Utente 519XXX
Gentili Dottori volevo sapere se l’esame Pet pubblicizzato nel 2014 come essere in grado di diagnosticare con precisione del 95% la SLA e i Markers dei neurofilamenti nel sangue sono attualmente disponibili visto che in genere si dice che la diagnosi della
Malattia sia cosa non semplicissima.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
Le confermo che mediante la tomografia ad emissione di positroni (Pet) con tracciante radioattivo analogo al glucosio (18F-Fdg) esiste la possibilità di riconoscere precocemente la Sla con un'accuratezza diagnostica del 95%. Infatti, nei pazienti affetti da Sla l'esame identifica nelle aree cerebrali corticali e sottocorticali e nei fasci nervosi che intercorrono tra le aree motorie e il midollo spinale le alterazioni funzionali di ipo o ipercaptazione specifiche di questa malattia.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 519XXX

Dottore grazie della risposta ,a sua conoscenza è un esame praticabile non dico in tutti gli ospedali ma in tutti quelli muniti della apparecchiatura?? Intendo è un esame che si può effettuare da per tutto in Italia o in soli pochi centri d’eccellenza?? No perché internet che è in genere ben informato non dà indicazioni al proposito.Grazie

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
E' un'indagine praticabile anche nella nostra città presso strutture convenzionate. Sarebbe opportuno comunque avere una preliminare valutazione neurologica che inquadri il caso secondo i criteri diagnostici "El Escorial" allo scopo di indirizzare in modo appropriato l'indagine.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente 519XXX

Peccato che ancora si legga in giro che non esistono fattori diagnostici dominanti se non alcune informazioni messe sul web nel 2015 di sicuro chi legge trarrebbe giovamento da questi aggiornamenti. Mi perdoni ancora mentre invece la ricerca dei microfilamenti nel sangue ( spero si dica così) sono ancora a livello sperimentale ??

[#5] dopo  
Utente 519XXX

Dottore mi scusi forse non ha avuto modo di leggere il prosieguo della domanda chiedevo se sono stati messi a punto dei test sul sangue come si legge da qualche parte. Inoltre mi sorgeva il dubbio di come mai si legga così poco relativamente alla diagnosi precoce della SLA con la PET.Grazie .

[#6] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il test cui lei fa riferimento, e che si aggiunge alle attuali metodiche diagnostiche, consente di misurare la concentrazione nel sangue dei NFL ( neurofilament light chain , ) che sono le proteine dell’impalcatura delle cellule nervose, la cui concentrazione è aumentata nei pazienti con SLA. Per la verità questo è un vanto della ricerca italiana in cooperazione con ricercatori tedeschi.
Per sapere dove effettuare il test può rivolgersi all'IRCCS Istituto Auxologico ed al Centro Dino Ferrari dell’Università degli Studi di Milano.
Cordiali saluti
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it