Utente 505XXX
Salve dottori é la seconda volta che scrivo per cercare di capire e chiedere un consiglio: sono una persona ipocondriaca sin da qua do bambino: da 3 mesi a questa parte soffro di strane parestesie per lo più su gamba e braccio dx... diciamo che avendo in famiglia un neurologo e parlandoci molto so almeno in parte distinguere una cosa grave da una non grave comunque vi spiego:
Sensazione di debolezza emilato dx non evidenziata ne in magazzini 1 ne 2
-test di romberg negativo
-test talloni-punte forza negativo
- nervi cranici negativi
- sensibilità conservata in entrambi i lati (diapason) E punture di spillo
-Babinsky, chaddock, Hofmann non patologici
Riflessi iperattivi (patellari) in entrambi i lati
Dopo 4 visite neurologiche l ultima fatta a distanza di 2 mesi e mezzo dalla prima non si avidenzia nulla tranne un.dolore alla radice l5 s1 dopo tocco e dolore sempre in quella zona all inarcare la schiena.

Di professione sono tassista
La sensazione è quella di avere una sorta di debolezza e quando sono a riposo sento delle similfascicolazioni sul polpaccio dx non visibili ad occhio nudo,
Ho la sensazione inoltre di avere come un piede bagnato e leggermente formicolante sul arco plantare fino al alluce ma che certe volte si sposta nella parte dorsale del piede sempre avendo questa sensazione di bagnato, ma la cosa strana che lo sento solo quando indosso le scarpe. Non vorrei fossero solo giochi della mia mente. La domanda è dopon3 mesi dal inizio dei sintomi senza peggiormanti degni di nota posso stare tranquillo e devo comunque continuare ad indagare? Grazie per la risposta che mi darete

Ps ho richiesto di poter fare una rmn encefalica ma i neurologi non sono dello stesso avviso perché dalla semiotica non si evince alcun danno...
Ho effettuate rmn 2 anni fa (encefalo)
No problemi di memoria
No alterazioni di alcun genere. (Apparentemente)

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
dalla valutazione della sua storia clinica emerge un unico dato che potrebbe richiedere un approfondimento mediante Risonanza Magnetica ed è rappresentato dal disturbo riferito all'arto inferiore destro, che potrebbe esprimere una sofferenza della radice L4-L5. Pertanto, il mio consiglio è che si limiti ad effettuare una RM del tratto lombo-sacrale.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 505XXX

Salve dottore, innanzi tutto le auguro un buon Natale e felice anno nuovo...
I miei sintomi non sono ancora scomparsi ho fatto una rmn colonna in toto che mostra una protusione l5 S1 e una piccola protusione c5 c6 per il resto nulla da segnalare... quindi il mio pensiero adesso e che la patologia possa essere di origine centrale poiche il fastidio tipo sabbia sotto il.piede dx continua e dopo un Po che cammino o uso il braccio dx essi cominciano a darmi strane sensazione tipo affaticamento leggerezza, brividi ( Non so nemmeno come spiegare la sensazione) ma.cmq effettuando mingazzini non ce nessuno slivellamento e la sensibilità e uguale in tutte e 2 le parti...
La.mia paura è che possa trattarsi di un tumore celebrale dato che prende un emisoma solo...
Solo che non mi torna il motivo per il quale le visite neurologiche non mostrino alcun segno.
L ultima rmn encefalo risale a due anni fa devo prenotarne un altra secondo voi? Grazie per la risposta che mi darete e ancora buon natale

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Grazie per gli auguri che ricambio. Ma lasci fare il proprio mestiere al Neurologo e si attenga ai consigli che le vengono dati, senza azzardarsi in inutili e dannose auto-diagnosi che non sono sorrette da alcun fondamento. Mi permetto di suggerile la lettura di questo articolo, con la speranza che le torni di qualche utilità:
https://www.medicitalia.it/news/neurologia/7755-la-paura-delle-malattie-neurodegenerative-fa-male-al-cuore.html
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 505XXX

Gentilissimo leggero con attenzione... Buon anno a lei e famiglia

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ringrazio e ricambio
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente 505XXX

Salve dottore le riscrivo in seguito ad aggiornamenti sia sintomatici che non... dopo circa 4 mesi di sensazioni e parestesia ell emicorpo dx dopo suppliche al neurogo mi viene prescritta RMN, la cosa che mi spaventa di più e una perdita della sensibilità termica ma non dolorica che di per se già e strano al gluteo e all esterno coscia dx e anche alla pianta del piede dx...mi sono sottoposto alla RMN 5 ORE FA con un macchinario 1.5 tesla sia al encefalo che al midolo è tutto perfettamente in ordine...e anche ad angiormn per non farmi mancare nulla... perche il radiologo e amico di famiglia e diciamo ci si e divertito conoscendo la mia ipocondria... lei pensa possa stare tranquillo?
Anche perche mi sembra strano
Avere la sensibilità vibratoria, quella tattile e quella dolorifica ma non quella termica avendo quest ultime.due gli stessi fasci...
Potrebbe entrarci il fatto che tengo il portafogli in tasca e sto seduto per molto tempo? O potrebbe essere un impressione mia? A livello del midollo non si rileva nulla tranne un protusione sx con 50% del canale occluso ma questo nella parte sx (l5-s1)
Visite neurologiche sempre normali... La Rmn smdc perchè mi ha detto di farmela bastare perche se ci fosse qualcosa effettivamente dopo 4 mesi ,se fosse qualcosa di grave ,dall inizio dei sintomi non sarebbe servita la rmn ma un prete...
La ringrazio e buonaserata

[#7] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il reperto della risonanza encefalo-midollare spero l'abbia tranquillizzata. La compressione esercitata dal portafogli nella tasca posteriore dei pantaloni non c'entra con il suo disturbo, mi creda
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it