari per un piccolo effetto massa ?).
Per quello che prendo ho la sensazione che la dottoressa sospetti il parkinson o sbaglio ?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E' difficile pensare ad un'iperproduzione di adrenalina per giustificare la sintomatologia descritta, tanto meno l'effetto massa di un eventuale microadenoma ipofisario, improbabile dall'esito dell'ultima RM effettuata.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ora che il nome del Prof. è stato rimosso dal testo Le devo dire che il punto di riferimento a Messina per le malattie extrapiramidali è un altro ed il centro è il Policlinico Universitario.


Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
Gentile Dr. Ferraloro,


prima si parlava dell'adrenalina adesso sta entrando in gioco (per quello che ho capito ) la dopamina,non esiste un esame che chiarisca una volta per tutte se ho una patologia neurologica ?



[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La diagnosi di una patologia neurologica è il frutto di tanti elementi (visita più esami diagnostici mirati all'esito della visita ed al sospetto diagnostico) messi insieme.
Pertanto la prima cosa, fondamentale, da fare è la visita, non esiste un unico esame per stabilire una patologia neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
La risonanza magnetica può escludere in maniera definitiva alcune patologie neurologiche ? ho dimenticato di dirle nei post precedenti che la dottoressa ha rilevato
iperefflessia alle gambe,inoltre ha riscontrato segni di sofferenza encefalica ( una cosa del genere non ricordo di preciso ).

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Una RM encefalica può certamente escludere alcune patologie neurologiche, ovviamente non tutte.
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
in senso generale le patologie neurologiche possono essere curate e avere regressione della sintomatologia ?

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Molte sono curabili, per altre ancora non c'è una cura.
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
Gentile Dr. Ferraloro,

come era prevedibile la neurologa dopo aver visto la risonanza mi ha confermato che devo andare a Messina a farmi vedere dal Prof... sicuramente dovrò fare dei test neurovegetativi specifici.
Mi può spiegare in cosa consistono questi test ?
La ringrazio anticipatamente e le auguro buona pasqua .

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non si può genericamente indicare quali eventuali test potrebbe richiedere il Prof. da cui si recherà. Sarà la visita neurologica a fare da guida in modo da richiedere in maniera mirata gli esami ritenuti più utili in base ai riscontri della visita stessa.
Dr. Antonio Ferraloro

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non si può genericamente indicare quali eventuali test potrebbe richiedere il Prof. da cui si recherà. Sarà la visita neurologica a fare da guida in modo da richiedere in maniera mirata gli esami ritenuti più utili in base ai riscontri della visita stessa.
Buona Pasqua

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
Gentile Dr. Ferraloro,

se non ricordo male la dottoressa mi parlava del tilt test oltre altri test.
Questi tipi di test hanno una rilevanza importante per fare una diagnosi precisa ?
cosa significa avere i rot ( +3 ) vivaci alle gambe ?

[#17]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
I ROT sono i riflessi osteo-tendinei, per intenderci i comuni riflessi che cerchiamo col martelletto, per dare un significato clinico devono essere valutati nel contesto dell'esame neurologico complessivo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
i sintomi da me riportati potrebbero indicare una disautonomia del sistema neurovegetativo ?sono passati otto da quando ho iniziato ad avere questi sintomi e ancora non ho una diagnosi.
In questi anni mi hanno detto tutto il contrario di tutto,spero sia la volta buona per capire cosa ho realmente.

[#19]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non è il caso di sbilanciarsi a distanza, rischieremmo di creare ulteriore confusione, per es. tra sintomi extrapiramidali e disautonomia del sistema nervoso vegetativo c'è molta differenza, anche se sintomi extrapiramidali possono causare anche segni disautonomici.
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
Gentile Dr. Ferraloro,

da quando ho smesso gli antidepressivi mi hanno lasciato come sintomo l'eccessiva sonnolenza ( non so se sia collegato ).
Praticamente non riesco a svegliarmi sento una stanchezza mentale assurda,posso dormire per ore senza che le cose cambino .
Potrebbe anche questo riguardare un disturbo neurologico collegato agli altri sintomi ?
La ringrazio nuovamente per la disponibilità.

[#21]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Da quanto tempo ha sospeso l'antidepressivo (quale)?
La sonnolenza è insorta dopo o si manifestava anche durante la terapia?
Consideri che anche il requip può causare sonnolenza.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
Gentile Dr. Ferraloro,

mi sembra di aver assunto come ultimo farmaco l'elontril associato al gabapetin ( da gennaio non assumo più antidepressivi ),la sonnolenza si manifestava anche durante la terapia ,per quanto riguarda il requip è stato sospeso.

[#23]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La sonnolenza che riferisce può riconoscere varie cause, occorre una visita diretta per dare un parere attendibile. Ne dovrebbe parlare con la neurologa che La segue.
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Attivo dal 2014 al 2014
purtroppo sono in attesa di effettuare la visita dal Prof...... a metà maggio.
Il centro di messina è un punto di riferimento per quanto riguarda i disturbi neurovegetativi nel meridione ?
La neurologa come le dicevo sospetta qualcosa al sistema nervoso autonomo.

[#25]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Messina è un ottimo centro di riferimento.

Dr. Antonio Ferraloro