Dopo attacco cervicale...

Buongiorno Dottori. Sono una ragazza di 26 anni sana e serena (sono felice, fidanzato, hobby e tanti progetti per il futuro) e lo scorso giovedì sera mentre ero a letto, mi è capitato di sollevare la testa di scatto (mia madre, senza farlo apposta, mi ha tirato i cuscini da sotto il collo per spostarmi le lenzuola) e la conseguenza è stato un giramento di testa forte che è durato praticamente tutta la notte con nausea (ma senza vomito).
Sono riuscita a dormire ma il giorno dopo, venerdì, ero molto spossata.
Sabato è subentrato un mal di testa che interessava la zona frontale, sopraccigliare e sensazione di avere le guance intorpidite da un dolore sordo (come quando ti tirano degli schiaffi) e inappetenza. A niente sono serviti 2 OKI presi sabato sera e domenica pomeriggio (non prendo mai cose del genere, il farmaco più potente che abbia mai preso è stata l'enterogermina in vita mia, mai sofferto di mal di testa). Ad oggi, una settimana praticamente di distanza, sto ancora così, pur tornando l'appetito, ho mal di testa frontale e collo molto dolorante quando lo muovo (soprattutto se piego in avanti la testa, verso il petto) e la cosa peggiora appena mi stendo a letto, non riesco a trovare una posizione e a seconda di come mi muovo, mi tira dentro la fronte e le tempie, oltre a mascelle (e anche nel collo, fin dentro le ossa accanto le orecchie a volte). Se sono in piedi e piego indietro la testa ho perdita di equilibrio, come girasse la testa. Non lo sopporto più e il curante mi ha consigliato qualche iniezione di diclofenac+muscoril che credo farò da stasera per non rovinare un altro weekend.
Ripeto, prima di quell'episodio stavo benissimo, ora non riesco a fare niente senza essere infastidita da questi dolori che si acuiscono nella giornata (al mattino al risveglio sono leggeri e vanno via via aumentando che sono in piedi pur non facendo sforzi o cose faticose, al massimo cucino, guardo la tv, ma peggio se mi stendo, di sera sono quasi uno straccio, anche se sono rimasta a casa tutto il giorno). Vi ringrazio dei vostri pareri, spero possiate aiutarmi a tranquillizzarmi e vi saluto caramente!
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile Utente,

probabilmente il movimento brusco che ha effettuato ha causato una contrattura muscolare da cui poi sarebbe scaturita la sintomatologia descritta, compresa la cefalea che sembrerebbe avere le caratteristiche di quella tensiva, elemento quest'ultimo compatibile con la causa iniziale.
Faccia la terapia prescritta e veda se avrà benefici.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la tempestività, Dottore. Le faccio sapere!
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Ok. Di nulla.

Buona giornata

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test