Utente 463XXX
buongiorno dott.
io sto qui a sottoporvi la mia condizione attuale dopo ennesimi discussioni e liti con mio marito oramai si può dire in tutti e 4 anni di matrimonio,dopo averlo scoperto che ha il vizio del gioco .... e non riesce a smettere anche dopo averlo privato di tutto e dandogli quel po di fiducia subito ci ricade,riempendomi di bugie ..può darsi che tutto ciò è dovuto alla mancata gravidanza che ad oggi ancora non arriva ma io sinceramente non per essere egoista ma sono contenta che almeno non soffre nessuno a parte io,comunque dicevo ,ieri dopo l'ennesima bugia che ho scoperto talmente del nervoso mi iniziava a tremare il braccio dx ma di continuo,ovviamente mentalmente ero una furia, e poi tipo dopo un oretta scopro un altra bugia mi inizia atirare il lato dx del volto....non so piu come fare ma questo mi sta succedendo ogni qualvolta che mi innervosisco (c è da dire che io sono una persona amorevole e molto calma) mi inizia a tremare il braccio non mi riconosco piu...l'altra volta venni a conoscenza di un cambio di buoni postali ovviamente a mia insaputa e non vi dico la mia reazione...delusione totale...tant evvero che feci il giro di bar..e tornai a casa non so come ma tornai...secondo lei cosa saraà??...io penso che la risposta ce lo davanti agli occhi...e mi ci addormento vicino....attendo un vs previo consulto grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

le Sue sono reazioni somatiche che si possono scatenare durante attacchi di ira e di rabbia.
Appena si calma un po', ritengo che la sintomatologia gradualmente regredisca.
Bisogna intervenire a monte, cioè evitare che Suo marito cronicizzi il problema del gioco patologico.
Deve convincere il marito a rivolgersi ad uno psichiatra per affrontare il problema, utile è anche un supporto di tipo psicologico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro