x

x

Esito risonanza magnetica encefalo

Buongiorno,
A seguito di un episodio di cefalea con aurea e a problemi alla vista già descritti in un precedente consulto il mio medico ha deciso di sottopormi a una risonanza encefalo e tronco più angio circolo cerebrale.
Ecco il risultato:
Tecnica: sezioni assiali e coronali T2, assiali FLAIR, sagittali T1, angio-RM 3D-TOFcon successive ricostruzioni MIP per la valutazione del poligono di Willis.
Puntiformi aree di iperintensità in FLAIR senza restrizione alla diffusione si riconoscono a livello della sostanza bianca sottocorticale in sede frontale bilateralmente, attribuibili a aree di gliosi a significato aspecifico.
Strutture mediane in asse e complesso ventricolare di normali dimensioni.
Sinusopatia mascellare bilaterale, etmoidale e frontale.
Lo studio angio-RM del poligono di Willis non evidenzia segni riferibili ad aneurismi o altre malformazioni vascolari.

Cosa sono le aree di iperintensità?

I mal di testa sono ricorrenti così come la sinusite che non riesco a curare mai completamente (anche perché ancora allatto al seno).
Quali altri approfondimenti dovrei fare?

Grazie per l'attenzione
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Signora,

le "puntiformi aree di iperintensità" di significato gliotico aspecifico sono come dei punti in cui in passato si è verificato qualche "insulto", per es. un trauma o qualcosa di vascolare.
Anche attacchi emicranici violenti possono causare le alterazioni riscontrate.
Per un approfondimento diagnostico ne parli con un neurologo che visionando le immagini potrà consigliarlo o meno, per es. test trobofilici sul sangue o accertamenti cardiologici.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Attivo dal 2018 al 2021
Ex utente
La ringrazio molto Dottore per la celere risposta.
Io ho familiarità per infarti e ictus (padre e nonno paterno entrambi morti a 50 anni) anche se io, al contrario loro non fumo, non sono sovrappeso e ho la pressione bassa.
Devo comunque pensare già a problemi cardiaci?
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Gentile Signora,

per problematiche cardiologiche mi riferivo all'accertamento di un eventuale forame ovale pervio (PFO o FOP) che è presente in circa il 25% della popolazione, molto spesso asintomatico, in alcuni soggetti può causare le alterazioni riscontrate nella Sua RM.
Nulla di grave, sia chiaro.

Cordialmente
[#4]
dopo
Attivo dal 2018 al 2021
Ex utente
Grazie ancora Dr Ferraloro per le rassicurazioni e la disponibilità.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71,1k 2,2k 23
Di nulla.

Buon pomeriggio