Utente 296XXX
Buongiorno,come altre volte chiedo se possibile di rispondere al dottor ferraloro.
Mia madre ha effettuato dopo due anni una nuova emg di controllo per un peggioramento soggettivo della marcia.all'esame è apparso un quadro di severa neuropatia motoria alla gamba sx e moderata alla dx e una neuropatia sensitiva alla gamba dx.gli sono stati testati amche la forza agli arti superiori ma tutto nella norma.inviata al neurologo egli ha visto oltre a cio un ipotrofia moderata muscolo interosseo mano sx e ipotrofia emilingua.da li consiglio di visita al centro malattie motoneurone per possibile sla a lento decorso o pseudopolinevritica.
I primi sintomi sono nati 4-anni fa,due anni fa emg con segni di sofferenza neurogena gamba sx da probabile neuronopatia motoria e segni di fibrillazione.
Non sappiamo cosa pensare...ora lei cammina con fatica per 300_400 metri fa le scale e non sente altri fastidi.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

considerato che dopo quattro anni dall'esordio della sintomatologia la Mamma cammina, anche se con difficoltà, per 300-400 metri e sale le scale, senza avvertire altri disturbi, si dovrebbero prendere in considerazione anche altre ipotesi, come le neuropatie periferiche o problematiche importanti a livello della colonna vertebrale e del midollo spinale. Consideriamo pure però l'ipotrofia dei muscoli interossei della mano sx e l'ipotofia dell'emilingua.
Certamente i medici che la prenderanno in carico approfondiranno i vari aspetti del problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 296XXX

Ma dato che nell ultima emg hanno segnalato neuropatia motoria da un lato e neuropatia sensitiva dall altra non potrebbero entrare in conflitto con quanto supposto dal neurologo?

[#3] dopo  
Utente 296XXX

Aggiungo anche che si è rotta circa 8_9 anni fa tre vertebre alte mi pare a partire dalla d7 potrebbe essere qualcosa che colpisce anche la colonna vertebrale?è importante quegli altri due segni che ho evidenziato,lingua e mano?sono spaventato...mi scusi

[#4] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se fossimo in uno stadio iniziale della sintomatologia la presenza della componente sensitiva farebbe escludere una malattia del motoneurone ma dopo quattro anni può essere possibile un coinvolgimento sensitivo.
Riguardo la pregressa frattura delle vertebre, è un fattore che andrebbe anche valutato.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente 296XXX

Grazie della sua attenzione e delle sue risposte...la sindrome pseudopolinevritica come suggerito dal neurologo come possibile variante della malattia che decorso potrebbe avere?e dalla sua esperienza un professore nel momento in cui si espone con una diagnosi di possibile sla ne è abbastanza convinto?dimenticavo che quando cammina.lei dice di sentirsi piu sicura se ha un appoggio ma non ha giramenti di testa.grazie in anticipo,è un momento di forte ansia per noi

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente

la diagnosi di possibile SLA penso sia solo un'ipotesi, poi non posso sapere se il collega fosse sicuro o meno, dovreste essere voi ad interpretare ciò che vi ha detto.
Importante pure l'esito della visita neurologica che chiaramente non conosco.
La forma "psudopolinevritica" è una variante della SLA che esordisce bilateralmente ed è una forma rara, il decorso è variabile ma mediamente simile a quello della forma classica.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 296XXX

La visita neurologica ha.verificato sia arti superiori che inferiori,riflessi,lingua,occhi e quanto rimane oltre.
Alla fine ha detto che si sarebbe consultato con il professore autore dell'emg e che avrebbero poi esposto un parere.
Dopo un giorno ha richiamato che la lettera era da ritirare e nella lettera citava chiaramente che oltre al referto dell emg in cui parla di sofferenza neurogena sx e dx con una lieve neuropatia sensitiva a sinistra quello che ho detto di lingua e mano sx.il consiglio era di andare alla visita al centro di torino.
Non so piu cosa pensare ne dire...mi trovo in una situazione di ansia e paura...mi fa strano siano passati 4 anni da inizio problemi alla gamba e che.anche il professore (un ortopedico ma l'unico che era riuscito a darle un sollievo su crampi e dolori con la lyrica e per camminare con la molla di codivilla) avesse detto che dopo 4 anni la situazione sarebbe stata purtroppo ben differente.grazie ancora della sua attenzione

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente

sicuramente alla visita è stata obiettivata la forza agli arti superiori ed inferiori e sono stati valutati i riflessi, sa per caso l'esito?
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 296XXX

Sui riflessi non ricordo,anche perché non ero presente,sulla forza so che il medixo ha detto "no alle braccia la forza non le manca".mi informo sui riflessi ma so che ha cer ato con il martelletto anche di portare fascicolazioni che però non si sono manifestate.ricordo anche che mia mamma si lamentava tempo fa di alcuni movimenti nella gamba sx che poi con la lyrica sono passati.io ho sempre pensato alle fascicolazioni,ma calcolando che è ansiosa in cura da sempre con ansiolitici (ora prende en) alcune fascicolazioni potrebbero esser normali.lamenta qualche crampo ma ricordo che ne soffriva anche da piu giovane quando io ero piccolo.

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sarebbe utile sapere la forza agli arti inferiori, inoltre il miglioramento con lyrica farebbe pensare una neuropatia periferica.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 296XXX

Nel referto di una settimana fa parla di severa neuropatia a sinistra e modesta a destra.la liryca da quando la prende ha notevolmebte migliorato sia dolori che fascicolazioni.grazie a lei dottore!

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Questo è un elemento positivo e andrebbe in direzione di una neuropatia, tuttavia è indispensabile un approfondimento diagnostico considerati i sospetti del neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 296XXX

Assolutamente sarà quello che faremo...può una neuropatia portare a una ipotrofia e denervazione nella parte sotto il ginocchio e quindi causare fatica nel camminare?grazie dottore della sua attenzione la terrò informata degli sviluppi

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, una neuropatia importante può causare le alterazioni che descrive.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 296XXX

Grzie che anche di domenica avete tempo per chi vi cerca con domande difficili.staremo a vedere i prossimi sviluppi,al momento posso solo ribadire che mia mamma si è ribolta di nuovo ai medici per avere se possibile un consiglio per migliorare la fatica che provava camminando ma avendo piu volte richiesto se aveva altri problemi lei al momento mi ha sempre risposto di no.ancora un dato che mi ricordo la velocità di conduzione di un muscolo testato era passata da 44 m/s a 37 m/s in due anni.

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i valori descritti probabilmente si riferiscono alla velocità di conduzione nervosa che si è ridotta ma questa riduzione ci sta in una neuropatia periferica.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente 296XXX

A questo punto credo si debba solo aspettare la visita specialistica...grazie la terrò informata

[#18] dopo  
Utente 296XXX

Ultima domanda:nell emg del 2015-era stata indicata probabile neuronopatia motoria.ma in cosa si differenzia da neuropatia?

[#19] dopo  
Utente 296XXX

Buinasrra dottore cercando altri consulti in merito alla mia richiesta in un suo vecchio post ho letto che all esordio la sla non da crampi.mia mamma fino alla presa della lyrica aveva crampi.ora sono o pochi o molto brevi.

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Questo è un buon segno ma fino ad ulteriori approfondimenti non possiamo dire nulla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente 296XXX

Mercoledi ci sara la visita.le farò sapere grazie

[#22] dopo  
Utente 296XXX

La visita al centro di torino ha determinato come diagnosi una sospetta malattia del motoneurone.ci saranno ulteriori esami nei prossimi mesi per capirne il tipo e le terapie necessarie.si sentivano comunque di escludere la tipologia che noi conosciamo da ciò che vediamo sempre.adesso aspetteremo gli esami poi si vedrà.dalla nostra c è che in 4 anni non c è stato un crollo e quindi nulla lascia presagire ciò nell immediato futuro.

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

aspettiamo gli esami, poi si vedrà.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 296XXX

Si è la cosa più giusta da fare senza però fasciarsi troppo la testa anche a detta dei medici stessi.grazie!

[#25] dopo  
Utente 296XXX

riporto per completezza l' esito dell' EON:
andatura steppante a dx
stazione eretta consentita a base ristretta con oscillazioni polidirezionali (verosibilmente per ipostenia al arto sn)
settore cranico: si segnala asimmetria rima palpebrale dx<sx e ipertrofia margini linguali, riflesso masseterino assente
arti sup: asimmetria posizione al mingazzini con tendenza a iperestendere le dita e a deviare verso sn all' arto di sn con fine tremore posturale bilaterale. lieve frenage alla prova I-N, alle prove di forza segmentarie ipostenia del deltoide sn con MRC 4+/5, ROT vivaci con estensione dell' area reflessogena e prevalenza sn. Hoffmanm negative, non ipertono non fascicolazioni
arti inf: alle prove di forza segmentaria ipostenia a carico dei mm. ileopsoas (4+ a dx e 4- a sn), QF sn (4+/5),flessori sn (3+/5),TA (4/5 dx 0/5 sn) flessione delle dita (4+/5 dx 0/5 sn), estensione delle dita sn (0/5). ROT rotulei prevalenti a dx, achilleo presente a dx assente a sn. RCP in flessione bilateralmente, non fascicolazioni ipotrofia lieve della coscia sn ipotrofia più marcata della gamba ipotonia prevalente a sn
C: sospetta malattia del motonenurone

cosa ne pensa gentilissimo dottore?

[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'esame neurologico è stato effettuato davvero in maniera accurata, l'esito può giustificare il sospetto diagnostico, di più da questa postazione non è possibile aggiungere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#27] dopo  
Utente 296XXX

grazie dottore, da profano vedo che comunque al momento rimane la sofferenza e ciò che sapevamo nel distretto arto inf sx più alcune altre segnalazioni, da come ho capito la cosa potrebbe avere una evoluzione in linea con quanto fino ad oggi visto.
sicuramente i futuri esami ci daranno informazioni in più ed importanti.
nelle malattie del motoneurone rientrano anche altre patologie, non solo la più conosciuta SLA, ma quali sono i loro effetti nello sviluppo? si parla di molti anni come stiamo vedendo oggi?
dalla sua ha il decorso e l' attuale stato di salute che non impedisce una dignitosa qualità della vita.
grazie in anticipo, se vuole la informerò nei prossimi mesi sugli sviluppi

[#28] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le malattie del motoneurone sono diverse e si differenziano fondamentalmente per sintomatologia e decorso, oltre la SLA e la sua forma pseudoradicolopatica, Le ricordo la sclerosi laterale primaria e le atrofie muscolari spinali (esistono forme dell'adulto). Altre forme, per es. la bulbare, non corrispondono al quadro clinico della Mamma.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
Utente 296XXX

Grazie...ora aspettiamo i prossimi esami che ci saranno da fare...sono situazioni molto complicate a livello mentale per chi aspetta di conoscere e anche per chi è direttamente interessato.le preoccupazioni sono ovviamente privolte al futuro ma non sappiamo quale sarà comunque.
Nelle varie patologie che mi ha ricordato quali sono i possibili sviluppi?nel senso di tempistiche di evoluzione e quale se si può chiedere potrebbe assomigliare di più alla situazione descritta considerando tutti i dati che ci sono?

[#30] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il decorso è individuale ma con tempi di solito lunghi, non è possibile comunque prevederlo.
Per il resto, non è corretto sbilanciarsi on line in un caso complesso come quello della Mamma, aspetti l'esito degli altri esami.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#31] dopo  
Utente 296XXX

Ha perfettamente ragione purtroppo la situazione spinge a cercare una risposta veloce molte volte difficile.grazie e la terrò aggiornata sulla situazione ok?

[#32] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Va bene, può farmi sapere eventuali sviluppi.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#33] dopo  
Utente 296XXX

Altrettanto e grazie per la vs disponibilità!ve ne sono grato