Utente 287XXX
Buona sera dottori vi scrivo in merito a uno brutta situazione:purtroppo mia nonna è mancata io ho una domanda che non mi da pace.
Vi spiego dall inizio mio zio ha sentito un colpo per terra di forte entita è andato a vedere e purtroppo mia nonna era per terra e corso immediatamente da me per avvisarmi di chiamare il 118 dopo 5 min 10 max ero gia li in casa di mia nonna dove vive mio zio anch esso anziano 77 anni mia nonna 82 la situazione era questa: mia nonna era riversa a terra a pancia in su con del sangue che gli usciva dalla bocca e da dietro la nuca, pallida e con la bocca spalanca ho preso il polso ma non c era battito e nn respirava la mia ragazza ha provato a fare la rianimazione che e del mestiere ma niente e arrivata l ambulanza col defibrillatore ma niente da fare..
Cio che a me lascia diciamo un peso importante è questo e non riesco a darmi pace è morta per la botta in testa? E effettivamente possibile che una botta in testa sul pavimento possa recare morte immediata? O cmq nel giro di 5 min?sec gli infermieri venuti li è morta ed e caduta tipo ischemia arresto cardiaco roba così. Ah mia nonna era leucemica si è sicuramente risparmiata una morte dolorosa e questa e sicuramente una consolazione

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
dal suo resoconto del fatto occorso a sua nonna è molto verosimile dedurre che il primo evento sia stato un arresto cardiaco con successiva caduta al suolo e conseguente trauma cranico. Il trauma cranico (come può documentare leggendo il mio articolo nella sezione degli Speciali Salute di questo sito) può essere di entità lieve, moderata o grave, ma anche in quest'ultimo caso non determina mai la morte istantanea. Nel caso, poi, dell'arresto cardiaco, se c'è la possibilità di effettuare una qualificata rianimazione cardio-polmonare, secondi i canoni dell'ACLS, si può tentare una ripresa del soggetto ma con una percentuale di insuccesso che aumenta del 10% per ogni minuto trascorso dal momento dell'arresto. In conclusione, la sua nonna non è deceduta per la botta in testa.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 287XXX

La ringrazio dottore il pensiero che anche fossi stato li presente al momento e fossi riuscito a non farla cadere non avrebbe cambiato la situazione mi rasserena. Le auguro una buona serata