Utente 480XXX
Buongiorno dottore. Le scrivo per chiederle un aiuto: un anno e mezzo fa mi è stato asportato un cavernoma midollare dorsale i cui sintomi erano stati confusi, per un anno circa, con quelli che tre mie protrusioni discali lombari avrebbero potuto manifestare. Il decorso post-operatorio presso il San Camillo di Roma prima e, successivamente, presso Villa Immacolata di San Martino al Cimino mi ha visto deambulare con carrozzina per circa due mesi e pian piano rialzarmi in piedi e camminare, un pò zoppicante, ma sulle mie gambe. Ora sto continuando a fare dei cicli di fisioterapia presso la struttura di Capranica di Villa Immacolata e faccio dei controlli annuali con risonanza e visita presso un ambulatorio neurologico. Ciò che questa brutta avventura mi ha lasciato ancor oggi, è una condizione di parestesia sulla gamba sinistra e carenza di forza che oscilla, di periodo in periodo, da momenti migliori ad altri meno. A volte ho il dubbio che chi sta trattando la mia condizione, brancoli un pò nel buio, dai fisioterapisti ai neurologi che ho incontrato e mi chiedo se i sintomi che ancora persistono e, a volte, sono insopportabili dipendano inevitabilmente dagli strascichi dell'intervento, a dire dei neurochirurghi ben riuscito, o magari da qualche altro elemento non rilevato.... magari le stesse protrusioni? Mi scusi, ma sono molto confusa e le chiedo un consiglio su come orientarmi per fare luce su questo mio momento così difficile. Io accetto tranquillamente la condizione ma vorrei che ogni dubbio mi fosse chiarito. Può, per favore, indicarmi una modalità per arrivare a questa chiarezza? Anche attraverso un incontro diretto visto che abitiamo nella stessa provincia. La ringrazio molto, Cristina.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buongiorno a Lei,

i sintomi che riferisce vanno valutati clinicamente di persona e quindi studiati mediante esami strumentali (RM Encefalo ed RM Midollo Spinale con mdc) da prendere direttamente in visione da parte del neurologo cui deciderà affidarsi.

Sarebbe indicata una valutazione clinica pre-esami con documentazione sanitaria fino ad ora acquisi al seguito.

Sintomatologia residua/esiti o sintomi di una cavernomatosi multipla o altro... mi sembra questo essere il suo quesito...

Non comprendo come sia stato possibile confondere i sintomi di un cavernoma midollare con quelli di protrusioni discali multiple.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente 480XXX

Buongiorno, dottore. Non lo so neanche io, ma così è stato. Comunque, la ringrazio molto e seguirò il suo consiglio. Cristina.