Utente 459XXX
Salve dottore, circa 5 gg fa avverto fascicolazioni al ginocchio insieme al dito indice della mano destra che si muove da solo ..dopo 2 gg prendo brufen e il ginocchio passa ma è rimasto il problema al dico che soprattutto di notte aumenta e si associano a piccoli e sporadici spasmi anche al piede e all addome ...soprattutto mi sento particolarmente nervosa con gambe e corpo che si muovono perche non riesco a rilassarmi e quindi non dormo e tutto peggiora .sto prendendo polase senza risultati ...ho 47 anni in fase pre menopausa ...,è lunico sintomo....può essere sla?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

da ciò che descrive non viene da pensare ad una malattia degenerativa come la SLA.
"soprattutto mi sento particolarmente nervosa con gambe e corpo che si muovono perche non riesco a rilassarmi e quindi non dormo e tutto peggiora" questo farebbe pensare uno stato ansioso che Le procura la sintomatologia descritta.
Probabilmente è su questo che deve agire ma ovviamente ne parli col Suo medico curante per avere un parere diretto in quanto da qui si possono avanzare solo delle ipotesi.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 459XXX

Grazie dottore per la risposta ..i sintomi sono iniziati prima di avere questo nervoso generalizzato ...ho provato con il xanax ma nulla ...ho sentito il mio dottore e mi ha consigliato il brufen perche pensa a un infiammazione dei nervi ...può essere,???

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questo non posso saperlo da questa postazione, però l'antinfiammatorio ha fatto regredire la sintomatologia del ginocchio.
Non si esclude nemmeno una sindrome delle gambe senza riposo ma è solo un'ipotesi da confermare o da smentire, faccia una visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro