Infiammazione nervo

Buongiorno,
avevo scritto in precedenza un consulto in un’altra specialità, ma compreso meglio il giusto settore scrivo in questa sezione.
Descrivo brevemente i miei sintomi che sono presenti circa da un mese e mezzo. Il tutto è iniziato attraverso delle leggerissime fitte indolore che si manifestavano nella zona inguinale e coscia sinistra. Si trattava di fitte tipo impulsi completamente indolore, ma semplicemente fastidiose. Queste fitte poi sono scomparse dopo poche ore ma occasionalmente percepisco comunque un fastidio nella zone sinistra dell’inguine (qualche volta anche allo scroto) e coscia sinistra. Questo fastidio si manifesta principalmente a muscoli “freddi”, come al mattino appena sveglio o quando sono fermo! Quando sono in attività invece non percepisco praticamente nulla. Sotto consiglio del mio medico di base, che sospettava una protrusione discale, ho iniziato una terapia con il farmaco Medrol per circa 12 giorni e mi ha consigliato di fare una radiografia lombosacrale. L’esito della radiografia è stata negativa e non mostrava nulla di sospetto. Riporto l’esito:”Minima deviazione sinistro-convessa con conservata lordosi. Non sono apprezzabili significative alterazioni della morfologia somatica ad eccezione di una modesta sclerosi dei capi ossei. Nel complesso conservata l'ampiezza degli spazi intersomatici." Anche analisi del sangue ed urine tutte nella norma. Per puro caso poi, accompagnando la mia ragazza da un osteopata, ho approfittato per mostrargli la lastra e descrivendogli i miei sintomi ha avuto come un’illuminazione e ha detto di aver capito subito quale fosse il mio problema e di averlo riscontrato molte volte. Lo ha definito: "Disfunzione della cerniera toracolombare/dorsolombare”,mi ha detto che probabilmente in palestra, facendo qualche sovraccarico, una vertebra ha infiammato un nervo (ha ipotizzato il nervo ileoinguinale) provocando questi fastidi. Mi ha poi detto che era sufficiente una manipolazione alla schiena che mi ha subito praticato. Sono tornato poi due settimane dopo per un'altra manipolazione. Ho spiegato il tutto al mio medico di base, e lui mi ha detto di fidarmi dell’osteopata e che lui stesso si affida spesso alle loro competenze…! Mi ha anche consigliato un integratore di acido alfalipoico che ho preso. A distanza di circa un mese e mezzo dall’inizio dei sintomi ammetto che questi fastidi sono diminuiti, anche se ancora non completamente. In questi ultimi due giorni per esempio li percepisco un pò amplificati. Mi sono rivolto anche a mia cugina che è medico, e mi ha detto che considerato che sono in sovrappeso e spesso ho indossato cinture molto strette si potrebbe trattare anche di una “Meralgia parestesica”, ma che in ogni caso avendo già fatto un ciclo di Medrol mi consiglia anche lei di affidarmi all’osteopata.
A questo punto vorrei chiedere a voi se avete mai sentito di questa particolare disfunzione! Ed in caso se anche voi mi consigliate di affidarmi all’osteopata con questi massaggi!
Saluti
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 189 52
"...vorrei chiedere a voi se avete mai sentito di questa particolare disfunzione!...";
quale è la sua opinione?
in area neurologia qualcuno avrà mai sentito parlare di "meralgia parestesica"?

La meralgia parestesica è un disturbo provocato da flogosi/irritazione del nervo femorocucataneo laterale della coscia.

Bene, non è il suo caso.
La sintomatologia clinica del suddetto disturbo comporta parestesie a livello del terzo superiore della superfie laterale della coscia.

Nella meralgia parestesica, inoltre, non è indicato il trattamento dell'osteopata.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la celere risposta Dott. Poli.
Ovviamente sono cosciente del fatto che tutti i medici in quest'area abbiano già sentito parlare della Meralgia Parestesica, io infatti mi riferivo alla "Disfunzione della cerniera toracolombare/dorsolombare” e delle relative ripercussioni sui nervi.
Chiedo solo un'informazione in quanto su internet non trovo molto in merito e volevo solo un vostro riscontro.
[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 189 52
Buon giorno,
ritengo come circa la problematica "disfunzione della cerniera toracolombare/dorsolombare" l'area di competenza dopo forse potrà aver maggiori informazioni sia quella di "fisiatria e riabilitazione".
[#4]
dopo
Utente
Utente
Va bene, la ringrazio per l'informazione.
Saluti.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test