Utente 464XXX
Buonasera,
ho un figlio di quasi 4 anni che a causa di un trauma cranico è stato sottoposto ad un ESAME ELETTROENCEFALICO. La pediatra che ci segue ci ha inviato ad uno specialista ma, purtroppo anche in libera professione ha una lunghissima lista di attesa.
Nel referto hanno scritto: Frequenza a 8 - 9 Hz evidenti posteriormente, normalmente reagenti all'apertura degli occhi. In veglia e ne sonno modesta ed incostante asimmetria interemisferica. Senza effetti particolari la SLI. L'iperventilazione induce un modesto rallentamento diffuso del ritmo di base.
C: MODESTA ED INCOSTANTE ASIMMETRIA INTEREMISFERICA.

Mi potete aiutare, sono in ansia. La pediatra non ci ha detto niente ed io non riesco a capire.
Ci sono dei problemi? I problemi sono dovuti al trauma cranico oppure sono dovuti ad altro.
Grazie infinite a tutti coloro che potranno darmi una mano.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
voglio innanzitutto tranquillizzarla perché questo referto elettroencefalografico non è suggestivo di una definita patologia cerebrale da considerarsi esito di un pregresso trauma cranico. Tuttavia, debbo farle presente che per definizione un trauma cranico può essere lieve, moderato o grave. A tal riguardo potrebbe leggere il mio articolo nella Sezione degli Speciali Salute di Medicitalia "Tutto sul trauma cranico". Pertanto, è innanzitutto fondamentale sapere quale tipo di trauma abbia avuto il bambino ed ancor più quale sia il suo stato attuale e se abbia mai sofferto, dopo l'occorrenza del trauma, una qualsiasi fenomenologia clinica di carattere neurologico.
Mi informi pure.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it