Utente 273XXX
Gentile dottore,
È da un paio di anni che soffri di persistenti formicolii alle gambe.. a periodi alterni. Quest'ultimo mese ho avuto un aggravamento: rigidità arti, perdita forza muscolare, astenia e torpore lato sinistro del viso. Sto avendo qualche problema con la gamba destra: stanca, rigida, pesante e a volte dolorante se cammino troppo. Mi stanco dopo aver percorso 500 metri e spesso necessito di sedermi o sdraiarmi. Analisi del sangue ottime.
Le trascrivo il referto del radiologo:
RMN con e senza MD cervello e tronco encefalico

Terzo ventricolo e quarto ventricolo sulla linea mediana.
Ventricoli laterali di morfologia e dimensioni regolari.
Regolare visualizzazione degli spazi sottoaracnoidei della convessità cerebrale e cerebellare.
Minuti focolai di sofferenza parenchimale, di significato aspecifico, sono apprezzabili in regione pontina bilaterale.
Minuto focolaio di enhancement dopo mdc in regione cerebellare emisferica cortisale destra (angioma venoso?), da monitorare a distanza per seguire l'evoluzione e confermare La natura.

Riuscirebbe a spiegarmi cosa sono i focolai di sofferenza parenchimale?
Potrebbe essere una placca attiva da sclerosi multipla? Non è possibile escludere patologia demielinizzante?
Ho intenzione di rifare risonanza con macchinario più potente e farla anche a tutta la colonna vertebrale.

Purtroppo il mio neurologo non è riuscito a soddisfarmi ne a darmi spiegazioni:
Non è riuscito ad individuare i focolai nelle immagini. Inoltre dice che l'angioma è molto piccolo e che non giustica i sintomi neurologici che sto accusando. In sostanza non sono rimasto soddisfatto. Potrebbe gentilmente farmi capire qualcosa in più?
Io rimango dell'idea che sia necessaria una risonanza di tutta la colonna per avere un quadro chiaro.
La ringrazio in anticipo e scusi per il papiro

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

"Minuti focolai di sofferenza parenchimale di significato aspecifico" è una dicitura generica che in pratica vuol dire poco, cioè sono state riscontrate piccole alterazioni che non hanno caratteristiche tali da inquadrarle per es. come demielinizzanti, vascolari, ecc.
Riguardo il piccolo focolaio con impregnazione del mezzo di contrasto, se fosse un angioma venoso non causerebbe nessun sintomo.
Importante anche sapere cosa è stato riscontrato alla visita neurologica.
Una malattia demielinizzante? Solo con questi reperti non è possibile stabilirlo, necessita un approfondimento diagnostico,
infatti la RM va estesa a tutto il midollo spinale e utili sono anche i potenziali evocati visivi, motori e somatosensitivi e, per ultima, qualora ci fossero le indicazioni, anche la rachicentesi (puntura lombare).
Sentirei inoltre un secondo parere neurologico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 273XXX

La ringrazio tanto per la sua cortese risposta. È un peccato che io mi trovi in una zona opposta della Sicilia (ragusano), sennò sarei già venuto da lei. Premetto che io non ho mai avuto alcuna fiducia in questo neurologo, in quanto ho avuto la sensazione che con lui non ci si potesse parlare. La visita neurologica è risultata negativa a suo dire, quindi niente malattia demielinizzante. Ha solo riscontrato 'problemi del linguaggio' ovvero io da sempre parlo in un modo diverso rispetto alle altre persone: lentamente e con una cadenza particolare, si dice biascicare? Ma soprattutto quando sono nervoso o annoiato. Inoltre ha detto che sarebbe stata inutile una risonanza al midollo spinale, anche se io so benissimo che le parestesie o i problemi di mobilità sarebbero visibili da lì. Nonostante i miei sintomi mi ha detto di ripetere risonanza a 6 mesi ( si è io nel frattempo cosa faccio, aspetto di perdere completamente la mobilità alla gamba destra?) , al mio insistere mi ha detto che potrei andare in dayhospital all'ospedale di augusta, li hanno un macchinario più potente. Ma è possibile ottenere un dayhospital in pochi giorni? Tr l'altro, nonostante i sintomi che giorni fa erano davvero invalidanti il neurologo si rifiutò persino di prescrivermi il cortisone, dicendomi di prendermi un'aspirina. Adesso la mia paura è che non avendo fatto la cura con cortisone dovrò tenermi eventuali danni permanenti che magari sarebbero rientrati. Sono tanto deluso perché tutti si sono rifiutati di ricoverarmi. Voglio solo una diagnosi, anche se magari sarà questa terribile malattia come io sospetto. Dottore siccome è da un mese che ormai sono peggiorato, quali consigli mi da per cercare di accelerare il tutto? Mi consiglia dayhospital ad augusta? Oppure andare a Catania? Io vivo a Milano, sono rientrato in Sicilia per queste 'vacanze'. Mi consiglia invece di andare a Milano, al San Raffaele o besta? In quest'ultimo caso, cosa funziona il ricovero in questi ospedali?
Scusi tanto per la mia negatività, ma purtroppo nessuno è riuscito ad aiutarmi e la mia famiglia non mi capisce per niente, per loro il referto equivale all'essere sano.
Per concludere vorrei dirle che i miei sintomi sono iniziati a seguito della mononucleosi che contrassi 2 anni fa ( dalle analisi risulta ora spenta) e a seguito della sifilide che contrassi nello stesso identico periodo, mi ritrovai con 2 malattie allo stesso tempo. Sifilide curata con ben 3 cicli di antibiotici e a oggi sifilide e hiv risultano negative. Al che io ho pensato che la mono mi abbia magari scatenato la SM, dato che mi sembra sia troppa la coincidenza.
La ringrazio ancora, ho letto diversi quesiti in questo sito e mi ha sempre dato l'impressione di un ottimo e soprattutto umano medico.

[#3] dopo  
Utente 273XXX

Ps: solo un'ultima cosa. Ho iniziato ad assumere diazepam da 2 giorni, e noto che mi da sollievo, diminuiscono un minimo i formicolii e dolore gamba. Il viso intorpidito invece rimane così .

[#4] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come Le dicevo precedentemente, solo con questi elementi non è possibile parlare di SM ma è doveroso un approfondimento diagnostico.
Se Lei vive a Milano è ovviamente consigliabile rivolgersi ad uno dei due centri che menziona, per le modalità di accesso basta telefonare in struttura e Le diranno cosa fare.
Comunque non sia pessimista, al momento elementi decisivi per ipotizzare una malattia demielinizzante sono altamente insufficienti.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente 273XXX

La ringrazio ancora di cuore. La terrò informata sugli sviluppi.

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 273XXX

Buongiorno dottore,
Volevo solo avere un chiarimento.
Sul sito del Besta di Milano c'è scritto: Ricovero e dimissioni
Il ricovero è deciso da un medico specialista del nostro Istituto, dopo una visita ambulatoriale o dopo consultazione diretta di un medico esterno.

Il giorno del ricovero – quale documentazione portare
Impegnativa di ricovero, redatta dal medico di famiglia (in caso di ricovero con il Servizio Sanitario Nazionale)

Ciò vuol dire che in ogni caso serve l'impegnativa del medico di famiglia oppure basta solo che lo decida il medico specialista dell'istituto Besta?

Nel primo caso, il mio medico di famiglia in Sicilia (a Milano non ho medico) può prescrivermi il ricovero per l'ospedale a Milano? O no, perché trattasi di altra regione? Mi riferisco al ricovero con SSN.
Grazie ancora e perdoni la mia pesantezza.

