Utente 955XXX
Buongiorno, posso avere un parere su questo referto di una rm?: E' stato eseguito 10 anni fa per una ragazza che allora aveva 19 anni. Per vari motivi che diventa complicato descrivere qui, non è stato indagato uleriormente l'ipersegnale t2.
" rm encefalo con mdc esame realizzato con tecnica flair, se e fse per sequenze t1 e t2 dipendenti secondo piani assiali, sagittali e coronali e completato con sequenze pesate in diffusione e dopo mdc paramagnetico. In corrispondenza della sostanza bianca periventricolare, a ridosso della cella media del ventricolo laterale dx è presente tenue nastriforma aerola di iperesegnale t2 del diametro di circa 5mm, aspecifica , che necessita di inquadramento sulla base dei dati clinico -laboratoristici non si osservano aree focali d alterata intensità di segnale in sede sottotentoriale nè di enhancement patologico dopo mdc. Le camere venticolari risultano regolarmente in asse, normotese e simmetriche. Nella norma la morfologia e l'ampiezza degli spazi liquorali cisternali dei sochi corticali della convessità cerebrale. Modesti segni di sinusopatia frontale sn.

Grazie infinite a chi vorrà rispondermi.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
Il reperto in se’ potrebbe anche non essere indicativo di una definita condizione patologica, in quanto occorre capire per quale ragione la RM fu eseguita e quali siano stati gli eventi occorsi in questo lungo periodo. Se il soggetto non ha presentato disturbo di alcun genere, allora era un reperto compatibile con la normalità, se invece è intercorso qualche variazione dello stato neurologico allora si entra in considerazioni di diversa natura.
Magari, potrebbe essere opportuno (se non l’abbia già fatto) ripetere una Risonanza.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 955XXX

Grazie della rapidissima risposta.
La RM fu eseguita a seguito di minzioni frequenti per escludere patologie neurologiche. E' stato quindi addebitato il sintomo ad uno stato ansioso . Nell'arco di questo decennio ha sofferto ( tuttora ne soffre ) di forte depressione e ansia. Potrebbe esserci un nesso?

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non credo assolutamente, ma riterrei opportuno consigliare di ripetere la RM
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 955XXX

Grazie della risposta. Come da suggerimento consigliero' alla ragazza di ripetere la RM sperando con tutto il cuore che non sia niente di grave.