Utente
Buongiorno a tutti, in seguito ad accertamenti per la ricerca dell'hla b27, per una sospetta spondillite, poi per fortuna non presente, é stato trovato l'hla b35. Mi è stato detto che non è associato a nessuna patologia reumatica ma é un indice di infiammazione neuromuscolare? Devo preoccuparmi? È specifico per qualche patologia neurologica? Grazie mille

[#1]  
Dr. Alberto Lerario

20% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
come tutti i test per gli HLA, la positività riscontrata indica una predisposizione ad una eventuale patologia autoimmune. Molto raramente i muscoli vengono direttamente coinvolti da una problematica inerente direttamente ad una mutazione di HLA. Tuttavia dipende dal suo quadro clinico, dai suoi sintomi.
Potrebbe, oltre ad effettuare una visita, cominciare ad effettuare alcuni esami ematici tra cui controllare il valore delle Creatinchinasi (CK), enzimi muscolari indicatori di danno muscolare.
Dr. alberto lerario

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore e grazie per la sua risposta. Io credevo che praticamente tutti, chi uno o chi l'altro avessimo determinati hla. Quindi siamo praticamente tutti soggetti allo sviluppo di una patologia autoimmune? Il mio quadro clinico é abbastanza buono, ho qualche acciacco muscolare ma nulla che mi abbia mai impedito di svolgere bene la mia vita quotidiana. Ogni tanto, accuso come un lieve calo di forza nelle braccia, ma feci già qualche mese fa 2 visite neurologiche e una rmn encefalo che risultarono nella norma. Feci anche una rmn alla colonna che evidenzió un Po di problemi nella zona cervicale, dorsale. Può essere dovuto a questo la mancanza di forza sporadica nelle braccia? Io ho 25 anni, ma ho una paura terribile per la Sla.......Può essere questo un sintomo precoce ?

[#3]  
Dr. Alberto Lerario

20% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2018
Molto improbabile che si tratti di SLA (dalle visite neurologiche sarebbe emerso qualche segno sospetto). Effettui comunque quell'esame del sangue che le ho consigliato, e non si preoccupi, i suoi disturbi alla colonna possono determinare qualche sintomo. Se proprio ha dei dubbi effettui un nuovo controllo clinico
Dr. alberto lerario

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dottore, effettueró l'esame richiesto anche se lo avevo già fatto qualche mese fa ed era tutto nella norma.
Oggi avevo in programma una nuova visita neurologica, la 4 in un anno, risultata fortunatamente ancora una volta negativa. Il neurologo mi ha rassicurato dicendo che non ce nessun segno o sintomo riconducibile ad una patologia neurologica. Infatti tutti i segni e manovre, babinski, romberg mingazzini, tutte nella norma. Vorrei comunque porle delle domande dottore :
1) alla luce della quarta visita neurologica in un anno negativa posso stare tranquillo e non pensare a nulla di grave come sla parkinson ecc? Sarebbe emerso qualcosa?
2) avendo fatto nell'arco di quest 'anno anche un rmn encefalo ( nella norma ), elettromiografia ( nella norma ) e rmn colonna in toto ( che ha evidenziato protusioni cervicali e dorsali ) si può attribuire la mia sintomatologia ( debolezza sporadica alle braccia, dico apparente debolezza perché dalla visita la forza ed il trofismo sono perfetti ) e lievi tremori durante alcuni movimenti del brsccio, ad esempio quando piego il gomito o comprimo il muscolo del braccio. Ribadisco che il dolore, non lancinante mi parte dal centro della schiena, dove ho la curva della scoliosi e si irradia a spalle e braccia ( dolore lieve ma fastidioso) e appunto mi sembra di fare fatica ad impugnare le cose ecc....ma poi faccio tutto normalmente, mi sento come se il mignolo e l'anulare dx fossero un po' legati.
3 ) il neurologo mi ha detto che hla b35 non è specifico per una patologia, e che avendo ana, anca e pannello ena tutti negativi ( esami fatti dopo consulto reumatologico ) posso stare sereno. Ma la mia curiosità é : ogni hla predispone ad una malattia autoimmune? Perché il medico mi ha parlato solo di b27 e 51 associati a malattie. E la cosa che non mi è chiara é se tutti , chi uno o chi l'altro ha qualche hla nel sangue.

Scusi se mi sono dilungato, grazie mille dottore

[#5]  
Dr. Alberto Lerario

20% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2018
Buongiorno,
stia tranquillo e non tema di avere delle patologie neurodegenerative che non ci sono. Segua con calma un percorso fisiatrico-riabilitativo per le problematiche alla schiena e vedrà che avvertirà qualche miglioramento.
Gli HLA mutati sono da considerarsi eventualmente delle predisposizioni, ed alcuni più di altri, in quanto la biologia non è matematica. Per cui il verificarsi di alcune condizioni dipende da molti fattori (genetici, ambientali etc.), quindi può capitare benissimo che non accada nulla di correlabile a tale condizione.
Dr. alberto lerario

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio dottore, quindi concludendo, questo lieve tremolio comparso da qualche giorno alla mano destra, che non ho a riposo ma solo quando piego il gomito per mangiare o lavare i denti per esempio, si può attribuire a cosa? Qualche compressione? Perché ho anche un lieve fastidio vicino al gomito ma non ho parestesie. O a cosa altro? Perché è fastidioso, e non bevendo caffè, non bevendo alcolici ed essendo questa la prima volta che mi capita non so a cosa attribuire questo tremore

[#7] dopo  
Utente
E un ultima cosa dottore, durante la prima visita neurologica, delle 4 fatte, erano solo emersi riflessi ( rotulei o achillei ora non ricordo ) simmetrici e vivaci. Il neurologo non aveva attribuito nessun significato patologico a questo. Mi chiedevo però, come mai nelle successive 3 visite fatte con un neurologo diverso, questi riflessi vivaci non sono stati evidenziati, e se alla luce, della rmn encefalo negativa, rmn colonna negativa, e emg e eng negative questi riflessi possono essere comunque patologici o fisiologici, grazie per la risposta