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non conosco le modalità di visita specialistica ambulatoriale del C.Besta, probabilmente per le visite "a pagamento" non necessita nessuna richiesta del medico curante mentre per quelle rimborsabili dal Servizio Sanitario Nazionale ritengo che la richiesta sia necessaria.
Mi risulta che anche una richiesta fatta fuori regione possa essere accettata in un'altra.
Anche il ricovero è possibile col SSN, a maggior ragione se lo richiede il medico del Centro in questione.
Il consiglio che Le posso dare però, come Le dicevo, è di telefonare direttamente in struttura per chiedere dettagliatamente le informazioni del caso, compresa la dicitura che deve recare l'eventuale richiesta del medico curante, a proposito del quale Le ricordo che Lei può scioglierlo temporaneamente nella città dove svolge la Sua attività per lavoro o studio.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,
torno ancora a disturbarla. Ho fatto vedere il cd della risonanza magnetica ( cervello e tronco encefalico) a 2 dottori di Monza, tra i quali una brava neurologa. La neurologa sostiene che le immagini sono molto buone e che non ha riscontrato nulla di patologico e nessuna placca di malattia demielinizzante. La dottoressa sostiene però che devo fare altri esami. A quanto pare ne il radiologo, ne i 2 neurologi hanno riscontrato nulla. Secondo lei, nonostante i sintomi che ho sentito/sento, (molti Di questi alleviati dal diazepam, altri no) ; senza nessuna placca al encefalo ci sono buone probabilità di non avere la sclerosi multipla? Considerando che i formicolii mi sono iniziati 2 anni fa e che in agosto sono stato molto male, non dovrebbero esserci già placche all'encefalo ? Dovrò fare la risonanza anche a tutto il midollo spinale, questo è ovvio. Ma posso secondo lei tirare un sospiro di sollievo e fare questa prossima risonanza con serenità? Non è già un buon risultato un encefalo pulito?
Mi preoccupa molto anche il fatto che ebbi la mononucleosi 2 anni fa e che ci sono un sacco di studi che mettono in relazione il fatto che in alcuni soggetti questo virus possa scatenare questa orrenda patologia.
Per ultimo, una domanda molto stupida: posso farmi a breve un tatuaggio al braccio, oppure me lo sconsiglia giacchè dovrò rifare la risonanza?
La ringrazio per l'ottimo servizio che ci offre.
Buona serata.

[#10] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la Collega non ha riscontrato nelle immagini RM encefaliche aree di demielinizzazione certamente può tranquillizzarsi in vista del prossimo controllo RM che è consigliabile effettuarlo anche al midollo e sempre con mezzo di contrasto.
Per il resto mi richiamo al post #1 di questo consulto.
Si rassereni adesso.

Tatuaggio, se non ci sono elementi metallici può farlo, deve farsi dire prima la composizione dei prodotti utilizzati.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 273XXX

Gentilissimo dottore,
Nel frattempo i miei sintomi aumentano. Da qualche giorno noto che guardando lo schermo del mio cellulare, molto illuminato, noto delle macchie trasparenti nel campo visivo. Spostando l'occhio da un lato all'altro queste macchie si spostano e notano di più. In questo momento non riesco a fare una visita oculistica. A volte ho anche avuto l'impressione di un appannamento che dura un paio di secondi. Non c'è dolore. Potrebbe trattarsi di neurite ottica? Oppure sono solo gli effetti collaterali del diazepam del quale sto un po' abusando?
Sembra che io non possa mai avere un attimo di serenità, ce ne è sempre una nuova.

Le porgo i miei cordiali saluti.

[#12] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sintomatologia riferita non è tipica di neurite ottica.
In questo caso oltre il dolore l'offuscamento è duraturo, parliamo di diversi giorni e non di un paio di secondi.
Effetto del diazepam? Possibile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 273XXX

Buonasera caro dottore,
la informo su alcune 'news'.
Oggi sono stato al San Raffaele di Milano dove mi hanno fatto una visita neurologica 2 neurologi bravissimi. Non hanno riscontrato nulla, sono riuscito a superare i test di questa visita, l'unica cosa è che i tremori alle mani e alle gambe sono molto molto evidenti e non riesco a controllarmi e se ne sono accorti tutti. sul foglio hanno scritto che non c'è nessuna neurodegenerazione. Hanno visionato il solito disco della risonanza encefalo che avevo fatto in Sicilia e anche li hanno detto che l'encefalo è pulito a parte delle venette di cui tutti mi hanno parlato, benigne e asintomatiche.
Comunque non hanno saputo darmi una spiegazione per la perdita di forza muscolare perché comunque non è evidente, esiste ma non è tale da impedirmi di camminare, io comunque associo questi tremori alla rigidità degli arti, in quanto sopraggiunti dopo questo episodio e comunque credo di saper capire come funzionano normalmente i miei arti e tremori vari.
Il fatto che la visita neurologica sia risultata negativa mi tranquillizza perché qualsiasi cosa sia vuole dire che non è maligna, finora, in quanto non la vedono.
Mi ha prescritto un antidepressivo. Sento che non mi prendono seriamente sul serio per il fatto che io di natura sono ansioso e molto emotivo, con questo non voglio sminuire il lavoro dei neurologi, ci mancherebbe, solo che a volte l'essere ansiosi non è l'unico problema.
Infine ha aggiunto che non poteva prescrivermi una risonanza al midollo in quanto non c'è nessuna evidenza, diceva che non possono prescrivere esami così costosi, dopo un esame all'encefalo pulito e visita negativa, non essendoci sospetti. Continuo a nutrire dubbi su questa risonanza effettuata a Ragusa ( orribile esperienza con neurologo siciliano).
Ho insistito un po' e ha cercato di venirmi incontro, scrivendo: si consiglia RMN alla cervicale SMD. Mi ha spiegato che non é una prescrizione ma grazie a questo consiglio potrebbe prescrivermela il mio medico di base. Sono soddisfatto per quanto riguarda il trattamento, persone molto umane e professionali, su questo non ci piove, ma in ogni caso oggi ho camminato così tanto che adesso sono tornato a casa con le gambe distrutte, come se avessi fatto 4 ore di palestra.
Adesso cerco di scoprire come ottenere questa prescrizione per la cervicale (solo questo tratto è sufficiente per escludere SM? Non ci vorrebbe anche rachide ecc? )
Tra l'altro anche lei ha sostenuto che dovessi farla anche a tutto il midollo spinale.
Penso che sia da fare, si parla di 2 anni di formicolii persistenti e ora più di un mese gambe rigide e stanche, devo trovare la causa, spero che lei possa comprendere che ho bisogno di escludere tutte le possibili cause fisiologiche, per poter accettare una diagnosi di depressione, la quale non mi risulta per niente.
Ho l'impressione che tutti mi ritengano ansioso e depresso e che quindi sminuiscano certi sintomi.
Sto anche pensando di rivolgermi a un neurologo privato, nella speranza che possa prescrivermi una risonanza completa al midollo. Pensavo anche di andare al Besta, ma pare che li funzioni tutto con prenotazioni, non c'è un pronto soccorso.
Finisco col dire che mi sono confrontato con alcune persone le quali avevano l'encefalo pulito e le placche al midollo. Per questi motivi, ci sono state alcune persone che hanno ricevuto la diagnosi anche dopo molti anni. Adesso anche lei penserà che sono super ansioso , è solo che in questo momento mi sento in un limbo.
Grazie e buonaserata

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'esito negativo della visita neurologica è certamente tranquillizzante soprattutto messo in relazione alla durata della sintomatologia, circa due anni.

