Utente 237XXX
Salve, cercherò di essere il più comprensibile possibile.
Tutto è iniziato 3 settimane fa, iniziai ad avvertire un fastidio alla parte destra della testa (zona laterale destra), come se qualcuno mi avesse dato un forte schiaffo, sentendomi molto confuso.
Dopo un paio di giorni, oltre a questo fastidio alla parte destra della testa di è aggiunto l'ovattamento (con conseguenza abbassamento udito) dell'orecchio destro).
Il giorno dopo sono subito corso dal mio medico di base che mi aveva riscontrato un otite esterna, mi ha prescritto alcuni farmaci da assumere per eliminare l'otite (di cui adesso non ricordo il nome) e areosol mattina e sera.
Adesso, dopo ben 3 settimane, la situazione attuale è questa, l'otite esterna è sparita, ma continuo ad avvertire questo fastidio alla parte laterale destra della testa ed una leggera diminuzione dell'udito con un leggero ovattamento (la maggior parte dell'ovattamento che avevo prima sembrerebbe essere sparito). Dato che sono una persona molto ansiosa sono andato un altra volta dal medico e e mi sono fatto prescrivere una visita otorino con alcuni esami da fare.
Volevo sapere un parere in più da voi, dato che, cosa che è assolutamente male fare, come molte persone ho il vizietto di leggere cose su internet. Ho letto che potrebbe trattarsi di qualche tipo di tumore/neurinoma acustico, volevo sapere se poteva essere il mio caso e se i giusti esami che dovrà svolgere l'otorino potrebbe escluderlo, e cosa potrebbe essere questo fastidio che sento alla testa? Non ho dolore, per ora gli unici sintomi che avverto sono fastidio alla testa zona laterale destra e leggero ovattamento e calo d'udito orecchio destro.
Per ora sto continuando con arosol fin quando non farò la visita dall'otorino... pareri?

Un ultima cosa che volevo chiedervi... Io 4 anni fa feci una TAC perché soffrivo parecchio di mal di testa, da poco ho fatto in meno di 6 mesi 2 radiografie, volevo sapere se è opportuno fare (sempre se il medico la ritiene oppurtuno) una risonanza magnetica. Non potrebbero portarmi problemi tutte queste radiazioni? anche perché come ho scritto ho già subito una TAC alla testa.
In caso volessimo farla giusto per assicurarci che non sia nulla consigliate con mezzo di contrasto o senza? io sono una persona asmatica, e il MDC lo vorrei evitare, con la sola risonanza magnetica si evidenzierebbe se ci fosse qualunque tipo di problema che potrebbe avermi causato tutto questo? Grazie mille a tutti e buon lavoro!

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro giovane,
innanzitutto mi complimento con Lei per la maniera dettagliata con cui ha esposto la sua anamnesi.
Lei ha senza inutili farneticazioni recepito correttamente il messaggio trasmesso dalla consultazione internet. E' un caso in cui è importante accertare la diagnosi mediante la Risonanza Magnetica. Lei sicuramente sa che questa indagine non è radiogena per cui non implica alcun rischio. Inoltre, è bene che faccia l'esame in bianco (senza gadolinio) ed in base al reperto si potrà poi decidere. Atteso un risultato negativo, allora si potrà indagare più approfonditamente sulla parte periferica dell'apparato uditivo, per dare una spiegazione al disturbo che sta lamentando.
Buona giornata
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 237XXX

La ringrazio per la risposta, domani ho il primo appuntamento con l'otorino e vedremo come si evolverà la situazione... per quanto riguarda invece la RM senza MDC quindi se ci fosse un problema si riscontra lo stesso anche in minima parte?