Utente 471XXX
Buongiorno dottori, ho 22 anni
Da circa due mesi a questa parte ho iniziato ad avvertire delle fascicolazioni sparse un po' su tutto il corpo, inizialmente non mi sono preoccupato perché pensavo fosse dovuto dall'allenamento. Pratico sollevamento pesi a livello amatoriale da 4 anni 4 volte a settimana.

Ho notato che appunto negli ultimi due mesi
Ogni volta che mi alleno puntualmente la notte non riesco a dormire prendendo sonno verso le 4 le 5 di mattina a causa di queste fascicolazioni e delle scosse ipnagogiche.
Ho fatto le analisi del sangue con i valori della tiroide ma è risultato tutto perfetto.
Il medico sportivo mi ha prescritto ansiLeve 1 compressa la mattina e una la sera più
3mg di melatonina, ho fatto anche una visita dal neurologo che mi ha osservato molto attentamente ma non ha visto venir fuori alcuna fascicolazione e mi ha solo prescritto la melatonina in gocce.
Presi questi integratori, ho iniziato a notare che nel giro di una settimana le fascicolazioni erano diminuite parecchio ma non scomparse del tutto e sono riuscito a riprendere un sonno regolare non andando in palestra .
Avendo interrotto la palestra per una settimana, una volta ripreso l'allenamento puntualmente la notte nella fase di addormentamento si sono ripresentate queste scosse e le fascicolazioni.
Ora ho deciso di interrompere per un periodo più lungo la palestra perché nella mia ignoranza credo che tutta questa situazione sia dovuta da un eccessivo sforzo fisico.
Volevo chiederVi
1 Ci può essere un collegamento tra sollevamento pesi e fascicolazioni?
2 é possibile che le fascicolazioni siano causate anche da una cattiva digestione la sera?
3 Mi consiglia di interrompere la palestra per 2/3 settimane?

Rimango sempre un po' in ansia per qualche malattia grave.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

1. Una delle cause di fascicolazioni è lo sforzo fisico, nel Suo caso addirittura dimostrata, nel senso che, da quanto scrive, una correlazione è evidente.
2. Escluderei la cattiva digestione.
3. Sarebbe preferibile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 471XXX

Dottore La ringrazio per la sua risposta!
Le chiedo un ultima cosa, secondo lei sarebbe opportuno fare degli accertamenti specifici? Se si quali?

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

al momento non faccia nulla, veda il decorso, se regrediscono spontaneamente bene, altrimenti è indicata in primis una visita neurologica e poi sarà il collega che Le indicherà eventuali esami diagnostici mirati in base ai riscontri della visita.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 471XXX

Dottore La ringrazio per la sue risposte e la sua disponibilità!
Le auguro una buona giornata.

Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata a Lei
Dr. Antonio Ferraloro