"Mi ha prescritto un antidepressivo. Sento che non mi prendono seriamente sul serio per il fatto che io di natura sono ansioso e molto emotivo", l'antidepressivo non si utilizza solo per la depressione dell'umore ma anche per l'ansia e le eventuali conseguenti somatizzazioni. Questo non vuol dire non essere "preso sul serio".

Per il resto faccia la RM del midollo per tranquillizzarsi, altrimenti Le resterà sempre "il tarlo in testa".

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 273XXX

Dottore, la SLA può essere esclusa completamente dato le visite negative? Ritiene utile anche l'elettromiografia?

Buona giornata

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con visita neurologica negativa può escludere la SLA.
L'EMG l'avrebbe prescritta il neurologo se l'avesse ritenuta opportuna.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente 273XXX

Gentilissimo dottore, torno a scriverle in quanto mi trovo molto bene con lei, anche se si tratta solamente di consulti online, infatti ho anche intenzione di votare i suoi consulti.
Volevo mantenerla aggiornato, sono uno testardo e quindi sono andato in un altro pronto soccorso, si, non ho nulla da fare
Sono stato all'ospedale sacco di Milano, mi ha visitato la prima dottoressa, un' infettivologa, la quale vedendo le mie analisi del sangue ha detto che il TPHA della sifilide mostra un valore di 78, 8 non ha dato molto peso all' altro esame che avevo fatto, il western blot. Mi è sembrato di capire che secondo lei c'è ancora una leggera positività, soprattutto dopo averle spiegato che ho usato antibiotici per via orale e non la penicillina, quindi secondo lei potrebbe non essere stata sufficiente questa terapia e quindi mi ha prescritto delle analisi: RPR TPPA. Magari si tratta solamente di prudenza ma ormai provo a fare anche queste.
Infine mi ha visitato la neurologa sostenendo anche lei che la sua visita fosse negativa.
Anche se inizialmente ha notato che zoppicassi un poco, avevo le gambe troppo malandate dato che sono 2 giorni che cammino molto. Poi mi ha fatto ricamminare in altre 2 occasioni e SFORZANDOMI sono riuscito a camminare senza zoppicare, avendo la sensazione di dovermi irrigidire ulteriormente per camminare bene, non sento i muscoli per niente rilassati.
Alla fine mi ha prescritto una risonanza magnetica al rachide in toto, con MDC, pur sostenendo che la visita fosse negativa. Questa comprende tutto il midollo??
Per il resto, continuo ad aver paura che ormai sia una lieve disabilità permanente, continuo a sperare che qualsiasi sia la causa, treponema o SM, ci sia il farmaco che mi faccia ritornare alla situazione di prima, magari del buon solumedrol, che dicono sia miracoloso agli esordi. come si fa a non disperarsi quando sopraggiungono simili problemi? Non si ha mai la certezza su nulla.

Arrivederci e buona domenica

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM del rachide in toto comprende anche tutto il midollo spinale, però l'esito negativo della visita neurologica è essenzialmente rassicurante.
Effettui l'esame e poi m faccia vedere l'esito.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore, scusi se la disturbo ancora. Come le ho detto dovrò fare il test VDRL per il treponema pallidum. Secondo lei non è improbabile una neurosifilide? Malattia che ho contratto solo 2 anni fa e curata con 3 cicli di antibiotici per via orale (non penicillina), secondo la dott. magari trattata non sufficientemente, infatti la infettivologa consigliava di fare questo test, perché potrebbe esserci una lieve positività e quindi voleva escludere neuropatia da sifilide. Cosa ne pensa? Nel l'encefalo non si sarebbe già vista questa neuropatia ?

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

faccia gli esami del caso per stabilire se ha ancora l'infezione in corso. Riguardo la neurosifilide, Lei al momento non ha sintomi che la possano fare sospettare, però esistendo una forma clinica asintomatica, è bene che faccia gli esami in modo da escludere il problema.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente 273XXX

Buongiorno dottore,
Scusi ho un dubbio. Per poter fare RM con MC è sufficiente la creatinina ematica o ci vuole anche quella delle 24 h (urina) ?
La ringrazio in anticipo

[#22] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è sufficiente il dosaggio classico della creatinina nel sangue.

Buon pomeriggio
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Utente 273XXX

Dottore continuo a stare male. Da agosto non c'è stato nessun miglioramento dei sintomi, solamente i tremori agli arti si sono affievoliti. La pesantezza agli arti è continua, non è mai diminuita. Le ricordo che da 2 anni soffro di formicolii persistenti alle gambe. Questa condizione è invalidante, quando cerco di fare una vita normale, ovvero uscire fuori e camminare anche pochi chilometri per fare normali commissioni, quindi nessuna maratona, ecco che mi ritrovo ad arrivare con le gambe indolenzite e doloranti, e a quel punto mi si indolenzisce anche parte della schiena. Non soffro ne di mal di schiena ne di dolori al collo. Non ho mai avuto dolori forti, però quando iniziò a camminare, alla rigidità si sommano questi indolenzimenti, ieri ho accelerato il passo perché ero in ritardo e oggi mi sento come se avessi fatto palestra per ore e ore, in realtà conduco una vita sedentaria e a malapena mi sto muovendo, a causa di questi disturbi. Mi tocca passare tutto il tempo da seduto o sdraiato e sto andando in depressione.
Secondo lei può essere SM?
Dalla risonanza al rachide in toto, 1,5 tesla che sono in procinto di fare, si vedranno eventuali placche?
La cosa più fastidiosa in assoluto è stare malissimo e non avere nessuna diagnosi e tutti quanti pensano che sono pazzo. Se la RM dovesse risultare negativa le confesso che sarebbe una grande delusione, perché i miei disturbi tanto sono sempre qui, non vanno via e rimarrei senza nessuna diagnosi, quindi Messina cura. alla fine anche il treponema pallidum risulta negativizzato, quindi pare improbabile una neurosifilide.

[#24] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

inutile fare previsioni a distanza, faccia la RM e poi si vedrà.
Certamente, eventuali placche midollari vengono rilevate da una RM del rachide a 1,5 tesla.
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore, ho ritirato il referto della RM al rachide in toto:
Rachide cervicale:
Normali i rapporti della cerniera atlo-occipitale e normale allineamento dei metameri in esame. Non lesioni ossee a focolaio. Normale l'ampiezza degli spazi discali e del sacco durale. Non alterazioni di segnale del midollo sia di base che dopo contrasto.
Rachide dorsale:
Modesta accentuazione della cifosi fisiologica. Non lesioni ossee a focolaio. Normale l'ampiezza degli spazi discali. Il disco intersomatico tra D11-D12 è disidratato. Non compressione delle strutture nervose. Il segnale del midollo é normale sia di base che dopo contrasto.
Rachide lombare:
Normale allineamento dei metameri in esame. Non lesioni ossee a focolaio.
Normale l'ampiezza degli spazi discali e del sacco durale. Non sono riconoscibili compressioni delle strutture nervose.
Cono e cauda normali.

Dottore per caso i miei sintomi potrebbero essere provocati dal disco disidratato??

[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM del rachide in toto è sostanzialmente nella norma.
La disidratazione del disco tra D10 e D11 non giustifica la sintomatologia riferita anche perché non ci sono compressioni sulle strutture nervose.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#27] dopo  
Utente 273XXX

Dottore, cosa causa quindi i miei sintomi?
La RM mi è sembrata invece dubbia, visto che evidenzia focolai, anche se specifici

[#28] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente

non è possibile stabilirlo a distanza.
Deve ripetere la RM encefalica per controllo, il Suo neurologo Le può dire meglio.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,
a seguito della RM encefalica e rachide in toto, con MDC, sono andato da un nuovo neurologo, un esperto di SM che lavora all'ospedale Sacco.
Questo è il suo referto: Minuti focolai gliotici pontini, possibile angioma venoso cerebellare emisferico destro.
RM midollo: reperti nei limiti di norma, in particolare non lesioni intramidollari ne compressioni estrinseche, normale il trofismo del midollo.
Obiettività neurologica: vigile collaborante orientato, oculomozione libera, non asimmetrie pupillari, non asimmetrie facciali, lingua in asse, tono normale ai 4 arti, barré e mingazzini ben tenute, i/n e t/g normali, RT medioevocabili e simmetrici, RP in flessione, sensibilità tattodolorifica e pallestetica normali, stazione eretta ben tenuta, Romberg negativo, deambulazione autonoma.

C/Obiettività neurologica bei limiti di norma.

Anche lui ha concluso dicendo che non c'è SM né altro. Volevo fare altri esami come l'emg e potenziali evocati, ma ha detto che non servono, avendo diversi sintomi da 2 anni avremmo già dovuto trovare le placche. Inoltre anche lui sostiene che i minuti focolai in regione pontina nell'encefalo, sono aspecifici ed esiti vascolari.
Qual è il suo parere??
Ho delle domande: 1) posso avere i sintomi della SM ma non avere la SM?
2) esistono forme di SM senza placche visibili? È possibile che nel midollo non si sia visto nulla perché non sono state incluse le sezioni assiali?
3) è possibile scambiare delle lesioni demielinizzanti per dei semplici esiti vascolari?
In questi giorni mi sento una fascia nella gamba destra, parestesie e disestesie.

[#30] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

1. Molti sintomi della SM sono in comune a molte altre condizioni per cui è possibile non avere la malattia in questione.
2. No.
3. Potrebbe teoricamente accadere ma l'esito negativo della visita neurologica la farebbe escludere.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#31] dopo  
Utente 273XXX

Scusi dottore se la disturbo ancora. Ma è normale una gliosi a soli 25 anni?
Inoltre questi focolai si trovano in zona pontina bilaterale, di solito la SM può arrivare a colpire anche la zona pontina bilaterale?

Grazie ancora e scusi la pesantezza, dimentico sempre di fare questa domanda ai neurologi.

[#32] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la localizzazione pontina bilaterale non è tipica della SM.
Riguardo la gliosi, sarebbe utile risalire, se possibile, all'eventuale causa. Spetta al neurologo consigliarLe quali esami eventualmente effettuare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#33] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

Avrei una domanda da farle: i medici convenzionati col ssn che però lavorano anche nei centri privati, non possono fare prescrizioni di esami su ricetta rosa, durante le visite private?
Glielo chiedo perché sono stato in un centro privato, nel quale mi hanno dato indicazioni sugli esami da poter svolgere, dicendomi però che non poteva prescrivermeli.

La ringrazio in anticipo. Buona serata.

[#34] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le hanno detto bene, nelle strutture private non si possono fare prescrizioni sul ricettario regionale anche se i medici sono convenzionati col SSN.
Io, per es., sono convenzionato ma non posso ricettare col SSN nel mio studio privato.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#35] dopo  
Utente 273XXX

Quindi se ho capito bene, nemmeno all'ospedale Besta possono fare prescrizioni?
Allora mi converrebbe prenotare negli ospedali pubblici, tipo il San raffaele, per poi poter avere delle eventuali prescrizioni di esami? Ma soprattutto, Va bene anche in regime solvenza o deve essere col ssn?

Mille grazie.

[#36] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le normative sono spesso regionali, personalmente non conosco quelle della regione Lombardia.
Non è necessario comunque effettuare gli esami necessariamente col SSN.
Anche il San Raffaele mi risulta essere privato.
Ne parli col Suo medico curante, ne saprà certamente di più di me.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#37] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

Oggi ho fatto l'ennesima visita neurologica è dopo tante completamente negative, viene riscontrata un'irrefolarita:

EON: pz vigile, lucido, collaborante. CV indenne al test del confronto, MOI e MOE NELLA NORMA, non deficit V nc, lingua normosporta in asse. Agli arti non deficit stenici, ROT simmetrici, ipoelicitabili agli AASS, iperelicitabili agli AAII, SCO in flessione bilateralmente. Prova I/N ben eseguita. Sensibilità indenne in tutti i distretti esplorati. Stazione eretta ben mantenuta, Romberg negativa. Deambulazione nella norma, possibile su punte e talloni. Non rigor.

C: esame neurologico nella norma (si segnala esclusivamente ioerreflessia agli AAII, che può essere fisiologica).

In pratica quando mi faceva la prova con martello sulle gambe, queste le sentivo tipo volare in aria. Io pur non capendoci nulla, mi ero già accorto da prima che mi sembra strano il modo in cui reagiscono le gambe a questo stimolo. Guarda caso la gamba nella quale ho più problemi e anche quella che ha il riflesso più vivace rispetto all'altra. Invece alle braccia non ho questo problema.
Secondo lei questa vivacità, è sintomo di malattia?
Per ultimo, dovrò ripetere la rMN encefalo + midollo cervicale e dorsale con MDC, quesito diagnostico: sospetta malattia demielinizzante.
Ho un'ultima domanda: secondo lei la RMN è meglio farla in un ospedale, quindi garanzia di buon macchinario e soprattutto garanzia di bravi radiologi? ( tipo, una risonanza fatta al San Raffaele è molto più attendibile?) oppure va bene anche una qualsiasi clinica privata? Ho bisogno che mi consigli su questo, perché le altre 2 risonanze che ho fatto, le feci in strutture private e questo non mi ha rassicurato, pensando che non fossero bravi i radiologi o il macchinario non abbastanza buono, o più superficiali nell'acquisizione immagini.

La ringrazio ancora per la sua attenzione e le auguro un buon weekend.

[#38] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i riflessi rotulei vivaci, come unico segno, possono essere riscontrati anche in soggetti normali.
Riguardo la RM, non posso darLe una risposta in quanto medici bravi e macchine con tecnologia avanzata se ne trovano sia in strutture pubbliche che private.
Si faccia consigliare dal medico curante.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#39] dopo  
Utente 273XXX

Grazie dottore. Una curiosità: quanto tempo rimane valida una ricetta rossa per esame specialistico, senza nessuna priorità ??

Arrivederci

[#40] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Nella mia regione un mese per la prenotazione, una volta prenotato l'esame non ci sono scadenze, ovvero fino ad effettuazione dell'esame.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#41] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

Scusi se la disturbo ancora. Volevo chiederle se esistono delle differenze tra RM 1,5 tesla aperta e RM 1,5 tesla chiusa.
A parità di tesla è comunque migliore quella chiusa??

La ringrazio e le auguro un buon inizio di settimana.

[#42] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Se la "macchina" aperta è 1.5 tesla va bene, come quella chiusa.

Buon inizio di settimana anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#43] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

Oggi mi è stata prescritta una elettromiografia dal medico di base, solo che come quesito diagnostico ha messo: sospetta malattia demielinizzante. Pensa che accetteranno questo quesito, dato che di solito l'elettromiografia serve a diagnosticare neuropatie ed altre patologie e se non sbaglio non serve a nulla per una malattia demielinizzante.

La ringrazio.

Cordiali saluti.

[#44] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Esattamente, l'EMG non è un esame di elezione per la SM.
Se verrà accettata la richiesta? Non posso saperlo, dipende dal collega che effettuerà l'esame.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#45] dopo  
Utente 273XXX

Infatti volevo farlo per eventuali neuropatie, danneggiamento dei nervi ecc
Quando glielo ho fatto notare alla dottoressa, mi ha anche risposto in malo modo, dicendo che mi affido troppo a Google. Domani chiamo per la prenotazione e se non me la accettano allora tornerò dalla dottoressa; io infatti volevo farle mettere: disturbi della sensibilità e della forza muscolare agli arti inferiori.

Grazie dottore. Buona serata.

[#46] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

Torno a disturbarla ancora. Purtroppo non ho ancora risolto i miei disturbi, nè ho avuto una diagnosi. Per alcune settimane, la debolezza e rigidità delle gambe si è molto ridotta, tanto che avevo anche riacquistato il buon umore. Le parestesie e disestesie dopo 3 mesi sono scomparse.
È da una decina di giorni che sto di nuovo male: (le parestesie per ora sono scomparse, fanno sempre così da anni), adesso da 10 giorni sento la zona del polpaccio della gamba destra molto mal messa: sento una fascia, mi tira e sento molto bruciore, un incendio, quando sto in piedi mi da molto fastidio e sento la necessità di spostare tutto il mio peso su una sola gamba. Faccio le scale e arrivo molto stanco.
Sto aspettando la nuova risonanza che farò a gennaio, ma è già stata esclusa la sm, quindi penso che non ci saranno novità, domani vedo di prenotare l'elettromiografia, rimandata, perché stavo meglio.
Le ricordo: esordio 2 anni fa, con parestesie e disestesie alle gambe, dopo una mononucleosi. Questi sintomi sensitivi quando vengono, sono sempre continui, durano diverse settimane, finché iniziano a spegnersi. Dopo 2 anni, viene intaccata anche la sfera motoria: debolezza, pesantezza agli arti, con parestesie e disestesie più forti che mai, la destra più debole, la debolezza sale anche alle braccia, tanto che mi tremavano forte le mani e avevo difficoltà a tenere la forchetta. Formicolii che salgono nel lato sinistro del viso. Gran parte dei sintomi dopo alcune settimane è andato via, braccia e mani a posto, a parte tremori tipo parkinson, le gambe deboli, poi migliorate x alcune settimane, adesso la destra di nuovo messa male. ho i Rot vivaci. Nonostante la sintomatologia, non sono mai rimasto inchiodato in sedia a rotelle, nè ho mai avuto paralisi, disturbi urinari o problemi alla vista.
È stata esclusa SM, nonostante la gliosi in zona encefalica, non c'è traccia di nessuna anomalia nel midollo spinale.
Semplicemente per curiosità, volevo chiederle: i miei sintomi per anni sensitivi, a cui dopo parecchio tempo si sono aggiunti anche gli altri motori, ma senza deficit evidenti, senza problemi visivi, ne a urinare, secondo lei possono fare pensare più a problemi del sistema nervoso centrale, oppure problemi riguardanti il sistema nervoso periferico , quindi polineuropatie demielinizzanti ? Mi piacerebbe che rispondesse a questa mia curiosità, pur sapendo che si tratta solamente di un consulto online che non sostituisce le visite reali. Pensavo che visto che la RM mi dicono sia pulita, forse il problema è il periferico. Comunque la B12 è ok, no diabete e tutti gli organi sono ok.
Adesso voglio fare anche le analisi per gli ana ed ena, per escludere le altre malattie autoimmuni. Un'altra cosa che mi chiedo: ma quanti anni devo aspettare per sapere di cosa soffro? È davvero esasperante, non l'eventuale malattia, ma non sapere qual è il male contro cui devi lottare. Gli esami me li prescrivono sempre a piccole dosi, eppure basterebbe un ricovero di 4 giorni per venirne a capo.

La ringrazio e le auguro una buona serata.

[#47] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sintomatologia, esclusi problemi encefalici e midollari, potrebbe essere periferica ma questa mal si accorda con i riflessi vivaci che tuttavia possono anche non essere patologici.
Infatti nelle neuropatie periferiche il riscontro comune è la riduzione o l'abolizione dei riflessi osteotendinei (iporeflessia, areflessia).
Faccia l'EMG che potrebbe dare delle informazioni utili in un senso o nell'altro.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#48] dopo  
Utente 273XXX

Dottore la ringrazio per la risposta. Mi scusi ma non capisco bene la terminologia medica; i riflessi vivaci alle gambe che mi sono stati riscontrati ( rot?) sarebbero i riflessi osteotendinei?
Nella mia ricetta c'è scritto solo EMG, di solito fanno anche Eng ?

Grazie mille. Le auguro una buona domenica.

[#49] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sì, i ROT sono i Riflessi OsteoTendinei, l'abbreviazione ROT sono le iniziali (acronimo), e sono quelli classici che si evocano col martelletto, per es. al ginocchio.

Il termine EMG nella pratica clinica spesso è usato in senso generale e comprende anche l'elettroneurografia.

Buona domenica anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#50] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottor Ferraloro,

Ho fatto l'elettromiografia al San Raffaele di Milano, ed è risultata negativa.
Mi è stato fatto questo:

Elettromiografia x segmento con velocità di conduzione motoria
Elettromiografia x segmento con velocità di conduzione sensitiva
Risposte riflesse: h.f blink reflex

VCS sinistro surale
Vcs destro surale
Vcs destro mediano
Vcm destro peroneo profondo
Vcm sinistro peroneo profondo
Vcm destro ulnare
Onda f destro peroneo profondo
Onda f destro ulnare

Ora non le sto a scrivere i valori perché tanto non è risultato nulla.

Muscoli gemello mediale, tibiale ant., vasto mediale e I interosseo dorsale dx
E Sin: attività spontanea assente. Potenziali di unità motoria di durata ed ampiezza media nella norma; reclutamento (leggermente tremorizzato nel muscolo tibiale ant.dx), avviene in quadro di transizione ricca/ interferenza proporzionalmente allo sforzo espletato.

Conclusioni
Nella norma i parametri di conduzione nervosa motoria e sensitiva valutati.
Reperti elettromiografici di normalità nei muscoli esaminati.

Le sembra tutto a posto anche a lei?
Con l'esame che mi è stato fatto è possibile escludere neuropatie, polineuropatie demielinizzanti o non, miopatie, sla ??
È possibile escludere anche distrofie muscolari?

La ringrazio in anticipo e le auguro di trascorrere serenamente le festività.

