Utente 747XXX
Buongiorno,io sono in cura presso un centro cefalee della donna da Febbraio 2008 e la neurologa mi ha dato come cura il Topamax a 100 mg e il Mag2 perchè mi ha diagnosticato un'emicrania cronica con abuso di farmaci.
In effetti l'abuso di farmaci c'è perchè ero dipendente dal Difmetrè perchè è l'unico antidolorifico che placava e placa i miei mal di testa.
Il Topamax sta avendo su di me degli strani effetti collaterali...parestesie molto fastidiose alle mani,ai piedi e anche al volto, disorientamento, perdita lieve di memoria e "mollezza".
La neurologa continua a dirmi di avere fiducia che sono cose passeggere ma più il tempo passa e più ho bisogno di qualcuno che mi accompagni quando vado in giro perchè a volte per un attimo non mi ricordo dove sono.
Avendo 25 anni (ad agosto)e avere già bisogno di un accompagnamento o del fatto che mi debba scrivere tutto perchè altrimenti dimentico le cose mi fa stare male...poi non riesco a guidare perchè ovviamente mi manca l'attenzione, non riesco a fare un ragionamento senza fare molta fatica...ma devo avere fiducia...
Il Difmetrè lo prendo lo stesso perchè il mal di testa non è stato "debellato"del tutto...e nel frattempo aspetto e spero che questo calvario con il Topamax abbia una fine visto che ogni volta che chiedo quando posso finire la cura la risposta è "3 mesi"...
Come posso fare visto che ora devo incominciare la somministrazione del cerotto transdermico EVRA?Ha effetti collaterali tipo spotting?
Grazie mille per la cortese attenzione...

[#1]  
75188

Cancellato nel 2011
Gentile Signora,

la cura con Topiramato che le ha prescritto la sua Neurologa del Centro Cefalee, non infrequentemente, procura le parestesie e la stanchezza che lei riferisce, spesso tali sintomi beneficiano dell'assunzione di magnesio e potassio, che lei assume già.
Gli altri effetti inesiderati che riguardano le capacità intellettive (perdita lieve di memoria e difficoltà di concentrazione), seppure più rari, spesso compromettono la continuazione della cura.
Premettendo che non conosco nei dettagli la sua storia clinica e la sua anamnesi farmacologica riguardante le eventuali precedenti terapie di profilassi provate, un consiglio potrebbe essere quello di valutare (in accordo con la sua Neurologa) la possibiità di continuare la cura ad un dosaggio inferiore (in alcuni soggetti 75 mg possono risultare efficaci e sufficienti). Altrimenti penso che dovrà valutare delle terpie alternative, sempre in accordo con la sua Neurologa che gliele potrà consigliare.
Nella speranza di averle dato dei consigli utili nella mia risposta, sono a sua disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.

[#2] dopo  
Utente 747XXX

Gentilissimo Dr. Edoardo Mampreso la ringrazio della tempestività della risposta.
La mia neurologa mi ha proibito l'assunzione di potassio dandomi anche una dieta dove sono bandite banane e pomodori.
Ora sto prendendo del Migrasoll in abbinamento al Topamax 100mg.
Ho provato a fare un piccolo "esperimento" su di me.
Per una settimana ho assunto solo il Topamax a 100mg senza nessun integratore (mag2 o migrasoll)e i mal di testa o emicranie erano giornaliere...ho incominciato a riassumere il Migrasoll e il mal di testa è svanito.
Non vorrei che il Topamax abbia perso la sua efficacia...e conoscendo la mia neurologa è capace di aumentare il dosaggio cosa che di certo la sottoscritta non intende fare!
Mi è stata proposta l'agopuntura però sono un po' scettica...

Io nel frattempo la ringrazio moltissimo della sua cortesia.
Cordiali saluti
V.