Utente 461XXX
Salve, a mio cugino affetto da sindrome di down di anni 41 in seguito ad una TAC che ha evidenziato un'ombra, è stata prescritta una risonanza che ha dato il seguente esito:

RM encefalo MdC
QUESITO: iperdensita' alla TC.

Piccolo angioma venoso a carico della porzione postero-inferiore del talamo di sinistra. Per i rimanenti reperti I’indagine non dimostra significative alterazioni morfologiche e di segnale del parenchima cerebrale in sede sopra e sottotentoriale.
Dopo la somministrazione EV di MdC paramagnetico non si riconoscono aree di alterato CE.
ll sistema ventricolare, normoteso, e' in asse rispetto alla linea mediana.
Dismorfismo di C2.

Note: soffre di mal di testa frequenti.

Se è possibile posso inviare a chi lo desidera il cd per un consulto.
I medici ci hanno detto solamente di tenerlo sotto osservazione...ma noi volevamo sentire un altro parere per capire la gravità della situazione e se è meglio o possibile operare.
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

gli angiomi venosi sono piccoli agglomerati di vasi venosi attorno ad uno più grande.
Quasi sempre si riscontrano occasionalmente nel corso di RM effettuate per altri motivi.
Il rischio di sanguinamento è bassissimo, potete stare tranquilli.
Non è certo responsabile della cefalea riferita?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro