Utente 477XXX
Gentili dottori, ho da qualche mese una serie di sintomi di difficile interpretazione che oltre a infastidirmi creano grossa preoccupazione...spasmi o fascicolazioni non saprei di qualche secondo migranti in molte parti del corpo, cosce braccia, polpacci, addirittura ai muscoli facciali soprattutto labbra e occhio, formicolii vari sempre migranti ai glutei, cosce e testa e viso sempre di qualche secondo e poi ho la sensazione che mi tiri il muscolo dell'occhio sinistro come se fosse teso ma non ho dolore...in ultimo si aggiunge ogni tanto qualche puntura di spillo qua e la'
Assumo cipralex 20 mg tutte le sere per precedenti attacchi di panico ormai passati ma sono in terapia di mantenimento...e mi sento almeno pare tranquilla...potrebbe il farmaco dare questi effetti?
Un neurologo mio vicino al telefono mi ha detto che metterebbe per iscritto il fatto che tutto è frutto di somatizzazione...ma può l'eventuale ansia dar luogo ad un quadro organico del genere...muscolo che tira etc...
Sto iniziando seriamente a preoccuparmi...chiedo lumi!!!
Intanto grazie.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

concordo con quanto detto dal neurologo, infatti, anche a distanza, la sintomatologia, secondo le modalità descritte, sembrerebbe di origine ansiosa, anche se Lei non si sente tale, non occorre questa consapevolezza per il manifestarsi di sintomi psicosomatici.
Per Sua tranquillità potrebbe effettuare la visita neurologica presso il collega vicino di casa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 477XXX

La ringrazio...e complimenti a tutti per il servizio( sono una futura collega)

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla, cara Collega, e auguri per i Suoi studi.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro