Utente 474XXX
Buongiorno gentili dottori. Sono un ragazzo di 26 anni, ho fatto sport per 21 anni poi mi sono fermato e ho iniziato a condurre una vita sedentaria, circa 6 mesi fa ho iniziato a soffrire di un fastidioso maldischiena, quando sono andato dal medico mi ha detto che era dovuto al fatto di avere spesso il ventilatore puntato addosso e mi ha dato il Voltaren. Anche se diminuiva il dolore non passava mai davvero. Circa un mese e una settimana fa il dolore si è diffuso all arto sx e capitava di avere fascicolozioni, sono andato di nuovo dal mio medico che mi ha prescritto una lastra cervico-dorsale e una lastra lombare. Dalla mia prima è risultata una spondilosi in c5 e c6 con appannamento della lordosi cervicale, mentre dalla seconda non è stato rilevato nulla. Questo non mi ha tranquillizzato, però, per via della comparsa di nuovi sintomi: aumento delle fascicolazioni sopratutto nel torace vicino alla spalla; intorpidimento degli arti superiori e sporadicamente anche delle dita; dolore che "passava" dall arto dx all arto sx; difficoltà a deglutire seguito da fastidio a petto e gola. A seguito di tutto ciò ho deciso di mia volontà di fare una visita neurologica, il dott. mi ha detto di non avere la SLA, ha detto che secondo lui molti sintomi erano psicosomatici e mi ha prescritto una RM completa alla schiena, sto ancora aspettando di farla per via di complicazioni con il mio medico (non lo riteneva necessario) ma in questo tempo ho fatto un eco alla schiena che non ha rilevato nulla, mi è stato detto che potrei avere giusto una contrattura. Sono andato dal fisiatra, e mi ha detto che ho sicuramente qualcosa che non va alla schiena e questo effettivamente può dare diversi problemi anche agli arti, ma mi ha detto anche che le fascicolazioni sono neurologiche, perciò di richiedere un altro parere neurologico. Il mio medico, invece, ora insiste per fare la RM alla schiena. Sono molto preoccupato perché ho sempre le fascicolozioni, ultimamente ho crampi agli arti inferiori, ho di nuovo leggera difficoltà a deglutire (precedentemente era passata da sola: possibile ansia come causa ?) , i soliti dolori e fastidi a schiena e arti, e non ho modo di sapere se da una parte della famiglia ci sono stati episodi di SLA perché non ho contatti. Sono molto preoccupato nonostante la giovane età per l insorgenza improvvisa di tutti questi sintomi. Possibile che il medico la stia prendendo alla leggera? Dovrei fare un secondo consulto neurologico? Scusate se mi sono prolungato. Grazie mille a chiunque mi risponderà. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

il dolore e i formicolii escludono la SLA che inizialmente non si manifesta con sintomi sensitivi. Le fascicolazioni possono avere origine da problematiche a livello vertebrale ma spesso sono di tipo psicosomatico come penso sia, nel Suo caso, anche il disturbo della deglutizione considerata soprattutto la sua remissione spontanea. Consideri inoltre l'esito negativo della visita neurologica che è fondamentale per escludere una malattia del motoneurone.
Indicata la RM non solo del tratto lombosacrale ma di tutta la colonna vertebrale.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 474XXX

Grazie mille non solo per la risposta, ma anche per la rapidità. Farò al più presto questa RM, sperando di avere le risposte che cerco.
Grazie ancora dottore.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona giornata ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 474XXX

Salve dottori, sto aspettando gli esiti della RM, ho la tosse da una settimana e mezzo e la sento debole e non riesce a espettorare bene. Ho dolori in varie parti del corpo e ancora le fascicolozioni. Sopratutto nella gamba destra, sento crampi e rigidità. Volevo chiedere se la tosse, e la difficoltà di espellere, possono centrare qualcosa con la spondilosi o con una deformazione nella colonna cervicale? Avverto in continuazione una sensazione che non posso spiegare meglio di cosi: come se avessi del catarro bloccato e non riesco a deglutire bene.
Sapete dirmi se è normale o mi devo allarmare?
Grazie mille.
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sintomatologia che riferisce è indipendente da problematiche alla colonna vertebrale, potrebbe essere un problema delle vie respiratorie, anche stagionale, ovviamente deve farsi visitare dal Suo medico curante per un'eventuale conferma di questa ipotesi.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 474XXX

Buongiorno dottore, non ho mai sofferto di questi problemi stagionali diciamo "dal nulla", inoltre ho difficoltà a respirare dopo gli attacchi di tosse e ho smesso di fumare sigarette da circa 50 giorni e ho cominciato a fumare marijuana legale contenente CDB. Inizialmente quando ho iniziato a sentire tutti i sintomi fisici come i dolori alla gamba, spondilosi, ecc. non aveavevo ancora la tosse ma stavo accusando una voce nasale senza senza intimi precisi d influenza, e avvertivo sempre questo catarro che non riuscivo a espettorare per via della tosse debole. Il mio medico mi ha diagnosticato una rinite e mi ha dato 3 volte al giorno da fare l aerosol con fluibron e forbest. Dopo qualche giorno di aerosol ho cominciato aerosol accusare la tosse (non è tosse grassa ma con catarro). La mia voce in alcuni momenti è più nasale, in altri è più roca, dopo la tosse sento sempre una sorta di peso al petto che arriva fino all inizio della gola. Secondo lei tutto questo è collegato a problemi di schiena contando la spondilosi e probabili osteofiti ? Oppure è più dovuto a una patologia grave come la SLA? Ci tengo a precisare che in questo momento sono molto ansioso. Attualmente peso 53 KG e sono alto 1.70 quindi magari la mia magrezza mi fa risentire di più i dolori.inoltre sento nella schiena una sorta di "cerchio perennemente intorpidito" e infatti per quello mi hanno mandato a fare la RM cervico tronco lombrosacrale. Volevo sapere se secondo lei si può trattare di un ernia e in caso se spiegherebbe queste cose. Non ne sono del tutto certo ma forse tutto questo è iniziato quando la temperatura è scesa e l umidità è aumentata, in quei giorni ho provato ad aprire un barattolo e ho provato un dolore forte al braccio sinistro e un dolore più leggero al destro. Scusate il poema ma sono preoccupato perché nessuno mi da una risposta concreta, vorrei sapere se secondo lei tutto questo ha un nesso (sintomi e avvenimenti adiacenti) o se riguarda una particolare patologia, varie patologie, o se può riguardare una malattia grave come la SLA o ancora un tumore. Grazie mille in anticipo per la risposta che spero mi dia.
Cordiali saluti.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è difficile senza una visita potere dare un parere attendibile, escluderei, come Le dicevo, problematiche alla colonna vertebrale, cause da raffreddamento possono essere possibili.
Malattie degenerative tipo SLA sembrerebbero pure poco probabili considerata la tosse che non è un sintomo di questa malattia ma se Lei le teme può effettuare una visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 474XXX

Buongiorno dottore. Grazie per la sua risposta, dovrei chiederle un' ultima cosa. Ho ricevuto i risultati della RM dalla clinica, non potrò portarli dal mio medico per diversi giorni e volevo chiederle se sarebbe così gentile da spiegarmi lei quello che vi è riportato:
Referto: RM cervico-dorso-lombare
Cervicale: riduzione della fisiologica lordosi. I dischi intersomatici c5-c6 e c6-c7 protrudono armonicamente in sede endocanalare, a contatto con lo spazio subaracnoideo anteriore, agli stessi livelli si associa iniziale osteofitosi reattiva. Diametri canalari e foraminali nella norma. Regolare il segnale della corda midollare.
Dorsale: conservati i rapporti disco-somatici. Diametri canalari e foraminali nella norma. Regolare il segnale della corda midollare.
Lombare: conservati i rapporti psico-somatici. Diametri canalari e foraminali nella norma. Regolare il segnare della cauda.
Come le dicevo, non mi è molto chiaro ciò che c'è scritto, sopratutto nella parte della Cervicale dato che il resto sembra nella norma.
Grazie in anticipo per la sua risposta.
Cordiali saluti.

[#9] dopo  
Utente 474XXX

Ah un ultima cosa stamattina sono stato svegliato dale fascicolazioni che questa volta si sono presentate alla spalla destra e proseguono da circa un' ora. Pensa che dovrei preoccuparmi? Sono molto preoccupato per tutta questa situazione, quindi mi scusi se posso apparire ansioso. Ancora i miei più sentiti saluti.

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a livello cervicale sono state riscontrate sporgenze di due dischi intervertebrali che potrebbero spiegare le fascicolazioni.
Nulla di preoccupante.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 474XXX

Grazie dottore per l esauativa e rapidissima risposta. In questo sito siete gentilissimi davvero.
Per caso questo può far diminuire la forza fisica e la destrezza? Non so se possa centrare ma ho problemi ai denti, infatti uno è mancante, altri invece sono usurati e otturati male dal vecchio dentista. Ogni tanto ho perdite di sangue dalla bocca e mi capita di sentire strani sapori. Può essere dato dalle amalgame, malocclusione , o da un' infezione? Tutto questo può essere correlato con la cervicale? Secondo lei dovrei riferirlo al mio medico? Non hanno molto senso i crampi e le fascicolazioni alla gamba dx vorrei capire perciò se tutto questo quadro di sintomi da me elencati può giustificare la mia situazione.
Mi perdoni per la raffica di domande.
Cordiali saluti.

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non vedo correlazione tra la sintomatologia che riferisce e problemi odontoiatrici.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 474XXX

Salve dottore, considerando quello che già sa ritiene normale la difficoltà nella deglutizione, o potrebbe essere legato a qualcosa di diverso?
Grazie mille in anticipo.
Cordiali saluti.

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il problema della deglutizione normale ovviamente non è, bisogna stabilire la causa, statisticamente la più frequente è quella psicosomatica. Lei ha già effettuato una visita neurologica con esito negativo, potrebbe ulteriormente approfondire il caso mediante una visita otorino qualora il disturbo dovesse persistere.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 474XXX

Buongiorno dottore grazie della risposta, quindi non c'è collegamento Con gli osteofiti?
Buona domenica anche a lei.
Cordiali saluti.

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, nessuna correlazione tra osteofiti e disturbo della deglutizione.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro