Focalità gliotiche, focalità di alterato segnale, e altro - RM encefalo

Buonasera,

scrivo per mia madre, 71 anni, che da circa un decennio è in cura per cefalea tensiva. Proprio per questa cefalea, poco tempo fà ha fatto una visita neurologica in quanto i sintomi ultimamente erano peggiorati. Il neurologo le ha prescritto rx cervicale (dalla quale è risultata uncoartrosi cervicale) e risonanza magnetica senza contrasto all'encefalo.
Quest'ultima ha avuto gli esiti che vi riporto qui di seguito:

"Strutture encefaliche mediane in asse.
Sella turcica parzialmente vuota.
Cisti del setto pellucido e del cavum vergae.
Modesto ampliamento degli spazi liquorali ventricolari e periencefalici, più evidente in sede sovratentoriale.
Poche piccole focalità gliotiche sono presenti a livello cerebrale da ambo i lati, più numerose a sinistra.
Focalità di alterato segnale e del diametro di circa un centimetro è visibile in sede centro mesencefalica craniale, meglio visibile in Flair, senza segni di espanso e di aspetto aspecifico, che potrebbe meglio essere caratterizzata con impiego della contrastografia venosa (angioma capillare? altro?).
Normale il rinofaringe.
Setto nasale deviato a destra.
Lieve impegno infiammatorio cronico etmoidale bilaterale e sfenoidale a destra in paziente con grossolana pseudocisti mucosa nel seno mascellare di sinista".

In attesa di portare a visionare tutto al Dottore che l'ha visitata, potreste darmi una spiegazione di quanto sopra?
Sinceramente sono preoccupata...

Grazie
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Gentile Utente,

i reperti riscontrati alla RM sono, almeno in parte, compatibili con l’età della Mamma, come le piccole focalità gliotiche (la Signora è ipertesa? Diabetica? Colesterolo alto?) e il modesto ampliamento degli spazi liquorali.
Riguardo la cisti del setto pellucido e del cavum vergae, non specificando le dimensioni, non è clinicamente rilevante.
La sella turcica parzialmente vuota indica una lieve compressione dell'ipofisi, anche questa di solito asintomatica.
Dubbia invece l’immagine rilevata in sede mesencefalica che per essere meglio caratterizzata il neuroradiologo consiglia un approfondimento con mezzo di contrasto.

"Setto nasale deviato a destra.
Lieve impegno infiammatorio cronico etmoidale bilaterale e sfenoidale a destra in paziente con grossolana pseudocisti mucosa nel seno mascellare di sinista" è di competenza dell'otorino, specialista a cui consiglio di rivolgersi.
Indicata senz’altro anche una visita neurologica per una valutazione clinica diretta del caso e per fare visionare le immagini dell’esame.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,
grazie mille per la risposta e per i suoi consigli.
Intanto le dico che mia madre non è ipertesa, nè diabetica, ma ha il colesterolo leggermente alto ed è in sovrappeso.
In tutto questo, comunque, quello che mi preoccupa di più è proprio quello che evidenzia Lei, cioè l'immagine rilevata in sede mesencefalica... Secondo il suo parere, sinceramente, di cosa potrebbe trattarsi?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Gentile Signora,

si dovrebbero visionare direttamente le immagini dell’esame per dare un parere. Considerato che questo non è possibile, attenendosi a quanto recita il referto, si può ipotizzare un angioma capillare, ovviamente in linea teorica.
Ne parli col neurologo.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora Dottore.

Ne parleremo sicuramente con il neurologo.

Cordiali saluti.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Di nulla.

Buona giornata

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno gentilissimo Dottor Ferraloro,
volevo aggiornarla sulla situazione di mia madre, che ha effettuato, due giorni fà, RM con contrasto.

Questi i risultati:

"Confermabile qualche piccola area di alterata intensità di segnale diffusa nella sostanza bianca sovratentoriale di natura aspecifica, così come lo è una focalità iperintensa di circa un cm a livello del tetto del mesencefalo.
Con sequenze sensibili precedentemente non eseguite, si esclude che la stessa possa essere un angioma.
Non fenomeni di alterata barriera emato-meningoencefalica.
Strutture mediane in asse; modesta cisti del setto pellucido estesa al cavo di verga.
Consona all'età della paziente è l'ampiezza degli spazi subaracnoidei e del sistema ventricolare.
Modesto ampliamento degli spazi perivascolari alla convessità biemisferica.
Strutture mediane in asse.
Cisti ritenzionale di circa 2,6 cm nel seno mascellare di sinistra.
Normopneumatizzate le mastoidi."

Grazie
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,1k 2k 23
Gentile Signora,

con la RM encefalica si potrebbe escludere la natura neoplastica dell'alterazione riscontrata a livello mesencefalico in quanto non è stata impregnata dal mezzo di contrasto.
È stato peraltro escluso anche l'angioma.
Cosa possa essere non è possibile stabilirlo da questa postazione, nemmeno il radiologo si è espresso, faccia visionare le immagini dell’esame al neurologo.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#8]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio ancora Dottore.

Cordiali saluti.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio