Utente 375XXX
Gentile dottore,

Da un mese accuso ridotta sensibilità a tutto il lato sinistro del corpo ( viso compreso). Non ci sono tuttavia disturbi di forza o motori. Oggi ho effettuato l'esame di potenziali evocati dal quale risulta che con lo stimolo a sinistra la risposta corticale e' ridotta del 40% rispetto alla parte destra. In attesa della risonanza dell'encefalo vorrei sapere se una sintomatologia del genere puo' essere dovuta ad esempio ad un'ernia e non ad una patologia piu' grave ( cosa che mi spaventa molto devo dire).Inoltre quali ulteriori esami potrebbero essere indicati nel mio caso?. La cosa insolita e che inizialmente era attribuita a stress e somatizzazione e' che sento poco proprio tutta la parte sinistra dal piede alla testa.
Grazie in anticipo,
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

ritengo che possa trattarsi dei potenziali evocati somatosensoriali (PESS).
Non è molto probabile che una riduzione della sensibilità interessante tutto un emilato possa essere attribuita a problematiche della colonna vertebrale.
Adesso è importante l'esito della RM che penso Le avranno prescritto sia a livello encefalico che midollare.
Al momento, in attesa della RM, non occorrono altri esami diagnostici, poi il neurologo deciderà in base all'esito della RM come procedere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 375XXX

Gentile dottore,

Oggi ho effettuato la risonanza dell'encefalo, che era prescritta con mdc ma dopo averla fatta senza mdc il medico ha ritenuto che non ce ne fosse bisogno perche' l'encefalo andava bene e che potevo essere tranquilla.
Ora da una parte cio' mi da' il sollievo d'altra parte i disturbi rimangono tutti e non saprei come procedere. Secondo Lei sarebbe utile una rnm midollo?
Ora mi ritrovo al punto di partenza...

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ottima notizia l'esito negativo della RM, è stata effettuata solo all'encefalo o anche alla colonna cervicale? Comunque uno studio del midollo in toto sarebbe utile considerata la sintomatologia descritta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 375XXX

No, appunto la RNM e' stata prescritta solo all'encefalo. Oggi ne parlero' con il medico per effettuare la RNM alla colonna. Purtroppo i sintomi sono aumentati ed ora faccio fatica a camminare. Inoltre sento le scosse lungo le braccia , soprattutto quando giro il collo.
Andro'avanti con gli esami e intanto La ringrazio per l'aiuto.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi pare che la RM dei tratti cervicale, dorsale e lombare sia indicata.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 375XXX

Gentile dottore,
Io sono molto preoccupata. Faccio molta fatica a camminare ora perche' sento le gambe sempre piu' pesanti e la schiena non la sento. Faccio piu'fatica ad usare le braccia sempre causa pesantezza ma soprattutto la perdita' di sensibilita' ora sta avvenendo anche dalla parte destra. Per alcuni giorni ho pensato che fosse una mia impressione ma purtroppo anche massaggiandomi la schiena...non sento piu' nulla nemmeno a destra.Inoltre ho notatoche mentre cammino ho sempre piu' frequenti delle piccole perdite d'urina. Ho la risonanza del midollo tra pochi giorni ma sono cosi' preoccupata e vorrei fare qualcosa subito.
Il neurologo al pronto soccorso senza la risonanza non mi ha in nota. Io sono disperata. Sto avendo un peggioramento questa settimana come mai da quando ho iniziato a stare male.
Non so come muovermi, cio' che sta accadendo e' spaventoso e non me ne capacito. Io non so piu' davvero cosa fare. Secondo Lei ha senso ritornare al PS? C'e' una remota possibilita' di rimediare a questi sintomi?
Ho tanta ma tanta paura,

Gentili saluti

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

quando ha effettuato l'ultima visita neurologica e con quale esito?
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 375XXX

Gentile dottore,

Una settimana fa al PS ma e' stata molto sbrigativa.Durata neanche 2 minuti .
Dopodiche' sono stata mandata via con il consiglio di fare la RNM al midollo. Io pero' sono terrorizzata. Le spalle non le sento piu' e in regione lombare ho un pressoche' costante bruciore, fastidio che secondo me e' quello che mi provoca la perdita d'urina. Ho paura.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi pare che la visita abbia avuto esito negativo, va fatta però una visita più approfondita e non solo di due minuti.
Aspetti l'esito della RM midollare in base al quale poi si deciderà se anche un'EMG/ENG possa essere utile.
Sa per caso se la RM effettuata era ad alto campo magnetico, da 1 tesla in su?
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 375XXX

Capisco che i dottori hanno bisogno degli esiti ma ho paura che se aspetto altri cinque giorni , con questo tipo di peggioramento , di perdere qualsiasi possibilita' di recupero. Cosi' non e' vita.

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Potrebbe anticipare la visita neurologica.
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 375XXX

Gentile dottore,

Non saprei per la RNM era un macchinario chiuso comunque. E so che all'ospedale la usano anche per cercare le eventuali lesioni.
Il mio problema e' che non ho deficit motori o di equilibrio ma di sensibilita' che a quanto pare si vede solo dai PES.
E' davvero cosi' lungo l'iter? Io vivo nel terrore,
Inoltre c'e' da dire che la gamba sinistra ormai si addormenta sempre mentre cammino. Incredibile.

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ricapitolando, può anticipare la visita neurologica, i referti della RM può esibirli al neurologo anche dopo la visita. In base all'esito della RM si vedrà come procedere.
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 375XXX

Gentile Dottore,

Ritorno dal ricovero durante il quale ho eseguito una RMN al midollo senza mdc che non ha rilevato nulla.Una visita neurologica nella norma, analisi del sangue/urine ok e ho avuto un colloquio con la psichiatra che non ha rilevato disturbi umorali ma solo ansia reattiva ai miei disturbi di salute. Devo ripetere le due risonanze e i pess tra due settimane.
La RMN dell'encefalo ha rilevato una milimetrica area di alterato segnale a carattere gliosico aspecifica.
Ora la cartella clinica risulta aperta e sono in via di accertamenti per una possibile SM.
Le vorrei esporre i miei sintomi per avere il Suo cortese parere,
Innanzitutto e' iniziato tutto ormai 4 mesi fa esordendo con fortissimi disturbi all'esofago. Comparsi all'improvviso. Non riuscivo a deglutire ma soprattutto mi si bloccava l'aria e mi provocava dolori tremendi al torace. Cio' fu accompagnato in pochi giorni da scosse alla testa e intorpidimento costante al braccio sinistro.
In due mesi ho iniziato a perdere la sensibilita' al lato sinistro.
Ora i miei sintomi a parte la sensibilita' alterata,parte sx, e' questo persistente disturbo all'apparato della deglutizione che mi provoca vere e proprie crisi respiratorie, fortissimo bruciore in tutto il corpo, fascicolazioni sparse continue ( mai avute prima),dolori lombari, disturbi di sensibilita' e debolezza alle spalle e collo tant'e' che a volte faccio fatica a reggere la testa dritta e a volte fatico a parlare. Disturbo visivo all'occhio sinistro ( come offuscamento). Ieri dopo una passeggiata e una corsetta breve non riuscivo a piegare le gambe per la rigidita'.E stanotte ho avuto una crisi di respiro dovuta a questo senso di occlusione dell'esofago.
Io non so piu' cosa pensare e in che direzione orientarmi. Tutto e' iniziato all'improvviso e da allora peggioro di settimana in settimana.
Le chiedo non e' possibile che posso essere una Fibromialgia? Non voglio pensare nemmeno alla possibilita' di avere la Sla.
La ringrazio in anticipo,

Cordiali saluti

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

intanto l'esito negativo della visita neurologica e della RM encefalica e midollare sono già ottime notizie.
I problemi di deglutizione come sono stati interpretati dal neurologo? È stata fatta una esofago-gastroscopia?
Una fibromialgia? Teoricamente possibile ma occorre una valutazione clinica.
Comunque ripeta gli esami prescritti ed eventuali altri esami consigliati.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 375XXX

Gentle Dottore,

Si inizialmente pensavo che si trattasse di un forte reflusso, quindi' feci la radiografia dell'esofago e la gastroscopia che non ha evidenziato nulla.
Con l'aggravarsi degli altri sintomi si e' arrivati a capire che si tratta di un problema neurologico. Direi che per ora si cerca una possibile SM.
E' vero che le due RNM sono pulite ma dati i miei sintomi che si aggravano rendendomi piu' debole il mio pensiero corre verso la SLA, che da quello che so non risulta dalle RNM ma attraverso i potenziali . Non ho ancora fatto i PEM per ora.
I dottori non hanno ritenuto necessario il prelievo del liquor per ora ma se ne riparlera' quando ripetero' i PESS.
So che non si fanno diagnosi online ma a questo punto mi domando quali altre patologie combaciare con i miei sintomi.

Gentili saluti