Esiti Ecocolor doppler TSA Classe B

Buongiorno,
mio papà (77 anni) ha ricevuto gli esiti dell'esame sopra riportato (Ecocolor Doppler).
Ultimamente soffre di qualche disturbo di memoria e ha effettuato test per deficit di memoria di cui stiamo aspettando l'esito.

Il referto è il seguente:
CAROTIDI COMUNI: segnali di flusso a morfologia ed ampiezza nei limiti della norma, simmetrici. Turbolenze di II-III alle biforcazioni.
CAROTIDI INTERNE: a destra segnale ampio fino a 100 cm/sec con turbolenze di II all'origine poi nella norma.
CAROTIDI ESTERNE: a sx segnale gravemente accelerato fino a 360 cm/sec, in sede distale segnale demodulato post-stenotico. Segnale normale a destra.
ARTERIE SUCCLAVIE: curve velocimetriche normali e simmetriche.
ARTERIE VERTEBRALI: curve velocimetriche normali e simmetriche.

REPERTI ECO-TOMOGRAFICI:
Le carotidi comuni presentano marcato ispessimento fibroso della tonaca interna a superficie irregolare con spessore max a sx di 1,4 mm e a destra di 1,8 mm.
A sx in biforcazione presenza di grossolana lesione fibro-calcifica concentrica a superfici irregolare che all'origine della carotide esterna secondo criterio velocimetrico e secondo ECST determina stenosi del 75-80% del lume del vaso. Non stenosi > al 50% alla biforcazione e all'origine della carotide interna.
A dx in biforcazione presenza di lesione fibrocalcifica al bulbo verso l'origine della carotide esterna con spessore max di 3,3 mm che non determina stenosi > 50%. L'origine della carotide interna è angolato e presenta discreto ispessimento fibro-calcifico concentrico a superficie irregolare ( MIT misura a 1,9 mm) con stenosi non > al 50%.

CONCLUSIONI:
Presenza di diffusa angiosclerosi con interessamento delle carotidi comuni, delle biforcazioni e dell'origine delle carotide interne ed esterne bilateralmente, stenosi del75-80% all'origine della carotide esterna sx. Non stenosi > al 50% delle altre localizzazioni esaminate.
Controllo dell'esame entro un anno. Consigliata visita cardologica ECG.


Ad inizio maggio abbiamo prenotato una visita con un neurologo.
Vorrei sapere quanto grave è la situazione, se dobbiamo preoccuparci e se eventualmente ci consigliate qualche integratore/medicinale per aiutare la sua memoria.

Grazie di tutto e buon lavoro
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Una ateromasia con placche stenosanti che non superano (a livello delle carotidi interne) il 50% ma diffusa ai vasi sopra-aortici.

E' una indicazione per un trattamento anti-aggregante.

Corretta la prescrizione della visita cardiologica per valutare clinicamente e strumentalmente anatomia e funzionalità cardiaca (come staranno le arterie coronarie? giacchè le arterie carotidi sono comunque impegnate?).

Corretta anche una valutazione neurologica, naturalmente.

Il tutto senza attendere troppo tempo.

Il deficit mnesico/cognitivo verosimilmente sarà a genesi mista ovverosia degenerativo/atrofico età-correlato e vasculopatico cronico.

Ritengo indicato:
-una RM Encefalo,
-e Test Neurocognitivi.

Cordialmente.

NB: Questo è un parere a distanza e come tale non può sostituire una visita medica di persona.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottor Poli.
Il cardiologo non ha ritenuto opportuno dare l'aspirina a mio papà. Ha fatto solo un ecocardiogramma senza controllare arterie coronarie. Risultati buoni.
Ha letto il referto dell'eco doppler (che a noi sembrava preoccupante) e ha detto molto sbrigativamente di rifare un altro controllo tra un anno.
Pensa che sia la strada corretta?
Grazie
[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Come già detto questo è un parere a distanza...
Se è stato giudicata non indicata l'Aspirina il cardiologo avrà valutato di persona rischi/benefici...

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio