Utente 153XXX
buongiorno a tutti
vi scrivo dopo aver letto molti post (essendo sveglio e in preda all'ansia ormai dalle 2) e vorrei,se possibile, trovare sollievo nelle vostre risposte dettate dall'esperienza. premetto che sono ipocondriaco fino all'inverosimile:
ho appena compiuto 30 anni e,fino ad oggi, non ero a conoscenza del termine "fascicolazioni". ho fatto varie ricerche a seguito di contrazioni involontarie al braccio sinistro, appena sotto al bicipite nel lato interno del braccio. devo dire che sporadicamente (parlo di diversi mesi) avvertivo questi tremori nelle zone di spalla,polpaccio,gamba superiore ecc... ma tutti di durata breve se non brevissima, per poi scomparire del tutto. nel caso del braccio (per me la prima volta) le fascicolazioni sono continue dalla mattinata di ieri ad ora che sto scrivendo. ho avuto solo brevi momenti di tranquillità di massimo un'oretta per poi ricominciare con questi spasmi. non ho più preso sonno dalle 2 e 30 di questa notte. in 2 occasioni stavo per addormentarmi quando, nella primissima fase di sonno, la prima volta mi sono svegliato come quando si sogna di cadere (con sobbalzo annesso) mentre la seconda mi son sentito tirare il labbro superiore. tutto questo lo avverto maggiormente quando sono steso sul letto e quando sono rilassato, mentre quando sono impegnato o eseguo movimenti più o meno fisici, lo avverto in maniera minima o quasi assente. non vi dico la paura e l'ansia che ho al momento, avendo letto che ci sono malattie come la SLA, la SM e il parkinson. non voglio nemmeno andare dal medico perchè ho paura che voglia farmi fare un emg (data la mia ipocondria ho paura che le risposte possano essere brutte, inoltre ho una fobia per gli aghi e le siringhe) per correttezza aggiungo che, molto più sporadicamente, ho anche delle fascicolazioni sotto l'occhio sinistro (che però associavo alla stanchezza, dato che lavoro molto al computer, ma a questo punto associo a quelle del braccio). detto questo avrei delle domande da porvi: le fascicolazioni benigne come si distinguono da quelle maligne? nelle malattie gravi possono insorgere prima dei deficit neuromotori oppure vengono sempre quando i deficit sono evidenti? da quel che ho letto nei vostri archivi, devo imparare a conviverci (visto che molti di utenti hanno avuto le fascicolazioni per la prima volta e poi non sono più andate via del tutto) oppure prima o poi scompariranno? scusate tutte queste domande e i vari errori ortografici, ma sono spaventatissimo e un pò assonnato. nell'attendere una vostra risposta, vi auguro una buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
la maniera migliore che Lei possa avere di trovare risposte ai suoi interrogativi è unicamente quella di....andare dal medico!
Mettersi a dissertare on-line sulle fascicolazioni benigne e come si distinguono da quelle che non lo sono alimenterebbe ancora di più il suo disturbo d'ansia di malattia (ipocondria). Un'attenta raccolta dell'anamnesi ed uno scrupoloso esame clinico da parte del Neurologo torneranno per Lei di grandissima utilità nella comprensione delle manifestazioni che la stanno preoccupando.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 153XXX

Gentilissimo Dottor Colangelo

la ringrazio per la celere risposta. se dovessero continuare le fascicolazioni,non esiterò a farmi controllare. spero di non sbagliarmi ma, da stamattina, le fascicolazioni sono state più sporadiche rispetto a ieri. So bene che l'unica persona che può indirizzarmi verso una diagnosi corretta è un neurologo in carne ed ossa ma voglio prima vedere se i sintomi continuano. essendo io molto ipocondriaco, in passato ho (fortunatamente) speso soldi inutilmente poiché, per me, qualsiasi cosa mi accada è sempre la patologia peggiore che penso di avere, cosi ho effettuato visite contro la volontà sia dei familiari che del mio curante. per questo motivo da un po' di tempo cerco risposte qua e là. riguardo le fascicolazioni (che comunque ho già avuto in passato ma non gli davo peso poiché duravano al massimo qualche oretta ad intervalli medio/lunghi) è possibile che sia un altro episodio isolato come i precedenti ma che stia durando più degli altri oppure devo prenderlo più seriamente? le chiedo questo per avere un quadro più completo e, se possibile,ridurre l'ansia che porterebbe ad un circolo vizioso (visto che l'ansia è un fattore che contribuisce ed amplifica la sintomatologia delle fascicolazioni). Detto questo,le auguro buon pomeriggio

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Amico mio,
Con tutta onestà non riesco a darle una risposta perché questo è un campo così delicato che quel che dici può trovare una smentita immediata anche quando la verifichi direttamente figurarsi poi attraverso un consulto online! Posso solo dirle che se non rileva una regressione spontanea entro un certo periodo di tempo, segua il consiglio che le ho dato.
Saluti
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it