Utente
Salve Illustri,

sono a richiedervi un consulto su esito rm encefalo effettuata come controllo di un possibile microscopico edonoipofisi.
nei consulti precedenti si era palesato questo esito come riscontro casuale a seguito altra rm effettuata per problemi visivi e senso di ubriacatura.
adesso rileggendo il referto mi preoccupa la dicitura "Affioranti al forame magno le tonsille cerebellari." su internet e in molti vostri consulti sembra associata alla sindrome di chiari.

per comodità vi riporto l'esito della RM.

Referto
Esame Eseguito mediante sequenze SE, FSE, DWl, FIESTA e FLAIR con immagini secondo Piani multipli, nelle condizioni di base e dopo somministrazione e.v di MDC paramagnetico, con slices di 2.5 mirate allo studio dell'ipofisi.
Si dispone a confronto precedente studio eseguito presso altra sede il 9/11/2011, con tecnica differente
In fossa cranica posteriore il IV ventricolo è mediano, normale. Libere le cisterne degli angoli ponto-cerebellari
Regolare rappresentazione delle spazi liquorali sottotentoriali.
Non aree di alterato segnale del cervelletto e del tronco encefalico.
In sede sovratentoriale le strutture della linea mediana sono in asse.
Sistema ventricolare e spazi liquorali della base e convessità nei limiti per morfologia e dimensioni
In sede tissutale non si riconoscono significative aree focali e/o diffuse di alterata intensità di segnale.
Dopo somministrazione di mdc paramagnetico non si rilevano componenti di enhancement patologico nel contesto del parenchima encefalico
Affioranti al forame magno le tonsille cerebellari.
Corpo calloso nei limiti per morfologia ed intensità di segnale.
L' adenoipofisi nel contesto di una sella turcica di ampiezza regolare, appare asimmetrica per Iobatura della porzione laterale destra, nel cui contesto si ri riconosce nelle sole immagini postcontrastografiche puntiforme area di relativa ipointensità; reperto ai limiti della significatività e da correlare con dati clinico-laboratoristici.

il medico radiologo mi ha detto di non pensare più all'ipofisi perche con gli esami che ho fatto "laboratori ormoni ok" non è nulla di che. Allo stesso tempo però non ha mensionato le tonsille cerebellari e la loro anomalia se di questa si tratta quindi mi è sorto il dubbio.

"Affioranti al forame magno le tonsille cerebellari." è una dicitura normale nella rm encefalo? perchè nella prima rm fatta non ve ne era traccia?

Grazie e buon lavoro

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

il reperto riscontrato non è normale ma nemmeno indica una situazione francamente patologica in quanto le tonsille cerebellari non superano il forame magno. Deve fare visionare le immagini dell'esame al neurologo o al neurochirurgo per avere un parere attendibile ma da ciò che recita il referto mi pare che non ci siano problemi. Dovrebbe soltanto effettuare dei controlli RM per valutare eventuali variazioni.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dott. Ferraloro,

intanto grazie per la celere risposta.
desidero comprendere proprio questo ovvero:

in che modo tale evento è suscettibile di variazioni?,
potrebbe essere una semplice variazione strutturale rientrante nella norma?
potrebbero scendere ancora e perchè?

secondo lei nella prima RM non è stato menzionato per negligenza o perchè non era presente?
ed inoltre quando mi è stata consegnata l'ultima rm il radiologo non mi ha detto nulla o accennato al fatto se non che dovevo smettere di pensare all'ipofisi perchè era tutto ok.

le prime rm risalgono al 6/10/2011 fatte all massiccio facciale ed alla rachide cervicale dove non viene mensionato nulla se non una asimmetria ipofisaria. Proprio per quest'ultima è stata fatta un'altra rm mirata all'encefalo sempre nello stesso centro e sempre in macchinario aperto in data 9/11/2011 dove , dopo somministrazione del metodo di contrasto, si conferma questa piccolissima asimmetria. successivamente dopo esami pituitari e vari controlli endocrinologici (tutti ok) mi è stata prescritta una rm di controllo eseguita in data 6/12/2012, fatta in un altro centro con macchinario chiuso.

mi scusi ma dal lontano 2011 giro per medici cercando l'origine dei miei disturbi ed adesso leggo della sindrome di Chiari e dei sintomi che comporta e sono praticamente identici a quelli che avvertivo e che spesso avverto ovvero:

all'esrodio dolore retronucale e fotofobia vertigini con senso di ubriacatezza.e nausea ad oggi permandono i dolori retrobulbari il dolore alle tempie e la fotofobia. questi sintomi non mi lasciano mai 24 ore su 24 per 365 giorni anno.

solo le prime Rm sono state visionate da un neurochirurgo ed è stato proprio lui a prescrivermi la prima mirata all'ipofisi, ma non mi ha detto nulla se non quello che era specificato nel referto.
mi chiedo...ma guardando le immagini non avrebbe dovuto accorgersene?

mi scusi ma sono davvero stanco di girare e spendere migliaia di euro senza approdare a nulla. ed adesso giusto ieri sfogliado l'esito di questa vecchia rm mi salta all'occhio questa cosa delle tonsille cerebellari le quali mi hanno ricordao i consulti letti sul vostro sito...e siamo nuovamente punto ed a capo.

grazie per la pazienza e scusi lo sfogo. siete dei professionisti meravigliosi, non solo per l'umanità che dimostrate ma anche per il sacrificio che quotidianamente fate dedicandoci il vostro tempo..

cordialità

[#3] dopo  
Utente
Scusi Ancora posso farle visonare ad un neuropsichiatra o deve essere necessariamente un neurochirurgo?

per controlli intende che dovrò fare rm ogni anno od ogni tot per tutta la vita?

grazie e scusi ancora

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se il neuroradiologo non ha dato importanza a questo tipo di reperto ritengo che non sia nulla di importante.
Generalmente queste situazioni restano invariate ma la possibilità che possano avere una evoluzione esiste, per questo si consigliano controlli nel tempo la cui periodicità la stabilirà il neurochirurgo (al quale deve rivolgersi per una valutazione diretta) in base ad alcuni parametri che possono essere valutati solo visionando le immagini e visitando il paziente.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente
Grazie per avermi risposto anche di domenica Dr. Ferraloro.

secondo lei con questo referto si può escludere la sindrome di Chiari?

Conosce qualche bravo Neurochirurgo nella città di Palermo?

Grazie ancora e scusi l'insistenza ma sa...tutti questi sintomi senza risposta e due anomalie nella rm encefalo che seppure non importanti mi causano notevole pensiero e soprattutto il continuo sminuire di medici e parenti che continuano a dirmi non hai nulla smetti di pensarci è solo ansia...

prometto comunque che sino ad esito non la tedierò più.

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Senza vedere le immagini non è possibile dare una risposta attendibile ma, basandosi solo sul referto, mi sembra che non possa parlarsi di sindrome di Chiari.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente
Gentilissimo e puntuale come sempre.

ho chiesto un consulto ad un suo collega del sito il prof Giovanni Grasso.
Lo sentirò la prossima settimana vediamo cosa ne pensa.

intanto la saluto e la ringrazio tantissimo.

la terrò aggiornata se non la disturbo troppo.

Buona serata.

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ok, mi faccia sapere, non disturba certamente!

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Buonasera Dr. Ferraloro,

Sabato sono stato al consulto con il Gentilissimo Prof. Giovanni Grasso.
Non Esagero a definirlo il più professionale umano e competente professionista che abbia incontrato sino ad adesso.

Seppure impegnatissimo mi ha accolto in orario extralavorativo e dopo aver visionato la RM encefalo e le pregresse mi ha rassicurato confermando quanto da lei già accennato ovvero... nulla di che, non è assolutamente preoccupante e rientra in una di quelle varianti anatomiche che spesso non vengono sottolineate proprio perché insignificanti.

Il Prof. mi ha consigliato comunque, per completezza diagnostica,, di ripetere l'ultima e definitiva RM con mdc giusto per chiudere l'iter diagnostico.


Non ho Parole. Ringrazio lei, Il Prof. Grasso e tutti i professionisti del sito che quotidianamente dedicano parte del loro prezioso tempo a noi pazienti mostrando anche e soprattutto la parte umana.

la terrò comunque informata. Appena fatta la rm e dopo averla fatta visionare al Professore le posterò il risultato.

Grazie ancora.

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Mi fa particolarmente piacere che si sia tranquillizzata.
Leggendo il referto, la condizione sembrava senza significato clinico ma se non si osservano direttamente le immagini non è possibile sbilanciarsi a distanza.
Ok, mi faccia sapere l'esito del prossimo controllo RM.
A nome dei colleghi di Medicitalia La ringrazio per le belle parole utilizzate nei nostri confronti. La soddisfazione degli utenti è per noi un parametro essenziale per valutare il nostro lavoro, grazie a Lei!

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
Giorno Dr. Ferraloro,

mi scuso per il ritardo ma tra impegni lavorativi e familiari, riesco solo adesso a scriverle.
Ho effettuato la rm prescritta dal Prof.Grasso che nella giornata del 24 dic mi ha accolto nel suo studio a titolo gratuito per il consulto e la visione della stessa.
Al di là di tutto devo dire che sono davvero rimasto spiazzato dalla gentilezza e la dedizione di questa bravissima persona, mi chiedo chi lo avrebbe fatto soprattutto sotto le feste davvero un medico ed un professionista di altri tempi.

Scusi la divagazione ma è dovuta. Tornando alla rm sostanzialmente mi ha confermato quanto detto in precedenza la situazione è rimasta invariata e non ci sono grossi problemi, dovrò solo per scrupolo, fare esami pituitari tra un anno ed rm tra due solo per correttezza, ma secondo il prof non cambierà nulla, resterà tutto invariato.

in sintesi non ho nulla che non vada.

Sono felice per questo ma perplesso perché i sintomi di abbagliamento e vista traballante per i quali avevo iniziato l'iter diagnostico sono rimasti li da agosto 2011 seppur in forma ridotta non mi lasciano neanche un giorno.

grazie per l'attenzione e la professionalità.

continuate così.

Cordialità.

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la ringrazio per il puntuale aggiornamento, mi fa particolarmente piacere apprendere che al controllo RM non siano state riscontrate variazioni degne di nota.
Anche se a distanza, concordo con quanto Le ha detto il Prof. riguardo la possibile non evoluzione del problema.
Sul resto della sintomatologia non posso aggiungere altro rispetto a quanto detto finora dai colleghi che l'hanno seguita.

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro