Utente
Gentili dottori,
da circa un anno avverto con alti e bassi dei dolori/stanchezza alle gambe, tanto da essere impossibilitato a fare anche una semplice passeggiata.

Nel Febbraio del 2014 ho effettuato una elettromiografia agli arti inferiori e la conclusione è stata:
RADICOLOPATIA L4-L5-S1 SENZA DANNO ASSONALE REGISTRATO

Tengo a precisare che ho effettuato 3 visite neurologiche abbastanza approfondite (tutte negative), 2 visite cardiologiche, 5 visite da medici di base, esami del sangue di tutti i tipi e esami delle urine. Credo però di non aver mai effettuato esami del sangue relativi a problemi reumatologici.

Il mio medico di famiglia ha riversato il problema sul fattore psicologico, tanto che da circa un mese sono in cura da uno psichiatra con Abilify 5mg, Fevarin 100 mg e Xanax 1mg con diagnosi di disturbo ossessivo compulsivo su questo dolore.

Ciò nonostante, ritengo che alla base del mio problema non ci sia un problema di natura psicogena ma di natura fisica. Pertanto, come consigliato qualche mese fa dal dottor Ferraloro (saputo in un precedente post della radicolopatia) effettuerò a breve una RM nel tratto lombo sacrale.


Vorrei sapere cosa ne pensate di tutto questo e se è possibile associare questi dolori/stanchezza alle gambe a questa radicolopatia.

Vi ringrazio anticipatamente.

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Credo che la decisione di effettuare un approfondimento diagnostico per immagini avrebbe dovuto precedere la conclusione diagnostica di disturbo psicogeno, per cui ora è ben indirizzato per il chiarimento di questa sua sindrome.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottor Colangelo,
intanto la ringrazio per la risposta.
Dal momento che sostanzialmente mi sto muovendo 'solo' e con il vostro parere (nei limiti del consulto online), quando martedì andrò a fare questa RM cosa dovrò dire al radiologo?
Di fare semplicemente una RM nel tratto lombo sacrale?
Seconda cosa: è possibile che questi sintomi di doloro/stanchezza derivino da qualche ernia al disco o discopatia?

Grazie anticipatamente.

Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ad entrambi i suoi quesiti rispondo affermativamente ma dica anche di valutare bene il diametro del canale spinale. Mi tenga informato. Cordialità
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente
Non so davvero come ringraziarla, non appena effettuerò la RM e avrò il responso l'aggiornerò qui. Ancora mille grazie!

[#5] dopo  
Utente
Gentile dottor Colangelo, ho appena effettuato la RM nel tratto lombo sacrale.
Ovviamente il referto del radiologo lo avrò a breve, ma intanto il tecnico mi ha detto che non c'è niente di grave ma solo due piccole protrusioni.
In attesa del referto, lei dice che anche solo queste due piccole protusioni potrebbero essere la causa di questo dolore/stanchezza alle gambe? Tra l'altro ho notato che se premo l'interno coscia e i polpacci avverto dei leggeri dolori (in entrambe le gambe).

La ringrazio anticipatamente.

Cordiali saluti

[#6]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mi esponga interamente il referto della RM appena me entra in possesso
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#7] dopo  
Utente
Gentile dottor Colangelo,
ecco il referto:

RM RACHIDE LOMBO-SACRALE
E' stato visualizzato il tratto rachideo compreso tra le ultime vertebre dorsali e le prime vertebre sacrali con immagini sagittali T2 e T1 dipendenti, immagini assiali T1 pesate sono state ottenuto tra L1 e S1.
Per quanto possibile dire in paziente in decubito supino, e quindi in condizione di scarico funzionale, si apprezza verticalizzazione della fisiologica lordosi lombare con atteggiamento scoliotico sinistro-convesso; utile, a giudizio clinico, integrazione mediante esame RX rachide lombare in ortostasi.
Nel complesso regolare lo spessore e l'intensità di segnale dei dischi intersomatici.
Al tratto L1-L4 i dischi interposti mostrano modico bulging circonferenziale che lambisce il sacco durale.
A L4-L5 modica protrusione discale che in sede dorsale mediana-paramediana destra assume i caratteri di focale e minuta erniazione sottoligamentosa.
A L5-S1 bulging discale circonferenziale lambisce il sacco durale e mostra iniziale estrinsecazione al terzo inferiore dei neuroforami. Normale posizione, morfologia e segnale del cono midollare.


Il mio medico di base mi ha detto che si tratta di una lombosciatalgia e per questo avverto questi dolori alle gambe.

Cosa ne pensa?

La ringrazio.

Cordiali saluti

[#8]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Anche se non vi è evidenza di una significativa patologia degenerativa cui riferire una condizione di conflitto disco-radicolare tuttavia i disturbi che lei lamenta potrebbero essere ascritti alle protrusioni dei dischi rilevate con la RM . Si sottoponga ad una ulteriore visita neurochirurgica per una terapia mirata. Cordialità
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it