Utente 391XXX
Alcuni anni fa ebbi un trauma cranico leggero a seguito sincope. Mi alzarono la testa e non i piedi e quando mi svegliai sentii un forte bruciore nel lobo frontale sinistro interno al cervello. Poi mi passò. Nessun danno riscontrato. Da quel giorno in alcuni periodi di stanchezza mentale sentivo mal di testa sempre in quella zona e a volte pure leggero bruciore. Due anni dopo ebbi pure una sindrome di bell con paralisi facciale della zona sinistra, poi guarita. Ieri per una emorragia emorroidale e una leggera anemia conseguente mi è comparso un mal di testa persistente particolarmente sempre in quella zona. Comincio dubitare che i mal di testa siano di origine solo psicologica magari per stress ma che ci possa essere una latente neuro infiammazione di quella zona che va e viene in modo più o memo pronunciato, forse per la riparazione gliale a seguito del trauma . Voi che ne pensate ? Potrebbe nel tempo questo portare complicanze ? Particolari suggerimenti esami o stili da seguire .... Cosa fareste al posto mio ?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la prima cosa da fare è avere una diagnosi del tipo specifico di cefalea. E' teoricamente possibile che il trauma abbia innescato una cefalea cosiddetta postraumatica ma anche in questo senso va fatta una diagnosi corretta da parte di un neurologo esperto in cefalee al quale La invito a rivolgersi.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 391XXX

Ho avuto un altro episodio temporaneo. In questo caso è un dolore di pochi secondi tipo scossa forte sopra orecchio nelle ore notturne e poi al mattino seguente. Di notte prima di fermarsi il dolore in quella posizione è comparsa una scossa più in alto sopra la nuca. Anche in questo caso è successo dopo una giornata di lavori manuali. La pressione normalmente è nei limiti,qualche volta appena sopra. Ma non la ho mai misurata nella giornata dei lavori manuali. Sto indagando per problemi di mal assorbimento dato I miei problemi conclamati gastrici. Ho avuto sta mattina anche per pochi secondi come un rumore al orecchio tipo rumore flusso sanguigno poi passato. Secondo lei avrebbe senso una angiotac?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

queste fitte dolorose hanno le caratteristiche di una nevralgia.
Ha fatto poi la visita neurologica consigliata tre anni fa? In caso di risposta affermativa, cosa Le ha detto il collega?
Fare un'angio-TAC? Non è razionale senza effettuare prima una visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 391XXX

Si la ho fatta. Mi ha controllato il fondo oculare. Tutto ok. Mi ha fatto camminare in rettilineo tutto ok. Mi ha detto che è stress. Per carità lo stress può incidere ma mi pare che il suo impegno diagnostico sia un po' limitante per dire tutto ok. Le cause, lei lo sa molto meglio di me, possono essere tante. Senza esami strumentali é un terno al lotto. C'è pure una cosa aggiuntiva... Conoscendo il problema prima di fare attività manuale prolungata ho preso vitamina b al mattino. Il sintomo lo ho avuto di notte poi il giorno dopo... Poi scomparso. Guarisco più velocemente ma ora credo di dubitare che la causa principale sia dovuta a mal assorbimento avendo agito in contrasto ad esso. Ho una leggera ectasia al cuore forse esiste in qualche arte ria celebrale ed essendo poco allenato la pressione ne risente sotto sforzo e alcune arterie celebrali si espandono infiammano temporaneamente i nervi.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un'ectasia di un vaso cerebrale non causa fitte dolorose nemmeno in presenza di un aumento dei valori pressori.
Se Lei però si sente più tranquillo può fare una RM encefalica con sequenze angiografiche, almeno non assorbe radiazioni rispetto alla TC.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 391XXX

Grazie molte per il consiglio

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro