Attivo dal 2006 al 2015
Buon giorno gent Dr,
mio marito 65enne normopeso ha ritirato il referto di una RMN Rachide lombare.

Per Favore oltre la Vs gentile e professionale lettura, vorremmo sapere se vi sono delle cure e quale terapia sarebbe opportuno intraprendere.

RMN RACHIDE LOMBARE SENZA MDC
Parastesie arto inferiore dx da sospetta compressione midollare.

L'esame è stato eseguito mediante acquisizione di sequenze TSE, T1, T2 pesante STIR secondo piani multipli.

Regolare allineamento dei metatarsi lombo-sacrali sul piano sagittale.
I dischi intersomatici del tratto distale appaiono ipointensi nelle sequenze T2 pesate per fenomeni di disidratazione.
Canale vertebrale ridotto per ampiezza per ipertrofia delle articolazioni interapofisarie.
IN L2-L3 si osserva minimo bulging discale ad ampio raggio con impronta soffice del sacco durale.
In L3-L4 bulging discale an ampio raggio intraforaminale dx che determina conflitto con la rachide dx di L3 del tratto intraforaminale; impronta sul sacco durale.
In L4-L5 bulging discale ad ampio raggio specie intraforaminale dx che determina conflitto con la radice dx di L4 nel tratto intraforaminale che appare tumefatta; impronta sul sacco durale.
In L5-S1 si osserva minimo bulging discale ad ampio raggiocon impronta soffice del sacco durale.
Nella norma il cono midollare con apice del cono a livello di L1.

Ringraziamo Moltissimo anticipatamente.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Preliminarmente, e fortunatamente, non risulterebbe alcuna compressione sul midollo spinale.
Verosimilmente le parestesie sono generate dai 2 bulging discali L3-L4 ed L4-L5 in posizione intraforaminale DX con conseguente irritazione/infiammazione radicolare.

Se non c'è dolore neuropatico breve ciclo (3-5 gg) di corticosteroidi (se non contro-indicati per motivi medici generali) e riabilitazione posturale (metodo Mezieres).

In ogni caso ne parli con il suo medico di medicina generale e con il responsabilile del centro di riabilitazione poichè questo è un consulto a distanza e in nessuna maniera può sostitutrsi ad un o più visite mediche.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Ma grazie molte sentite per la Sua solerte e premurosa risposta Dr.

Mi pare di capire che nonostante il 'gergo medico' l'esito non sia così preoccupante. Sicuramente la prox settimana mia marito si recherà dal medico di famiglia, cmq per ora grz alla Sua cortese attenzione siamo un pò + tranquilli!!

Nuovamente grazie gent.mo Dottor Poli.
M & C salutano cordialmente.

[#3] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Gentile Dott. La prego mi scusi se approfitto ancora della Sua cortesia.

Per favore avrei due ulteriori brevi domandina da porLe.

Dovendo prenotare per me una RMN RACHIDE CERVICALE senza contrasto, ed essendo purtroppo affetta di FAP e sindrome claustrofobica, vorrei gentilmente sapere se l'esecuzione RMN APERTA prevede il cosidetto casco. ?

In caso nn riuscissi ad eseguirla, su quale altro esame sufficientemente attendibile potrei optare?

Ringrazio moltissimo anticipatamente e cordiali saluti.

[#4]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Non consiglio la RM aperta pichè il campo magnetico solitamente non supera 0.3-o,4 Tesla (unità di misura elettromagnetica) mentre gli apparecchi così detti chiusi hanno un potenza di capo magnetico di almeno 1.5 Tesla.
Questo all'atto pratico si traduce in un differenza di deficinizione di immagine incommensurabilmente differente.
Le "aperte" sono poco/nulla adatte alla esplorazione di Encefalo e tratti Vertebro-Midollari.
Le alternative:
-assunzione di un farmaco ansiolitico mezz'ora prima dell'esame,
-e come ulyima ratio la esecuzione di una RM chiusa in sedazione (non anestesia) praticata da un medico anestesista.

Se proprio non se la sente la RM aperta mettendo in conto peggiori immagini e meno indormazioni.
Chieda ai vari centri la potenza dei campi magnetici delle loro apparecchiature scegliendo quello con il valore più alto.

La alternativa è alla RM eè la TC ma sono tante raggi X (radiazioni ionizzanti).

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#5] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Nuovamente Grazie 1000 per la Sua veloce e utile risposta!

Accip... non sapevo che le immagini in quella aperta fossero di risultato inferiore! Fra le diverse opzioni preferirei quella in sedazione....nn riuscirò mai a sottopormi alla RMN tradizionale ...si figuri che non riesco nemmeno a stare in un ascensore che cmq ha spazio + ampio!!

Spero di riuscire ad ottenere un trattamento 'particolare' x il mio specifico problema!

Intanto grazie e buona giornata!

[#6]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Il problema vero è che molti centri che si occupano di RM, pur sapendo bene come una apparecchiatura non è adeguata per la esplorazione in particolare di encefalo e midollo spinale, non lo spieegano al paziente/cliente poichè verosimilmente lo perderebbero.
Per quel che sono i miei campi professionali e di maggior interesse posso assolutamente affermare come, ad esempio, posso con la certezza della evidenza affermare quel che segue.

E' un poco ciò che accade nella Medicina del Sonno (competenza neurologica).
Ci sono molte strutture che vendono a prezzi bassi (quindi concorrenza sleale) quelle che chiamano Polisonnografie ma che in realtà sono solo monitoraggi Cardio-Respiratori nella migliore delle ipotesi se non la semplece misurazione della saturazione dell'ossigeno nel sangue durante il sonno.

Ciò accade per la Medicina del Dolore (competenza neurologica, anestesiologica e di chi ha titoli equipollenti per esercitare la Terapia del Dolore).
Semplici applicazioni mesoterapiche vengono vendute con veri e propri blocchi antangici o anestetici di nervi periferici epicranici o di radici spinali originanti dalla colonna vertebrale o di nervi periferici.

I professionisti e le prestazioni erogate da strutture sia private che pubbliche (più grave poichè ciò accade tra la indifferenza o la collusione degli organismi preposti ai controlli) vanno attentamente valutate scegliendo con cura (pareri di colleghi o di altri pazienti, uso del web alla ricerca di figure con "curricula professionali" allegati, fino al contattare il professionista medesimo chiedento informazioni detagliate al medesimo).

Cordialmente.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#7] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Lei è veramente gentile a 'mettermi sul chi va là e ,,,,concordo con Lei su tutto, sperimentato sulla mia pelle...tra tens ed Infiltrazioni non sufficientemente mirate o eseguite con sostanze farmacologiche ben poco efficaci....che mi hanno lasciata al medesimo punto di partenza! Tanto per dire: ha funzionato meglio il mettermi d'accordo con il mio centro TAO x l'inserimento di qualche supp, diclofenac x ottenere ben + sollievo!

Gentile Dr, scusi se ne approfitto, l'ultima TAC risale a due anni fa, mentre l'ultima RX è datata 11-2013 ...è passato tempo sufficiente per non accumulare ulteriori radiazioni qualora dovessi x forza di cose ripiegare su una lastra RX??

Perdoni l'insistenza ..Davvero Infinite Grazie e cordiali saluti!
.

[#8]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Non comprendo perchè TC ed RX (quindi raggi X, radiazioni ionizzanti) quando una RM fornirebbe maggiori informazione e nessuna radiazione ionizzante (ciò naturalmente se non vi sono contro-indicazioni alla RM: un pace maker cardiaco, clips metalliche vascolari, protesi valvolari cardiache, ecc).
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#9] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Dr, intanto ringrazio per la tempestività!

No, non sono portatrice di pace- maker o altro....Il problema è la claustrofobia...poichè non ne sono affetta in maniera soft..l'attacco di panico è sempre in agguato...Anche se ci provassi, devo segnalare che in una situazione del genere, non è affatto improbabile che mi si scateni una ben tosta recidiva durante l'esecuzione..con conseguente grave rialzo pressorio per tutta la durata della manifestazione di FA che non si conclude in poche ore!!

Tutto queste con ulteriore danneggiamento al mio atrio sx già compromesso e dilatato ben oltre al limite!!
Lo so sono un caso complicato purtroppo :(( ...vedrò come risolvere!

Grazie mille x la gentile attenzione. Cordialità!

[#10]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Rispondendo alle domende circa la TC eseguita 2 anni or sono ed una RX eseguita un anno fa c'è da dire come non esista una soglia ben definita circa le radiazioni che si possono assorbire ed accumulare senza danni.

Quando è possibile è meglio evitare.

Circa il discorso RM, come già accennato in precedenza esistono anche apparecchiature "aperte", meno informazioni delle RM "chiuse" ma certamente più di quelle che fornisce una TC.

Per quel che concerne il "casco" se con questo termine si riferisce a quella sorta di "gabbia" che viene messa ad avvolgere il capo questa concerne solo lo studio RM dell'encefalo.

Qualora la TC sia in assoluto l'unico esame cui può sottoporsi ritengo possa effettuarla serenamente.
E' trascorso molto tempo sia dalla precedente TC che dalla RX.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#11] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Ma GRAZIE MILLE Gent.mo DR. Poli per la risposta, che tra l'altro cade proprio a 'fagiolo'.

Purtroppo con tutta la buona volontà, non ho potuto sottostare alla RM perchè ero in stato di fibrllazione atriale persistente da una settima, di cui era incluso il suddetto appuntamento che ho dovuto perdere.

Ho ripiegato quindi su una RX rachide cervicale, di cui ho ritirato l'esito ieri. Scusi se ne approfitto della Sua gentilezza riportando l'esito alla sua gentile attenzione!

I radiogrami dimostrano rettilineazione della fisiologica curvatura con accenno all'antiversione e fulcro in C4 - C5.
Discopatia C5 - C6 Uncartrosi C4- C6

Grazie mille per la Sua opinione in proposito.
Cordiali saluti e buona giornata!

[#12]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
Semplice traduzione: inversione della curvatura fisiologica cervicale e concomitante disco-artrosi.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#13]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2012
...o meglio disco-unco-artrosi (patologia sia discale che artrosica di osso (con sporgenze di quest'ultimo) ed articolazioni.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#14] dopo  
Attivo dal 2006 al 2015
Grazie Dr. sempre solerte e gentile!

Ho fatto questa lastra non per dolori, ma perchè da un pò di tempo accuso un formicolio al mignolo sinistro e la fisiatra del Centro Terapia del Dolore, voleva verificare se ci fosse qualche 'intrappolamento' del nervo ulnare.

Non ho dolori alla zona cervicale, mi auguro che questo esito non sia qualcosa di serio e preoccupante (gia la FA mi sta angustiando parecchio)! :-(

Nuovamente grazie per la Sua attenzione.
Cordiali saluti.