[#51] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sì, l'esame elettromiografico ha escluso le malattie che Lei menziona. Lei come sta?
Dr. Antonio Ferraloro

[#52] dopo  
Utente 273XXX

In questo momento non ho le parestesie (nei mesi scorsi, erano così forti che sembravano delle scosse). Sento un po' di debolezza alla gamba destra quando cammino qualche km. C'è stato però un episodio che mi ha allarmato parecchio alcune settimane fa: sono stato fuori tutta la giornata ad una fiera e poi sono uscito la sera e quindi sono stato in piedi e ho camminato quasi tutto il giorno e dopo un paio d'ore che stavo all'impiedi ho iniziato ad avere forti dolori alla gamba sinistra; più camminavo e più mi faceva male, ció a causa dello sforzo, del camminare, dello stare in piedi... ero molto sofferente e a un certo punto, più e più volte, ho iniziato ad alzare la gamba come per fare stretching, sempre mentre camminavo. Mi sono seduto un paio di volte e poi ho ricominciato a camminare, ma la situazione rimaneva la medesima, ormai ce l'avevo molto affaticata. La sera idem, era una situazione in cui dovevamo camminare e a un certo punto ho iniziato ad avere la nausea, a causa del fatto che dovevo camminare col dolore.
A questo punto, io penso che i focolai aspecifici che sono stati trovati nell'encefalo, siano in realtà lesioni demielinizzanti, solo che essendo solo dei puntini non lo sembrano. È stato escluso tutto quanto, i miei disturbi devono per forza dipendere da quei punti nell'encefalo. A gennaio ripeto la RM ma non mi aspetto grandi sorprese. Più avanti cercherò anche di fare i potenziali evocati.
Lei che cosa ne pensa?
Un altro problema è che non riesco mai a fare una risonanza in un ospedale perché hanno tempi d'attesa pari a 8 mesi-1 anno e non mi fido molto dei macchinari che hanno le cliniche private... volevo chiederle se secondo lei il macchinario di questa clinica privata è abbastanza potente: RM 'aperta', SIEMENS Magnetom Aera ad alto campo (1,5 Tesla) con configurazione a 64 canali e gradienti XQ.
Già mi mette ansia che sia una RM aperta.

La ringrazio per il suo interessamento e le rinnovo i miei auguri.

[#53] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la macchina è ad alto campo, 1,5 Tesla è già sufficiente.
Concordo anche per effettuare i Potenziali Evocati.
Cosa è stato riscontrato a livello della colonna lombosacrale? Lo chiedo perché capisce bene che leggere più di 50 post è un po' complicato....
Dr. Antonio Ferraloro

[#54] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

Non è stato riscontrato nulla nel lombosacrale. Pulito anche cervicale e dorsale. Nel dorsale: modesta accentuazione della cifosi fisiologica. Il disco intersomatico tra D11-D12 è disidratato. Questa l'unica irregolarità, ma presumo non sia nulla. Per quanto riguarda i potenziali evocati, mi converrebbe solo fare quelli sensoriali e quelli motori?
Alla vista non ho mai avuto problemi, a parte delle macchie trasparenti che vedo solo alla luce forte. I potenziali visivi me li sconsiglia, vedendoci bene?

Saluti

[#55] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le chiedevo del lombosacrale perché spesso un dolore che insorge ad una gamba dopo prolungata posizione eretta o dopo avere camminato a lungo può avere un'origine lombosacrale, ernie, protrusioni, ecc.
Sì, i potenziali evocati motori e sensitivi sono sufficienti.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#56] dopo  
Utente 273XXX

La ringrazio ancora. La aggiornerò presto.

Cordiali saluti

[#57] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottor Ferraloro,

Tra 6 giorni finalmente ripeterò la risonanza encefalo+ midollo. La RMN all'encefalo vecchia risale al 31 di agosto, quindi dopo 4 mesi vedrò se ci sono delle novità.
La vecchia RM è stata abbastanza inutile secondo me, visto che il quesito diagnostico era: disturbi del linguaggio, quindi non so quanto possa essere attendibile. È conveniente che dia la documentazione dei vecchi esami, oppure meglio di no, per evitare di influenzare il radiologo con il vecchio referto che secondo me è stato fatto male?
Io pensavo di non portarli, ma forse sarebbe un errore. Nel referto inoltre a seguito del mezzo di contrasto, risultava un 'angioma venoso?' Ma è possibile scambiare una lesione demielinizzante per un angioma venoso?
In quel periodo ho avuto i nuovi sintomi, come la rigidità alle gambe e guarda caso c'era qualcosa che prendeva contrasto. I neurologi sembravano convinti di quello che sosteneva il radiologo.
E c'erano inoltre anche minuti focolai di sofferenza parenchimale, in regione pontina bilaterale. Aspecifici.
La ringrazio e le auguro buon anno.

[#58] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è utile portare l'ultima RM effettuata in modo che il radiologo possa fare il confronto tra i due esami, stia tranquillo che non si farà influenzare.
È molto difficile scambiare una lesione demielinizzante con un angioma venoso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#59] dopo  
Utente 273XXX

Salve,

La semplice dicitura RM encefalo (nella mia ricetta) secondo lei comprende anche lo studio del tronco encefalico, o si riferisce solo al cervello?

Grazie in anticipo.
Cordiali saluti.

[#60] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la dicitura in questione comprende anche il tronco encefalico.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#61] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

Oggi ho fatto la RM ma mi viene il dubbio che non mi abbiano fatto il contrasto. Mi hanno messo quell'apparecchio su cui fare l'iniezione quando ero ancora in camerino, lo stesso mi hanno iniettato una soluzione, dicendomi che non era il contrasto e non so cosa sia. Poi entrò in RM e ci sto 1 oretta e non mi tirano fuori una seconda volta per farmi il contrasto e poi rimettermi dentro. È stata un'unica RM. Possibile me l'abbiano fatto mentre ero dentro? Poi ho chiesto e mi ha detto: si l'abbiamo fatta col contrasto. Che cosa ne pensa?

La ringrazio. Cordiali saluti.

[#62] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se Le hanno detto che l'hanno fatta col contrasto non vedo motivi per dubitare, stia tranquillo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#63] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

Penso che mi abbiano fatto la RM solamente col contrasto, ovvero, non mi hanno fatto la prima parte senza il contrasto. Ma è possibile ciò? Non dovrebbero doversi comparare le diverse immagini? Infatti nella fattura hanno scritto: RM encefalo CMD. Nelle altre RM che ho fatto invece scrivevano: senza e con mdc.
Infatti me lo hanno iniettato prima di entrare in risonanza e non dopo aver eseguito una prima parte senza. Ma possibile?
L'esame è ugualmente valido se è stato eseguito in questo modo?
Mi viene da pensare che ci sia un motivo se di solito si scrive 'senza e con mdc', invece che scrivere solo 'con mtc'.
Inoltre nella ricetta c'era scritto 'con mdc', senza mdc no.
L'esame è ugualmente valido se è stato eseguito in questo modo?
Non so forse sono paranoico io, ma l'esame è stato svolto in modo diverso rispetto alle volte scorse.

Grazie in anticipo per il suo tempo.
Cordiali saluti

[#64] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sì, l'esame è valido e attendibile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#65] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,
Ho ritirato i risultati della RM da 1,5 tesla.

Quesito diagnostico: sospetta malattia demielinizzante

RM ENCEFALO CMC
Esame eseguito con sequenze SE e TSE pesata in T1 e T2 e sequenza FLAIR, mediante sezioni sagittali, assiali e coronali. Dopo somministrazione di mezzo di contrasto sono state acquisite immagini pesate in T1, con desquenza volumetriche e ricostruzioni sui tre piani ortogonali.

Le strutture della linea mediana sono in asse, il sistema ventricolare è simmetrico, di regolare ampiezza e morfologia.
All'esame odierno confrontato con un precedente dell'agosto 2017 portato in visione, il quadro radiologico appare sostanzialmente invariato. In particolare non si osservano alterazioni di segnale a carico delle strutture del tronco encefalico, del cervelletto o degli emisferi cerbrali. Dopo somministrazione di mezzo di contrasto non si osservano aree di impregnazione patologica.
Le immagini descritte a livello pontino nel precedente esame portato in visione ( minuti focolai di sofferenza parenchimale in regione pontina bilaterale, di significato aspecifico), sono da riferirsi a spazi perivascolari, di nessun significato patologico.

RM CERVICALE CON CMC
RM DORSALE CMC
Esame eseguito con sequenze pesate in T1 e T2, mediante sezioni sagittali e assiali. Dopo somministrazione di mezzo di contrasto sono state acquisite immagini pesate in T1 sui piani sagittale e assiale.

I somi vertebrali sono normoallineati, senza evidenti lesioni ossee focali o cedimenti somatici. Non evidenti alterazioni di segnale a carico del midollo spinale, né immagini riferibili a lesioni o raccolte intra o extradurali. I dischi intersomatici hanno tutti regolare segnale e altezza, senza immagini di ernie o protusioni discali responsabili di conflitti radicolari.
Dopo somministrazione di mezzo di contrasto non si osservano aree di impregnazione patologica intra o extra parenchimali.
RM LOMBARE CMC
Normale allineamento dei metameri in esame. Non lesioni ossee a focolaio. Normale l'ampiezza degli spazi discali e del sacco durale. Non sono riconoscibili compressioni delle strutture nervose. Cono e cauda normali.

Non riesco a capire: nonostante i miei sintomi (sensibilità alterata e parestesie, debolezza/rigidità arti inferiori, tremori diffusi, ROT vivaci), non c'è nemmeno l'ombra di una lesione demielinizzante.
Cosa ne pensa lei?
Mentre che ci sono, le trascrivo anche il referto della tac e EMG:
TAC ENCEFALO SENZA CONTRASTO
Indicazione clinica: ipostenia, parestesie arti dx e tremori diffusi in pregressa infezione sifilitica.
Strutture mediane in asse. Sistema ventricolare e spazi subaracnoidei con dimensioni proporzionate in rapporto all'etá. Non sono evidenti iperdensita emorragiche intra o extra assiali né significative alterazioni di densità parenchimale di significato recente.
Deviazione destroconvessa del setto nasale con voluminoso sperone osseo. Modesto ispessimento della mucosa a livello delle celle etmoidali bilateralmente, di natura flogistica.

EMG:
Elettromiografia x segmento con velocità di conduzione motoria
Elettromiografia x segmento con velocità di conduzione sensitiva
Risposte riflesse: h.f blink reflex

VCS sinistro surale
Vcs destro surale
Vcs destro mediano
Vcm destro peroneo profondo
Vcm sinistro peroneo profondo
Vcm destro ulnare
Onda f destro peroneo profondo
Onda f destro ulnare

VCS VELOCITÀ DI CONFUZIONE SENSITIVA
Sinistro: surale
1.site 1-
Onset (ms) 2,2
Durata (ms) 2,0
Ampiezza(uV) 28,5
Area (uVMS) 25,0
Distanza (cm) 12,0
Velocità (m/s) 54,5

DESTRO:surale
1.site 1-
Onset (ms) 2,7
Durata (ms) 2,6
Ampiezza(uV) 34,5
Area (uVMS) 24,3
Distanza (cm) 14
Velocità (m/s) 51,9

DESTRO: mediano
1. Polso-
Onset (ms) 2,6
Durata (ms) 3,4
Ampiezza(uV) 98,9
Area (uVMS) 83,3
Distanza (cm) 15,5
Velocità (m/s) 59,6

VCM velocità di conduzione motoria
DESTRO:peroneo profondo
1. Caviglia
Onset (ms) 3,8
Durata (ms) 12,1
Ampiezza(uV) 15,5
Area (uVMS) 55,9
Distanza (cm) 8,0
Velocità (m/s)

2.capitello-
Onset (ms) 10,3
Durata (ms) 12,6
Ampiezza(uV) 14,7
Area (uVMS) 54,1
Distanza (cm) 31,5
Velocità (m/s) 48,5

SINISTRO:peroneo profondo
1. Caviglia
Onset (ms) 4,6
Durata (ms) 12,9
Ampiezza(uV) 10,9
Area (uVMS) 40,6
Distanza (cm) 8,0
Velocità (m/s)

2.capitello -
Onset (ms) 11,0
Durata (ms) 15,4
Ampiezza(uV) 9,7
Area (uVMS) 38,6
Distanza (cm) 32,5
Velocità (m/s) 50,8

DESTRO: ulnare
1polso-
Onset (ms) 3,1
Durata (ms) 17,8
Ampiezza(uV) 19,0
Area (uVMS) 92,7
Distanza (cm) 6,0
Velocità (m/s)

2.gomito-
Onset (ms) 7,3
Durata (ms) 17,7
Ampiezza(uV) 18,2
Area (uVMS) 92,5
Distanza (cm) 25,0
Velocità (m/s) 59,5

ONDA F
DESTRO: peroneo profondo
1.
Latenza F (min) (ms) 40,6
Latenza F (media) (ms) 41,6
Latenza F (max) (ms) 42,5
Latenza F-M (min) (ms) 38,1
Presenza F (%) 50,0

DESTRO:ulnare
1.
Latenza F (min) (ms) 30,6
Latenza F (media) (ms) 31,2
Latenza F (max) (ms) 31,8
Latenza F-M (min) (ms) 26,9
Presenza F (%) 100

Muscoli gemello mediale, tibiale ant., vasto mediale e I interosseo dorsale dx
E Sin: attività spontanea assente. Potenziali di unità motoria di durata ed ampiezza media nella norma; reclutamento (leggermente tremorizzato nel muscolo tibiale ant.dx), avviene in quadro di transizione ricca/ interferenza proporzionalmente allo sforzo espletato.

Conclusioni
Nella norma i parametri di conduzione nervosa motoria e sensitiva valutati.
Reperti elettromiografici di normalità nei muscoli esaminati.

Le sembra completo l'esame elettromiografico che ho effettuato? Puo escludere anche la miastenia gravis??

Scusi per il lungo papiro.
Una buona serata :-)

[#66] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente

gli esami che riporta sono tutti nella norma.
Per quanto riguarda la miastenia gravis, l'esame elettromiografico indicato è l'Elettromiografia con stimolazione nervosa ripetuta e/o a singola fibra per valutare la risposta muscolare di un’area specifica e non quella standard che ha effettuato Lei.
Comunque oltre la tecnica sopra menzionata, per la ricerca della miastenia vengono effettuati anche altri esami come la ricerca di alcuni anticorpi (AChR, anti-MuSK, anti muscolo striato).

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#67] dopo  
Utente 273XXX

Capisco dottore. Se non sbaglio però la Miastenia non porta parestesie. Comunque come si può soffrire di questi disturbi ad avere RM e EMG negative?
Il medico di base mi ha consigliato una visita neurologica per problemi neuromuscolari, dicendomi che magari potrebbe essere qualcosa che si vede solo con una biopsia.

Cordiali saluti.

[#68] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo per una nuova valutazione neurologica.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#69] dopo  
Utente 273XXX

Salve dottore, con EMG che ho fatto, possono escludersi le distrofie muscolari?

Cordiali saluti

[#70] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non sono state riscontrate alterazioni muscolari nei muscoli esaminati, quelli agli arti inferiori, per cui non ci sono problemi in tal senso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#71] dopo  
Utente 273XXX

Salve dottore. Ho fatto una visita neurologica al centro di sm. Solita storia: RM magnetiche. Visita: ROT arti inferiori molto vivaci. La neurologica non capisce perché sto così male, avendo le RM negative, malessere che trova riscontro in un certo senso in questi riflessi. La novità è che adesso quando scendo le scale ho le gambe molto tremolanti e instabili, tanto che cerco l'appoggio. Mi ha proposto di fare la puntura lombare, dicendomi che potrebbe risultare negative. Avrei il dayhospital il 14, ma io sono spaventato, ho le gambe distrutte e ho paura che dopo il prelievo, con la fortuna che ho io possa subire dei danni permanenti ai nervi. A una piccola percentuale è successo.

Buona giornata.

[#72] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in mani esperte la puntura lombare non lascia esiti se non una cefalea della durata di qualche settimana e solo in posizione eretta. Un centro per le malattie demielinizzanti dovrebbe avere medici esperti in tal senso, poi è ovvio che l'imprevisto, come in ogni atto medico o chirurgico, esiste sempre, nel senso che non esiste il rischio "zero".

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#73] dopo  
Utente 273XXX

Grazie dottore. Ma è vero che a volte la fanno fare ai nuovi dottori per fargli fare esperienza? Comunque si tratta del policlinico, ospedale maggiore Ca granda. Mi posso fidare? Dopo qualche ora dalla puntura, potrò tornare a casa da solo o è meglio che faccio accompagnare?

Cordiali saluti.

[#74] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

chi farà la rachicentesi ovviamente non posso saperlo ma il centro è di assoluta affidabilità.
È conveniente farsi accompagnare, i tempi per ritornare a casa sono variabili.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#75] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

Di solito quante analisi si fanno sul liquor?
Io avendo avuto una sifilide primaria poco più di 2 anni fa, anche se curata tempestivamente con tetracicline, la neurologa per scrupulo diceva di cercare anche questa, non avendo usato penicillina, anche se è impossibile centri qualcosa data anche la RPR negativa. Poi ebbi la mononucleosi.
Si possono ricercare sia sifilide che sm o bisogna sceglierne solo una?

[#76] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l'esame del liquor può valutare contemporaneamente tutti gli elementi che è possibile esaminare con questa tecnica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#77] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

Lei pensa che abbia senso farla la rachicentesi con RM negative?

Le auguro un buon fine settimana.

[#78] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questa è una domanda che deve porre a chi la sta seguendo e Le ha consigliato la rachicentesi in quanto potrebbe avere degli elementi che noi da qui sconosciamo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#79] dopo  
Utente 273XXX

Salve dottore,

Mi scusi volevo farle una domanda. Un soggetto con sm, se facesse uso di droghe come cocaina, (al di là di tutti i danni che provoca in qualsiasi soggetto) ,andrebbe incontro a molte più ricadute oppure ad una rapida progressione? Non sono riuscito a trovare nessuno studio in merito.

La ringrazio in anticipo.

Cordiali saluti

[#80] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le due possibilità che menziona esistono entrambe, almeno a livello teorico, in quanto si realizza un danno su un cervello già alterato per presenza di lesioni demielinizzanti.
Le sostanze possono innescare ulteriori alterazioni.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#81] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

La aggiorno: oggi ho fatto la rachicentesi in dayhospital. La neurologa molto brava, è riuscita a bucarmi solo una volta in posizione da decubito sdraiato. ho sentito tanto dolore nel momento in cui l'ago è entrato, nonostante l'anestetico. Finora l' unico effetto collaterale è un forte indolenzimento della schiena/zona lombare. Tutto normale giusto? Dicono che andrà via col passare dei giorni. Ancora niente mal di testa, sto bevendo molto. Hanno prelevato 7 cc di liquor limpido. Richiedono: C/F, bande, DNA treponema su liquor e anticorpi su siero. Con questa ricerca verrà cercata la sm e la neurosifilide se ho capito bene. Entrambe molto improbabili a causa della mancanza di lesioni e pregressa infezione sifilitica fase primaria, con RPR negativo anche se trattato con tetracicline. Visita n. Negativa, eccetto ROT molto vivaci, tremori diffusi e mingazzini 2 negativo ma con difficoltà a sostenere le gambe in aria. Conferma che verrà fatta la ricerca completa per la sm/ infiammazione demielinizz..?

La ringrazio. Cordiali saluti

[#82] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Sì, la ricerca delle bande oligoclonali è indirizzata allo studio della SM.
Normale il dolore in regione lombare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#83] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

Il cerotto posso toglierlo il giorno seguente come mi ha detto l'infermiera? Da quel momento lascio la ferita scoperta? Devo disinfettarla o basta lavarmi normalmente?

Grazie. Cordiali saluti

[#84] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non conoscendo le condizioni della regione intorno alla puntura dare consigli di questo tipo non è corretto, si rischia di dare consigli sbagliati, si attenga a quanto Le hanno detto i sanitari.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#85] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

La mia neurologa vuole che inizi una cura con liryca e gabapentin.. per il dolore neuropatico. Io sono spaventato da questi farmaci: soffro di depressione già di mio e nel bugiardino leggo che può causare depressione e pensieri di suicidio.
Tra l'altro è uscito un articolo (non so se sia una fonte autorevole).

http://stayfitwithus.com/2017/12/09/neurontin-e-lyrica-sono-una-condanna-a-morte-per-le-nuove-sinapsi-cerebrali/

Inizio a fidarmi ben poco dei farmaci che vengono prescritti. Spesso dopo molto anni si scopre che erano tossici e vengono vietati. È un po' quello che sta succedendo con il MDC, il quale si accumula nel cervello e non si sa ancora se può causare danni.
La mia non è una critica ai medici, ovviamente sono libero di poter decidere autonomamente. Mi piacerebbe comunque avere una sua opinione.

La ringrazio. Cordiali saluti.

[#86] dopo  
Utente 273XXX

Gentile dottore,

Volevo aggiornarla sulla mia situazione:
gli esiti della rachicentesi hanno mostrato assenza di bande oligoclonali. Normale anche l'esame chimico del liquor. Inoltre le ricordo che la RM encefalo e midollo in toto è negativa e l'emg+ eng negativo.
Anche gli esami del sangue generali, infettivologici e screening anticorpale hanno dato esito negativo. Alla fine quindi in mancanza di lesioni e negatività del liquor mi è stata fatta diagnosi di depressione ansiosa. L'esame neurologico evidenziava solamente una forte iperreflessia degli arti inferiori.
Ad ogni modo mi è stato consigliato di ripetere la RM encefalo tra 6 mesi.
Io continuo a soffrire dei soliti sintomi: disestesie arti inferiori, dolori brucianti, rigidità/indolenzimento arti inferiori. Giustamente non trovando alcun riscontro nei vari esami, mi viene detto che non si può fare più nulla, se non appunto ripetere la RM.
Anche se devo dire che non ho mai fatto i potenziali evocati, perché mi hanno detto che da soli non servono. È possibile davvero non avere malattie neurologiche, pur avendo buona parte di sintomi neurologici?
Esistono casi in cui si diventa invalidi, pur avendo tutti gli esami negativi?
Ovviamente mi rallegro, però la situazione non è cambiata, continuo ad avere un sacco di disturbi alle gambe. Non riesco a correre perché mi stanco subito e sento che le disestesie e l'indolenzimento aumentano.
Secondo lei potrebbe trattarsi di fibromialgia? Anche se in realtà il mio sintomo non è il dolore al tatto, sono abbastanza sicuro di non avere tender points, bensì il dolore neuropatico.

La ringrazio per la cortese attenzione.

Cordiali saluti

[#87] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente è possibile la presenza di sintomatologia indicativa di problematiche neurologiche in generale con esami diagnostici negativi. In questi casi la tendenza è quella di giustificare la condizione come psicosomatica e spesso in effetti è questa la diagnosi.
Fibromialgia? Senza un'accurata visita non è possibile stabilirlo.
Corretta l'indicazione a ripetere la RM tra sei mesi, Le consiglierei però di non effettuarla solo all'encefalo ma di estenderla anche al midollo spinale.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro