Utente 485XXX
Salve,
sono più di 10 anni che ogni tanto vado nel panico per disturbi di varia e dubbia provenienza che mi riportano sempre alla paura della sm . Ricordo già una ventina di anni fa o forse più che andai la prima volta da un ortopedico perché avvertivo sotto ad un piede una sorta di vibrazione. Sono sempre stata sovrappeso e quindi spesso i miei sintomi sono stati identificati come secondari a problemi di peso e questo spesso mi da l'idea che i medici mi sottovalutino. Negli anni me ne uscivano altri e poi andavo dal dottore facevo visite ed esami poi tutto scompariva. Da qualche anno invece ho iniziato ad avvertire sintomi che sono variati ma mai scomparsi del tutto ed io sono molto in ansia. Due anni fa iniziai ad avvertire al lato sinistro del corpo la gamba e il braccio pesanti. Già avevo alcune dita del piede con parestesie portate a detta del medico da problemi posturali e ancora oggi questi sintomi li avverto. ALlo stesso piede ho anche una spina calcaneare che mi fa male. Questo senso di pesantezza non è sempre presente, alcuni giorni si altri no. Parte da dietro la schiena e poi scenda al lato della gamba. Il braccio lo avverto pesante nella parte posteriore. Spesso mi "tira " il viso e lo zigomo, mi fa male un punto in alto sulla testa e il dolore scende nel collo e in certi casi anche tirare i capelli per pettinarli mi fa male . Quando averto il dolore alla testa sento l'occhio pesante e mi tira. Negli anni mi era già capitato di avere questa sensazione di occhio pesante che tira ma poi era passato . Ora è più di un mese che ho questi sintomi. Appena ho il dolore dalla parte della cervicale bassa del collo e sale alla testa l'occhio mi da fastidio e ho dolore alla tempia. Sono andata dall'oculista ma la vista va bene e il nervo anche . Gli ho detto delle mie paure della sclerosi per tutti sti sintomi al lato sinistro ma secondo lui l'occhio va bene. Ero andata anche da un famoso medico specializzato in sclerosi e gli ho fatto presente del braccio e della gamba e delle parestesie (mi si addormentavano le cosce ai lati e di notte le gambe bruciavano ai lati ) . nel frattempo avevo fatto raggi dai quali si evidenziavano delle compressioni in C5 C6 e S1 S2 se non erro. Il dottore mi ha detto che il tutto dipende dal mio peso ormai veramente troppo alto e da queste compressioni. Ora però questo occhio mi preoccupa. Non vedo doppio o altro (sono miope) ma l'occhio mi da fastidio , tira e mi da fastidio il dolore alla tempia e questa pesantezza. Cercando su internet ho letto che uno dei primi sintomi della sclerosi è proprio portato dagli occhi cosi sono di nuovo nel panico. Sono andata dal mio medico ma mi ha detto che è una cervicale tensiva e ora mi ha detto di fare per un mese una cura a base di integratori per i muscoli e i nervi. Io farò la cura ma se fra un mese le cose non saranno migliorate vorrei fare accertamenti , anche se ho il terrore di farli. Vorrei sapere se è vero che questi sintomi sono tutti propri della sm.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

nessuno dei sintomi menzionati è esclusivo di SM, si tratta di sintomi aspecifici in comune a tante condizioni, SM inclusa.
Anche il disturbo della vista non ha le caratteristiche della neurite ottica e le visite specialistiche, neurologica ed oculistica, hanno avuto esito negativo, pertanto segua le indicazioni del medico curante e stia tranquilla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 485XXX

Grazie per la sua risposta . La mia paura è che i medici non mi facciano fare gli esami giusti . Anche il neurologo a suo tempo mi fece solo una visita senza ulteriori esami . Nel caso specifico , dato che l'occhio tira e mi da questa sensazione di pesantezza nel momento in cui mi viene anche il dolore alla tempoa e alla testa , da cosa potrebbe essere portato il sintomo ? A me pare si tratti del nervo . Ieri ad esempio non ho sentito nulla per quasi tutto il giorno poi ieri sera mi è venuto poi di nuovo andato via . Alla mattina mi alzo e ho la sensazione poi va via di solito . Cosa potrebbe essere ? L'unico a fare una diagnosi è stato il medico di base ma secondo lei può la cervicale colpire anche l'occhio ? I sintomi che mi vengono , tolto l'occhio parrebbero quelli classici della cervicale ma non ho mai sentito un interessamento in tal senso . Soffro di maleocclusione per terza classe e alle volte avverto da quel lato o entrambi pesantezza alle mandibole .

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le ipotesi possono essere varie e vanno dalla malocclusione a qualche particolare forma di cefalea, ad una nevralgia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 485XXX

Gent.mo dott , le vorrei chiedere se secondo lei il fastidio potrebbe essere portato da sinusite . Ho fatto presente al mio medico di famiglia che sempre dal lato sinistro ho spesso il naso chiuso quasi sempre in assenza di scolo nasale o in alcune occasioni con presenza di muco acquoso . Oggi mi sono accorta che premendo l'osso orbitale tra occhio e naso l'osso mi fa male e dall'altra parte no . L'oculista durante la visita aveva premuto in alcuni punti ma più esterni non vicino al naso , per verificare che non dipendesse dal trigemino . Io alcune volte ho tensione lungo lo zigomo e avevo già pensato al trigemino ma ho letto che causa dolori molto forti quindi lo avevo escluso . Ora pensavo appunto alla sinusite visto che è' ormai molto che mi si tappa il naso da quel lato però il mio medico diceva che è per colpa dei turbinati ingrossati . Un suo parere ? Grazie

[#5] dopo  
Utente 485XXX

Dimenticavo , dallo stesso lato l'orecchio mi da spesso fastidio , se chiudo il naso e "soffio" da quel lato l'orecchio non fa uscire aria come dall'altro e spesso sento come se si tappasse e stappasse . Ultimo dato ma forse è un caso , sempre dL medesimo lato se premo i denti mi fa male un molare già aggiustato e devitalizzato e mi pAre che il dolore si rifletta proprio la tempia .

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una sinusite? Teoricamente è possibile ma è necessaria una visita diretta per essere più precisi.
Origine odontoiatrica in generale? Probabile, come già Le dicevo precedentemente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 485XXX

Gentile dott, oggi sono tornata dal mio medico per far presente che la sintomatologia persiste . Per due giorni sembra che tutto stia passando per poi tornare . A Pasqua e Pasquetta ero insieme ai miei cari e la sensazione era quasi scomparsa e oggi torna tutto . Il mio medico mi ha detto che potrebbe trattarsi di trigemino ma in sostanza non mi ha prescritto analisi ne cure . Io ho letto che anche il trigemino può essere un sintomo di sclerosi . Non capisco perché non mi prescriva la risonanza io sono molto in ansia . Ho anche visto che il trigemino può portare la lacrimazione all'occhio che io ho e i dolori alle tempie occhio etc . Secondo lui può essere portTo dalla malocclusione di terza classe . Cosa devo fare ? Lui per ora mi ha detto di continuare questi integratori per i muscoli e i nervi .

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

segua le indicazioni del medico curante e veda se può ridurre la malocclusione.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 485XXX

Gentile dottore,
Ho continuato a seguire le indicazioni del medico . Per 5 giorni ho preso nimisulide per la cervicale e lo spray nasale altair 100 per il naso chiuso e la lacrimazione . Ho passato due giorni che la cosa sembrava stesse migliorando ma oggi di nuovo mi sono svegliata e l'occhio lacrimava . I dolori alla tempia e testa si sono un po ridotti e i giorni scorsi quando l'occhio non lacrimava i dolori erano cessati quasi totalmente quindi creano siano da mettere in relazione ma se come dice il medico i dolori sono da imputarsi a cervicale muscolo tensiva ma l'occhio no perché vengono in concomitanza ? Ho letto i motivi per cui può lacrimare un occhio ma non trovò una causa . L'oculista mi aveva detto che era tutto ok quindi l'occhio non è infiammato ma lo sento tirate insieme alla tempia ma allora cosa può essere ? Non so più che cure fare . Pare che il medico non mi dia credito più di tanto . Ho visto un post di una signora alla quale lacrimava occhio e se lo sentiva strano e poi aveva la sclerosi . Non per essere fissata su quel lato ma potrebbe una neurite dare solo questi sintomi all' occhio ? Magari il mio dolore alla tempia e dato dal nervo ottico . Non so se possa essere così

[#10] dopo  
Utente 485XXX

Ancora una domanda : quando l'occhio lacrima ci vedo peggio . Una neurite da problemi alla vista sia da vicino che da lontano o solo da lontano ? Se faccio prove dall'occhio che lacrima da lontano vedo peggio ma va a momenti , mi pare che se l'occhio si "pulisce" veda come l'altro ma non sono sicura . Altra domanda : con visita oculistica di vede sempre la neurite o no ? Ad ultimo : una neurite può andare e venire nei giorni dando due o tre giorni di benessere poi ripresentandosi po' i altri giorni di benessere ?

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dalla descrizione che fa non ci sono elementi tipici che possano fare pensare una neurite ottica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 485XXX

Il dolore alla tempia alcune volte lo avverto quando magari la luce forte colpisce gli occhi . Anziché dolore muscolo tensivo quindi non potrebbe essere relativo al nervo ottico ? Anche il dolore dietro alla testa non potrebbe essere un dolore riferito al verbo ottico ? Il nervo ottico e ' vicino alle tempie ? Stamattina ad esempio appena sveglia quando mio marito ha aperto le persiane secondo me il dolore è arrivato a causa della luce . Poi è arrivato di nuovo dopo aver starnutito forte più volte . Prendendo tempia e zigomo/mandibola . Potrebbero essere i muscoli dell'occhio ? Non so , cosa abbiamo alla tempia collegata con gli occhi ? Per la lacrimazione ho provato a togliere le lenti a contatto e forse va un pochino meglio ma lacrimano ancora un po. Che il dolore alla tempia sia riferito all'occhio ne sono quasi certa e arriva giù fino ai denti . Non c'è un'altra analisi da poter fare in alternativa alla risonanza ? Io non riesco a stare neppure chiusa sotto la lampada abbronzante quindi non riuscirei a fare una risonanza con macchina chiusa e per quelle aperte mi hanno detto esserci mesi di attesa . Oltretutto sono oltre i 120 di peso quindi non so neppure se ci starei dentro .la ringrazio per i suoi pareri .

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le ho già scritto che le caratteristiche che riferisce non sono tipiche di neurite ottica.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 485XXX

Salve dottore ,
a distanza di alcuni mesi sono di nuovo a scriverle per i disturbi che non scompaiono e per i quali i vari medici visti danno diagnosi non suffragate da alcun esame clinico.
Come le scrissi sono ormai più di 10 anni che svariati disturbi a mio avviso neurologici mi affliggono e in questi ultimi tre anni alcuni sintomi si continuano a presentare in maniera costante. Circa tre anni fa iniziai ad avvertire la gamba sinistra dal ginocchio in giù come se fosse "pesante" o tirasse , o gonfia , non so bene come spiegare la sensazione . Alcune volte la sensazione è nella parte anteriore della gamba altre nella parte posteriore ma a vista non mi pare più grossa dell'altra quindi non mi sembra gonfia. Tenga conto che il mio peso è di 138 per 168 di altezza quindi ogni medico visto ha dato la colpa al peso. Fatti i raggi c'erano delle compressioni sia a livello cervicale che lombare. Il neurologo ha parlato anche di meralgia quando ho spiegato anche dolori e bruciori alle cosce di notte. La cosa strana è che quando si accentuano i sintomi alla gamba avverto il braccio come fosse pesante sopra o alcune volte sotto , è starno e magari tira anche il viso e lo zigomo. Sotto al piede ho parestesie e sensazioni di scariche elettriche se lo estendo e due dite me le sento come se fossero incavalcate . Noto che alcune volte la sensazione è minore alla mattina per poi accentuarsi . C'è da dire che a causa di vertigini parossistiche benigne al lato destro io dormo e sto sempre sdraiata sul lato sinistro. Questo e il mio peso però non penso possano portare questi sintomi. Da alcuni mesi sempre dallo stesso lato averto dolori alla tempia lievi e in certi casi dolori più forti che durano qualche secondo e poi vanno via. Il medico ha diagnosticato una cefalea muscolo tensiva anche perché ne avevo già sofferto altre volte ma di solito duravano una settimana e via ma ora permangono . Spesso avverto dolore all'occhio , mi pare l'osso . Ho fatto visita oculistica ma tutto è negativo però in concomitanza con i dolori l'occhio lacrima. Il mio medico dice che non può centrare la lacrimazione con la cefalea . E quindi dico io ? Mi prendono tutti per ipocondriaca e forse lo sarò anche ma questi sintomi sono tangibili. Soffro di vene varicose e ho anche pensato che i disturbi della gamba potessero dipendere dalla circolazione ma poi vedo che in certe occasioni mi prende tutto il lato sinistro. Potrei avere delle vene chiuse ? Non so. Ho notato che se prendo uno spavendo tutto il lato sinistro è un po' come se si irrigidisse , non so spiegare bene, diventa il braccio e la gamba pesanti insieme. Due inverni fa una sera ho iniziato ad avere dolore al braccio sinistro e pian piano il braccio sopra ha iniziato a tirare fino alla mano. Ha preso anche il dito mignolo e anulare che avvertivo addormentati. Tutto nel giro di mezz'ora. Il giorno dopo sono andata dal mio medico che mi ha mandato da un fisioterapista e dopo un po di applicazioni e massaggi è passato ma da allora il dorso della mano lo sento sempre un po' come se tirasse e fosse pesante . Se sto appoggiata nel divano o nel letto mi si addormentano le braccia o le gambe e mi fanno male i gomiti se sto tanto seduta si accentuano i formicolii alle gambe. Ho visto anche un chiropratico che mi ha detto viste le lastre che le compressioni possono influire su tutta la colonna ma a me non paiono così "gravi". Oltre a ciò ho tallonite da entrambi i piedi e ultimamente visto l'aumento di peso ho dolori alle anche di notte. Il fisiatra mi aveva prescritto risonanza cervicale e lombare ma il medico non ha ritenuto fosse il caso. Sono molto in ansia perché continuo a cercare i miei sintomi e mi riportano sempre costantemente alla sclerosi invece tutti mi dicono che è il peso. Secondo lei il peso eccessivo potrebbe provocare tutti questi sintomi ? Non so più cosa fare.

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il peso e le varie alterazioni riscontrate a livello della colonna vertebrale possono giustificare la sintomatologia riferita che potrebbe anche essere accentuata dall'ansia.
Per tranquillizzarsi nulla vieta di effettuare una RM encefalica e midollare.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 485XXX

Grazie per la risposta .
Questa mattina mi sono svegliata con i consueti sintomi dal lato sinistro e in pRticolare il senso di pressione alla gamba . Vorrei chiederle , pur volendo attribuite anche allo stato ansioso qualche colpa , se questo può far accusare la sensazione di intorpidimento al piede e relative scariche elettriche in certi movimenti . Si che la somatizzazione può portare diversi disturbi ma in questo caso mi pare strano . Da cosa potrebbe essere portato il senso di compressione alla gamba ?e' come se sentissi quel lato della gamba gonfio ma non lo è . Simile sensazione ma minore al braccio . Cosa può prendere tutto il lato del corpo nello stesso momento ? In ogni caso insisterò col medico od effettuerò una nuova visita neurologica .

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le ripeto, problemi compressivi a livello della colonna vertebrale possono essere all'origine della sintomatologia riferita.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro