Se un vecchio trauma vertebra dorsale , causa segnale alterato rm

Partecipa al sondaggio
Al GENTILE DOTTORE :

La nuova RM mi dice ;
rispetto al precedente esame del 01.10.2013 , non si apprezzano significative modificazioni , in particolare appaiono sovrapponibili morfo-dimensionalmente e per caratteristiche di segnalel e piccole aree di alterato segnale endospongioso precedentemente segnalate ai metameri dorsali distali . Invariati anche i restanti reperti rachidei .
La precedente RM del 01.10.2013 , dice ;
non apprezzabili protusioni discali , canale vertebrale di ampiezza nei limiti della norma , non processi espansivi endorachidei , regolare il segnale del midollo compreso nel campo d'indagine , cono midollare in sede , nella norma la osteomorfostruttura dei metameri esaminati , con rilievo unicamente di alcune piccole aree di alterato segnale endospongioso ai metameri dorsali distali , ipointense nella sequenza di base , la maggiore all'emisoma sn di D9.
Da ricontrollare a distanza di 6-8 mesi.

Gentile Dottore , le chiedo se un vecchio trauma alla vertebra dorsale ,
potrebbe essere la causa del segnale alterato endospongioso ai metameri dorsali distali .
Non ho particolari disturbi alla schiena , ho fatto RM per un check-up .
Ho battuto contro uno spigolo di un muro , mentre scendevo dalle scale ,perdendo l'equilibrio .
IL fatto è accaduto circa 15 anni fà , ho fatto RX e RM dorsale nel 1999 senza esiti negativi.

Gentile Dottore GRAZIE per la sua risposta
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7.1k 201 45
"Potrebbe". Nulla di preoccupante una alterazione di segnale della spongiosa ossea per di più immodificata i due RM eseguite a distanza di tempo.
Alternative:
-fenomeni degenerativi di tipo artrosico,
-fenomeni flogistici cronici da alterato carico funzionale.

Forse la RM del 1999 era un apparecchio a campo magnetico più basso (verosimilmente 0.5 Tesla, pertanto con un capacità di definizione di immagine inferiore) mentre ora lo standard è la apparecchiatura a campo più elevato (1.5 Tesla).

Oppure semplicemente non segnalato in precedenza pochè non ritenuto di interesse.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com

[#2]
Utente
Utente
Gentile Dottore ,
cosa mi consiglia lei ,
assumo ,
- Depakin 500mg mattimo e sera ( ho iniziato 2 anni e mezzo fa con 250mg die )
- Tegretol 100mg sera e mattina ( da 1 anno in aggiunta perchè non bastava solo Depakin )
- Ho oggi EEG normale
- sono 1 anno e mezzo che non ho Epilessia
- il Neurologo , che mi ha prescritto la terapia di sopra , per Epilessia , mi ha prescritto anche il farmaco Cerchio 10mg, 1 alla sera ,( Cetirizina antistaminico ),per la mia insonnia , che non ho iniziato .
Mi sveglio ogni 3 ore circa, la notte da 2 anni ,sento lo stimolo di urinare ( circa 2 litri la notte e 1 litro il giorno )( non posso resistere );
- effetto indesiderato Depakin ( anomala secrezione ADH Adiuretina ), è basso il mio valore analisi 10,5 , valori normali 28,5 minimo e 75 massimo
- effetto indesiderato Tegretol , mi abbassa il Sodio , valore analisi 136 ( valori normali 136 minimo e 147 massimo ) .
- effetto collaterale , nicturia ( ho letto ) , dei farmaci assunti per trattare il disturbo bipolare ( Depakin ).
Dottore le volevo domandare ( dopo 2 anni che sono così , non posso andare avanti così )
- il farmaco Cerchio lo posso assumere per lungo tempo , per controllare l' effetto indesiderato di Depakin ( mi sveglio la notte ogni 3 ore circa , nicturia ) ?
- per non avere l' effetto indesiderato , ( anomala secrezione ADH adiuretina ) , per aumentare il mio valore , lei mi potrebbe consigliare ?
- mi potrebbe consigliare , come fare per non svegliarmi ogni 3 ore circa ?
La ringrazio per il suo aiuto
[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 7.1k 201 45
Quel che è certo che per pensare ad uno scalaggio e poi ad una sospensione dei farmaci anti-epilettici le linee guida internazionali richiedono un periodo di almeno 2 anni senza crisi.

Circa la scelta terapeutica non so cosa dirle (giacchè non conosco nulla della sua epilessia, tipologia/manifestazioni, esordio, frequenza) nè voglio (certamente più adatto il suo medico neurologo che la segue, ritengo, da anni.

Cordialmente.
Allergia

L'allergia è una reazione immunitaria eccessiva di fronte a una sostanza (allergene) innocua per molti. Gli allergeni più frequenti e le forme di allergie.

Leggi tutto