Visita neurologica e sintomatologia

Gentile staff medico buonasera,cercherò di essere breve e coinciso,un ringraziamento in anticipo per un eventuale risposta:Da quasi un anno avverto codesta sintomatologia:sensazione strana,per strano intendo un leggero intorpidimento ,anche se percepisco chiaramente stimoli termici e tattili,in una zona del polpaccio sx,studiando anatomia,non vorrei sbagliarmi ma si tratta proprio dello sciatico,ma ripeto il sintomo e lieve,e non sempre presente volendolo quantificare in una scala da 1\10 dove 10 e il max del fastidio ..nel mio caso e 3,quindi leggero fastidio..la mia preoccupazione nasce nel momento in cui avverto tale disturbo anche all avambraccio in un solo punto pero ..e come se sentissi un dito premere leggermente sull avambraccio ,e a volte mi accorgo che anche sotto la guancia in prossimità tra lo zigomo e il premolare avverto tale sintomo,preoccupato comunque perché noto che se anche il sintomo e lieve e sporiadico lo avverto all emilatero sx,faccio una visita dal medico di base che mi prescrive delle analisi del sangue ,emocromo,elettroliti,tas,ves,pcr vitamina b..ed esce tutto.nella norma faccio anche una risonanza al midollo in toto (cervicale e lombare)e risulta tutto nella norma,faccio anche una visita neurologica visualizza anche la.rm,vede i riflessi,mi fa camminare,fare vari esercizi con le mani mi ripercuote in vari punti con il martelletto e mi dice che e tutto apposto,ora io vorrei sapere,dato che comunque più o meno e un anno che avverto tale sintomo,vi sono periodi che aumenta periodi che diminuisce,momenti della giornata in cui non avverto nulla,ad esempio posso dire che prendendo il sole,il calore,aumenta tali sintomi,a cosa potrebbe essere attribuito tale sintomatologia?che ne pensa?grazie molte.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.1k 2.3k 20
Gentile Utente,

con visita neurologica ed RM cervicale e lombare negative ritengo che non ci siano problematiche importanti alla base della sintomatologia che riferisce, a rigore mancherebbe solo la RM encefalica per essere più tranquilli. In ogni caso la sporadicità e la breve durata delle sensazioni avvertite non è solitamente indicativa di patologie importanti. Non escluderei un fattore ansioso o da stress.
Il neurologo quale impressione ha avuto?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie molte,il neurologo mi ha visitato e mi ha scritto il referto dicendo che secondo lui a livello neurologico non avevo nulla e vedendo la mia preoccupazione in merito ha detto che solo nel caso il sintomo dovrebbe peggiorare dovrei fare un elettromiografia,non ho citato prima che mi ha visitato dopo un paio di mesi anche un altro neurologo che anche secondo lui non era nulla di significativo in base alla non sempre frequenza del disturbo e comunque non vi sono alterazioni della sensibilità e non mi ha prescritto proprio nulla...secondo il suo parere un mini-tia potrebbe causare la sintomatologia descritta?cosa ne pensa?grazie ancora.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.1k 2.3k 20
Gentile Utente,

escluderei anche un TIA, il mini-tia non esiste, stia tranquillo, non sembra essere di fronte a problematiche vascolari cerebrali. Già due valutazioni neurologiche diverse, entrambe negative, nell'arco di due mesi dovrebbero essere rassicuranti.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie dr Ferraloro e davvero gentile a proposito della rm encefalo,mi sono dimenticato di dirle che gia ne ho eseguita una qualche mese fa per un altro motivo,diciamo che avvertivo pseudovertigini,e feci la risonanza per stare più tranquillo,ero abbastanza ansioso,sono stato in psicoterapia e l ansia in gran parte sono riuscito a superarla,non ho più crisi di panico,certo,mi e rimasta una personalità un po più emotiva ma credo faccia parte di me,se può servire questo e il referto:RM con apparecchiatura aperta ad alto campo (1.0 tesla),esame eseguito con acquisizioni di immagini T1 e T2 dip sul piano assiale e Dwi flair sul piano assiale e coronale ,T2 Dip sul piano saggittale,non si apprezzano alterazioni del fisiologico segnale del tessuto cerebrale sia in T1 dip che in quello Tr lungo ,il sistema ventricolare e di volume nei limiti della norma con normale morfologia,ben rappresentati gli spazi dub aracnoidei della volta e della base,nulla di patologico nella fossa cranica posteriore,il quarto ventricolo e in sede mediana e ampiezza regolare.Il sintomo che ho citato prima e cominciato una ventina di giorni dopo la Rm,ora io non so se una Rm può mutare in venti giorni cosa pensa?grazie.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.1k 2.3k 20
Gentile Utente,

come principio generale ed in alcune situazioni una RM a distanza di 20. giorni potrebbe anche mettere in evidenza due esiti diversi ma penso che non sia il Suo caso considerata la sintomatologia riferita e le due visite neurologiche nella norma.

Cordialità
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo dottore grazie..volendo stare più tranquillo dovrei eseguire un Emg o Eng ?(l idea degli aghi non mi piace molto )cosa pensa?
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.1k 2.3k 20
Gentile Utente,

l'EMG/ENG è stata consigliata dal neurologo solo se la sintomatologia dovesse accentuarsi.
Allo stato attuale non vedo l'indicazione.

Buona serata