Patologia autoimmune sconosciuta

Buongiorno,
Spulciavo su internet qualcosa che potesse risolvere il mio problema.
Sono una ragazza di 22 anni,affetta da una patologia che nessuno sa identificare.
Cinque mesi fa ho avuto un offuscamento della vista seguito da dolori retrobulbari.
Sono andata da diversi oculisti che mi hanno prescritto una risonanza magnetica.
Dai risultati sono emersi infiammazione dei muscoli ottici e angioma cavernoso cervello lato SX.
I dolori retro bulbari sono ancora persistenti seguiti da ipersensibilità alla luce e disturbi visivi che peggiorano.
Ho fatto eco alla tiroide, carotide,analisi degli ormoni e tiroidei ma tutti con esito negativo.
Tuttora nessuno è stato in grado di darmi una diagnosi.
Mi hanno solo detto che potrebbe essere una patologia autoimmune che non riescono ad inquadrare.
Potreste aiutarmi?
Vi ringrazio anticipatamente per la disponibilità concessami.
Cordiali saluti
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

potrebbe copiare interamente l'esito della RM encefalica?
Ha effettuato anche i potenziali evocati visivi?
E una visita neurologica? In caso affermativo, cosa Le ha detto il collega?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
"Nel centro semiovale di SX si osserva piccola area da riferire a piccola malformazione vascolare. Piccola area di iperostosi adesa al tavolato cranico interno in regione frontale sovrainsulare destra. Ispessimento dei muscoli retto inferiore di destra,retto laterale di destra e retto inferiore di sinistra."
Agli occhi hanno effettuato tonometria a soffio,fondo oculare e visita oculistica.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Ho consultato un neurologo e mi disse che non avevo nulla. Sinceramente non essendo soddisfatta della sua risposta ho continuato a fare controlli anche perché i sintomi peggiorano,rendendo i gesti quotidiani un'odissea. Chiedo consigli a voi perché i medici mi stanno confondendo in quanto neanche loro sanno rispondere alle mie domande. I primi periodi di quest'episodio avevo paura perché mio padre iniziò ad avere un offuscamento della vista e poi scoprimmo che aveva un tumore al cervello che ha terminato la sua esistenza. Ho bisogno di una mano perché oltre al dolore fisico sto andando in depressione e non voglio!
[#4]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

ha fatto anche i potenziali evocati visivi? L'esito negativo della visita neurologica è già una buona notizia. La sintomatologia insorta 5 mesi fa è ancora presente?
Potrebbe, dopo sei mesi dalla prima, ripetere la RM encefalica con mezzo di contrasto e mirata anche alle vie ottiche, in ogni caso Le consiglierei di rivolgersi ad un centro neurologico di provata esperienza come può essere la Neurologia dell'Università della Sua città.

Cordialmente
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno e buona domenica.
No i PEV non sono stati fatti. I sintomi persistono e sono peggiorati del resto. Del neurologo che mi ha effettuato la consulenza non mi fido a dirla tutta,perché non ha esperienza in questo genere di cose.
Potrebbe,secondo lei, trattarsi di NORB oppure sclerosi multipla?
[#6]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Una neurite ottica retrobulbare ci sta con la sintomatologia (non sempre questa condizione è associata a sclerosi multipla), ma alla RM non ci sono segni di alterazioni a carico dei nervi ottici. In questo senso Le avevo parlato di PEV (potenziali evocati visivi).
Se il neurologo a cui si è rivolto non ha esperienza in materia, avvalora ancora di più il consiglio di rivolgersi ad una struttura specializzata, come scritto nel mio ultimo post.

Cordialità
[#7]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille dottore.
È stato molto disponibile ed esaustivo.
Le farò sapere l'esito.
Buona domenica :)
[#8]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Ok, mi faccia sapere.

Buona domenica anche a Lei
[#9]
dopo
Utente
Utente
Dottore oggi sono stata dall'oculista.
Mi ha detto i PEV non sn stati fatti perché non c'è un calo della vista. Inoltre lui non pensa possa essere una neurite ottica perché non c'è un calo di vista.
Mi ha prescritto un'eco ai muscoli ottici.
Mi ha detto che potrebbe essere la tiroide anche se le analisi e l'ecografia sono uscite negative oppure una patologia autoimmune.
Lei cosa ne pensa?
[#10]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
È un'altra possibilità da prendere in considerazione ma problematiche legate ad una disfunzione tiroidea mi sembrano poco probabili con dosaggi ormonali ed ecografia nella norma.

Cordiali saluti
[#11]
dopo
Utente
Utente
Non ci capisco più nulla. Ho rifatto le analisi del sangue,domattina devo ritirarle. Vorrei arrivare alla soluzione del problema. Mi sembra però così lontana...
[#12]
dopo
Utente
Utente
eccomi qui a distanza di giorni. Sono appena tornata dal neurologo. Mi ha detto che il problema è psicologico. Mi ha prescritto antidepressivi mattina e sera.ora mi chiedo come può una depressione (decisa da questo neurologo) causarmi un'infiammazione ai muscoli ottici???
Resto sconcertata.
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Sinceramente non so cosa dirle, è la prima visita che fa con questo collega?
[#14]
dopo
Utente
Utente
Si e credo anche l'ultima. Mi ha detto che dopo un mese di antidepressivi da prendere mattina e sera se il problema persiste devo procedere con la psicoterapia.
Premetto di essere una persona abbastanza intelligente,non sono un medico ma sinceramente mi sento presa in giro da tutti questi pseudo specialisti che mi stanno riempiendo di stupidaggini. È così difficile capire quale possa essere il mio problema. Per avere una risposta a chi mi devo rivolgere?
[#15]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Mi pare che sia il secondo neurologo che Le dice che non ha nulla (potrebbe anche essere, anzi lo auguro sinceramente!), Le rispondo come ho fatto alla replica #4 <<Le consiglierei di rivolgersi ad un centro neurologico di provata esperienza come può essere la Neurologia dell'Università della Sua città>>.

Cordialmente
[#16]
dopo
Utente
Utente
Infatti sono stata al policlinico a Napoli. Non so più a chi rivolgermi.
Anche io mi auguro che non sia nulla ma voglio che qualcuno mi tolga il dolore... Lei è stato molto disponibile cn me. Mi auguro che ci siano mille medici come lei!
[#17]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Quali farmaci sono stati prescritti e a quale dosaggio?
[#18]
dopo
Utente
Utente
Paracetamolo 1gr mattina e sera per 10gg.
Laroxyl 7 gocce alle 21:30 per 30gg
Sertrolina eg 50 1 compressa al giorno per 30gg.
Venire a controllo dopo 30 GG per verificare se la terapia è sufficiente oppure iniziare sedute di psicoterapia.
Praticamente mi ha preso per una pazza esaurita!!!
[#19]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Non direi, Le è stato prescritto un antidolorifico (paracetamolo), un farmaco per il dolore neuropatico (laroxyl) ed uno per eventuale somatizzazione (sertralina). È una terapia razionale anche alla luce di due diversi pareri neurologici negativi.
[#20]
dopo
Utente
Utente
Come possono due antidepressivi curare il mio caso? Mi sono informatica sui medicinali e sono antidepressivi.mi spieghi meglio.
[#21]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gli antidepressivi non vengono utilizzati solo nei disturbi depressivi ma in tante altre indicazioni, per es. nei disturbi psicosomatici e nel dolore neuropatico, in questa ultima condizione vengono utilizzati anche diversi antiepilettici, ciò non vuol dire che il paziente che li assume sia epilettico. Alcuni antidepressivi si prescrivono anche nei soggetti diabetici per curare il dolore da neuropatia diabetica.
[#22]
dopo
Utente
Utente
Ho capito perfettamente quello che vuole dirmi.
Il punto è un altro. Il neurologo pensa che sia un fattore psicologico.
Mi ha detto che ho bisogno di una cura in affettiva,carica emotiva. Se tra un mese di terapia il problema persiste devo affiancare la psicoterapia.
Quindi i farmaci non sono stati descritti per i motivi da lei spiegati ma proprio per dare questa spinta emotiva!
[#23]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Non condivido completamente in quanto la ''spinta emotiva'' non può darla il paracetamolo né 7 gocce di laroxyl, al limite solo la sertalina ma la molecola è indicata anche per i sintomi psicosomatici. Lei comunque è libera di non seguire la terapia prescritta.

Cordialità

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa