Utente 479XXX
Salve dottori, circa un anno fa durante una vacanza ho fatto una caduta di circa 2 metri finendo a sbattere la testa contro il muro. Sin da subito ho provato dolore e ho iniziato a piangere. Avevo 2 tagli da cui fuoriusciva un po' di sangue (ed ha continuato ad uscire per un'oretta ma non a grandi quantità, piccole ). Non ho perso coscienza, anzi capivo tutto quello che era successo e che stava succedendo e cosa mi dicevano le persone che erano con me, parlavo in modo normale. Avevo i seguenti sintomi: debolezza (infatti mi sono messa a letto e andava subito meglio), miodesopsie (come un "vermicello" luminoso che poi se n'è andato nel giro di mezz'ora), crisi di pianto (più che per il dolore, per lo spavento) e ovviamente mal di testa. Dopo un po' avevo solamente quest'ultimo sintomo, per sicurezza non ho dormito. Il giorno dopo stavo meglio, il mal di testa è continuato per alcuni giorni poi è scomparso, comunque sia il giorno dopo a questa botta mi è comparso un bernoccolo molto grande e poi si sono formate le croste sui due taglietti(che erano di qualche millimetro). Quando sono tornata dalla vacanza non ho fatto una visita dal mio medico, ho fatto male? Da quel giorno ho più volte riscontrato mal di testa casuali, solitamente io ce li avevo raramente, può essere collegato a quanto mi è successo? Aspetto una vostra opinione
Grazie, cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
dalla sua descrizione emerge che Lei ha riportato un trauma cranico lieve non commotivo (per ulteriori ragguagli sulla classificazione dei traumi cranici può leggere il mio articolo "Tutto sui traumi cranici" nella sezione Speciali Salute di questo sito) cui, occasionalmente, può far seguito per qualche breve periodo una cefalea. La persistenza di questo disturbo a distanza di un anno richiede una valutazione neurologica e l'eventuale esecuzione di una Risonanza Magnetica.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it