Utente 401XXX
Buongiorno cari dottori,
Sono qui a chiedere oggi un vostro consulto su un problema che mi attanaglia da quasi una settimana.
Vi spiego meglio è da circa martedì mattina che ho iniziato ad accusare una debolezza alle gambe a partire dalla coscia o meglio da metà coscia fino alla pianta del piede all'inizio non ho dato molto peso visto che faccio un lavoro o meglio lavoro con gli animali sono toelettatore e per questo motivo Passo molto tempo in piedi facendo anche degli sforzi per aiutarvi a salire sui tavoli. Ho iniziato a sentire del tremore della debolezza è un sintomo come se qualcuno mi piegasse alla congiuntura del ginocchio e mi facesse un attimino piegare le gambe non so se ho reso l'idea un po' quel giochino che si faceva da bambini. La cosa però nei giorni è andata a peggiorare ho pensato che probabilmente era una stanchezza muscolare un po' perché ci sta visto il mio lavoro ma via via che passavano i giorni mi sono sentita completamente irrigidire le gambe come se i muscoli in alcuni casi mi vibrasse Raw fino a che le gambe non mi sono diventate completamente rigide doloranti non riesco a stare in piedi ed è come se qualcuno mi spaccasse completamente gli arti prendendo anche difficoltoso il mio lavoro Sono andata presso il fisioterapista che mi ha detto che potrei avere una piccola vertebra del vaccino spostata ma io non ho dolori al bacino oppure all'anca ho dolori dalla coscia in su e quando cammino anche per soli 5 minuti sento i muscoli come se si indurisce ero la stessa sensazione che si ha quando si fa della corsa campestre Vi prego dottore di aiutarmi voi ho fatto le analisi non solo l'emocromo ma anche tutte quelle che sono le analisi creatinina sodio potassio sideremia azotemia glicemia ferritina tutte quelle che possono essere le analisi che potrebbero interessare ma vanno tutte meravigliosamente bene il mio medico curante non è stato in grado di darmi una risposta Premetto che nel mese di novembre non inerente al problema delle gambe ho dovuto sostenere un Angio risonanza con e senza mezzo di contrasto in quanto il mio ecografista aveva riscontrato un flusso sanguigno anomalo che poi riscontrato completamente normale conclamato da la risonanza Non so se questa risonanza potrebbe essere utile visto il problema che ho alle gambe in quanto essendo anche una persona un po' ansiosa come tutte trovandomi in questo problema ho il timore che possa essere qualcosa di un po' più serio e ho iniziato a pensare stupidaggini come il Parkinson oppure alla sclerosi premetto col dire che ho 35 anni sono stata sempre una ragazza molto in salute chiedo a voi di potermi aiutare potrebbe essere un problema di Atlante Spostato Io spesso soffro di cervicale dovuta sempre al mio lavoro Vi prego di aiutarmi in quanto sto iniziando a pensare che possa essere un problema neurologico ripeto che ho sostenuto delle risonanze a novembre Come descritto E negli anni precedenti circa 6 anni fa ho sostenuto risonanza encefalo completamente nella norma.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

considerato che il problema è riferito agli arti inferiori, è corretto, dopo una visita almeno dal Suo medico curante, indagare il tratto lombosacrale della colonna vertebrale. Se Lei soffre di problematiche imprecisate al tratto cervicale, non è da escludere anche qualche problema al tratto lombosacrale, per cui sarebbe indicata per es. una RM. Consideri che stiamo solo ipotizzando qualcosa a distanza senza nessuna pretesa diagnostica.
Poi, in base all’esito, si deciderà come procedere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro