Utente 220XXX
Buongiorno gentili dottori,

vi disturbo per un consulto, coi limiti ovviamente dei consulti a distanza, ma mi farebbe piacere avere un parere:

in ufficio ho una pallina di quelle gommose antistress, e stamattina giocherellandoci come spesso faccio mi sono resa improvvisamente conto che con la mano destra riuscivo a fare perfettamente tutti i movimenti (strizzare la pallina, spingerci il pollice dentro, ecc.) mentre alcuni movimenti facevo fatica a farli con la mano sinistra, come se avessi meno forza, e in più avvertivo (sempre nella mano sinistra) una strana sensazione, come appunto di debolezza, difficile da descrivere. Questo sintomo è apparso improvvisamente circa 1 ora fa e persiste tuttora, anche se in modo minore. Non credo di avere veramente perso forza, perché ho provato a alzare un raccoglitore pesante, a stringermi un braccio e ci sono riuscita fino a sentire male , ecc, ma è più una sensazione molto forte di fare fatica a fare certi movimenti come se non avessi forza e una grande sensazione di debolezza solo in quella mano.

Tempo fa ho sofferto di ansia e attacchi di panico, cosa che da un paio di anni sono riuscita a superare e a tornare alla mia vita normale, ma ancora a volte viene fuori un po' di ipocondria, quindi ovviamente sto già pensando alle varie miastenia, sclerosi multipla (che hanno sia un cugino di mia mamma, sia un cugino di mio padre... è genetica?), e quindi mi sto facendo mille paranoie.

Soffro anche di cervicale, e la postura da ufficio certo non aiuta, ma vorrei un vostro parere se devo effettivamente preoccuparmi per quanto riguarda la sensazione descritta sopra.

Vi ringrazio per il vostro utilissimo servizio,
un caro saluto.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

senza una visita diretta che possa valutare anche la forza degli arti superiori è impossibile dare un parere attendibile.
Da quanto leggo sembrerebbe nulla di particolare (in effetti c'è spesso una sensazione di lieve riduzione di forza nell'arto non dominante ma è solo una sensazione individuale), faccia un controllo presso il Suo medico curante che sicuramente saprà bene valutare il caso.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 220XXX

Grazie di cuore dott. Ferraloro per la sua sempre preziosa disponibilità e gentilezza. In effetti da un semplice accadimento come quello di stamattina pensare alla SLA vuol proprio dire che ho ancora residui di ipocondria... e tra l'altro già adesso non ho più questa sensazione, quindi credo sia una patologia che si possa escludere, visto che penso che una volta partiti i sintomi non regrediscano... farò come dice lei soltanto un controllo presso il mio medico curante, grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente

<<In effetti da un semplice accadimento come quello di stamattina pensare alla SLA vuol proprio dire che ho ancora residui di ipocondria... >> concordo ampiamente col Suo pensiero.
Bene, si rivolga al medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro