Utente 416XXX
Salve Dottori,
Chiedo umilmente un vostro aiuto/opinione sulla mia situazione. Sto praticamente piangendo ogni sera passando tutte le mie notti a cercare i sintomi su internet, pur sapendo che è sbagliato. Purtroppo la mia situazione va avanti da un anno senza alcuna risposta precisa da parte dei medici. Ho iniziato 1 anno fa con dolore pelvico cronico. Ho fatto di tutto per guarire dal dolore pelvico, risonanza pelvi, emg, pes, PEL, infiltrazioni, fisioterapia ma niente venne fuori dagli esami e alcuna terapia funzionò. In quel periodo nero ho iniziato a deprimermi totalmente perchè il dolore non passava avendo attacchi di panico tutte le notti, vivendo su internet cercando spiegazioni e perdendo il senso della vita con paranoie e disturbi ossessivi. Successivamente il dolore pelvico è sparito e ora ho un casino di sintomi che vanno e vengono a loro piacimento, come se quei sintomi si fossero trasferiti su tutto il corpo e abbiano lasciato in pace la pelvi. Spilli sporadici agli arti inferiori e braccia, spasmi alle gambe e a volte anche sul busto, a volte bruciore sotto pianta dei piedi che va e viene a volte anche alle mani, senso di insolazione alla spalla sinistra e braccio per due mattine di seguito poi sparito, bruciore arti superiori (anch'esso che va e viene e nel giro di qualche secondo sparisce) a volte nausea, costipazione, debolezza muscolare ai fianchi e oggi pure un senso di peso dolente ai polsi che è sparito nel giro di due ore senza un perchè, l'altro ieri mi è tremato il pollice sinistro e oggi il dito medio si è mosso senza un comando, aggiungo inoltre che sto anche soffrendo di dolori ai gomiti e alle ginocchia lateralmente che vanno e vengono... Insomma un calvario! Ho effettuato ben 5 visite neurologiche negative durante questo anno, però la maggioranza di questi sintomi sono apparsi ultimamente appena dopo che si è spento il dolore pelvico, quindi magari penso che non avendoli riferiti (perchè appunto prima non li avevo) ho condizionato la loro diagnosi. Solo all'ultimo neurologo consultato ho riferito i sintomi agli arti inferiori quando iniziarono, ma tutte le mosse e i test fisici che mi ha fatto fare (fissare il dito, martelletto, toccarsi la punta del naso, prove di forza caviglie e mani, camminata) sono ancora una volta risultati negativi. A mio parere sono sicuro al 90% di avere una SLA o una Sclerosi, digitando i sintomi su google sono combaciati alla perfezione, ma ovvio che non mi baso su quelli. Per favore, aiutatemi, ditemi la vostra sulla mia situazione, non riesco più a vivere in questo modo ho solo 23 anni, ho bisogno di vivere un pochino, non riesco a stare bene ogni secondo un sintomo nuovo e mi viene ansia. Grazie mille e scusate in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

mi pare strano che abbia trovato associato ai vari sintomi la SLA, a mio parere non ne coincide nessuno! Ecco l'attendibilità dell'autodiagnosi in Rete.
Detto questo, la sintomatologia riferita è troppo eterogenea per pensare di ipotizzare qualcosa a distanza, nello stesso tempo molti sintomi sono di breve durata e si risolvono spontaneamente, elementi questi che non farebbero pensare una patologia importante.
L'ultima visita neurologica ha avuto esito negativo, il collega come si è orientato?
Vuole tranquillizzarsi? Faccia una RM encefalica e midollare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 416XXX

Gentile Dottore,

L'ultimo neurologo non ha saputo cosa fare perchè alla visita non avevo deficit. L'unico problema è che ora i sintomi sono aumentati di numero, e penso tra me e me che questi sintomi se li avessi avuti nel giorno della visita avrebbero trovato qualche malattia! La sua opinione è che non ho nulla quindi? Soffro molto di ansia da quando ho questo problema...

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sintomatologia potrebbe anche essere di tipo psicosomatico ma prima di arrivare a questa conclusione è necessario escludere altre cause, pertanto, come Le dicevo, visita neurologica ed eventuale RM encefalica e midollare se richiesta dal collega.
Stia sereno.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 416XXX

Procederó... Secondo lei è possibile che l'esordio della sclerosi multipla provenga dal dolore pelvico e nonostante ció le visite neurologiche erano negative? Altra cosa, posso considerare l'ipotesi della fibromialgia? Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un dolore pelvico non è un sintomo tipico di esordio di SM.
Fibromialgia? È tra le ipotesi possibili.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 416XXX

Salve Dottore,

La contatto per dirle che ho effettuato la visita neurologica, risultata negativa. Il dottore non sapeva cosa fare e mi ha dato B12 e xanax alla sera.
Io purtroppo peró non sto ancora bene. Noto spilli e bruciori agli arti inferiori che si scambiano tra loro, in aggiunta anche la debolezza muscolare alle gambe con varie contrazioni spontanee. La cosa che mi ha piu terrorizzato è la diminuzione del tono muscolare delle cosce, è vero che non le alleno piu in palestra a causa del precedente dolore pelvico ma non le ho mai avute cosi!!! Sono riscoppiato nel panico convinto di avere qualcosa di gravissimo, raro e sconosciuto senza piu dormire la notte dal terrore. Come mai le mie coscie sono diminuite cosi? Cosa mi sta succedendo? La prego mi aiuti. Come mai il dottore non mi ha detto nulla? Secondo lei mi ha trovato una patologia mortale ma non me l'ha detto perche non ha avuto il coraggio?

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non esiste un medico che riscontra una patologia importante e non comunichi almeno il sospetto al paziente.
Inoltre il collega non ha richiesto nemmeno esami strumentali, dimostrando sicurezza.
Affronti il disturbo d'ansia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 416XXX

Va bene Dottore seguirò i vostri consigli. Mi permetta solo di sapere il perchè le mie cosce hanno perso cosi tanta massa muscolare, potrei sapere una sua opinione? più che altro mi preoccupa questo.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questo non posso saperlo, innanzitutto bisogna vedere se è un dato obiettivo o una Sua sensazione. Ne parli col medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 416XXX

È un dato di fatto, l'ho notato ed è stato confermato. Le mie cosce sono sproporzionate rispetto la parte alta del busto.

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Va bene, ne parli, come Le dicevo, col curante o senta un secondo parere neurologico.
Dr. Antonio Ferraloro