Utente 517XXX
Buonasera. Ho 19 anni e da circa 3/4 mesi soffro di fascicolazioni ovunque, visibili, per lo più a riposo, anche se in alcuni casi le ho avute al bicipite femorale camminando, il che ha portato ad una momentanea rigidità del muscolo senza però disturbare il movimento. Il mio medico curante mi ha visitato dopo una settimana dall'insorgenza e un mese e mezzo dopo è le ha descritte come sintomo ansioso. Effettivamente nel periodo in cui erano comparse ero sotto stress, anche a causa della mia ipocondria. Tuttavia, in un paio di occasioni nell'ultimo mese è accaduto un fenomeno piuttosto strano. Svegliandomi la mattina sentivo la caviglia tremare e il piede muoversi in modo rapido. Può essere un sintomo legato alle fascicolazioni benigne? Inoltre le fascicolazioni sono evocabili da percussione, soprattutto sotto al piede sx. Data la mia ipocondria spesso vado in ansia, per la paura di avere una malattia del motoneurone e chiedevo delucidazioni, con tutti i limiti del consulto on line, grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,

non pensi malattie del motoneurone sia per l’età sia per le fascicolazioni diffuse, mi sento di tranquillizzarLa.
La cosiddetta "sindrome delle fascicolazioni benigne" è una possibilità concreta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 517XXX

La ringrazio della rapida risposta! Buona serata

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 517XXX

Mi scusi ancora, un appunto. Eventualmente nel caso di sla, i deficit motori dovrebbero già essere evidenti dopo questi mesi? Su internet si trovano informazioni contrastanti, si dice che le fascicolazioni ne sono sintomo solo se sono accompagnate nel giro di poco tempo da atrofie o difficoltà evidenti morire, altri invece dicono che possono comparire da sole ed essere sintomo che precede di alcuni mesi la malattia.
Inoltre a volte trovo che il piede sx soprattutto sia, come dire, ipersensibile, una sensazione strana. Scusi il disturbo

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Lasci perdere internet, Lei non ha la sla, stia tranquillo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 517XXX

Grazie mille, buona giornata, mi scuso ancora.

[#7] dopo  
Utente 517XXX

Gentile dottore, le scrivo dopo qualche giorno per un chiarimento. Da 3 giorni. Circa avverto le fascicolazioni al dorso della mano, molto più rapide, che causano degli spasmi soprattutto al dito medio che si muove velocemente in orizzontale. Più che fermarle con il movimento le riesco a fermare irrigidendo la mano. Si tratta di una complicazione? Inoltre nell'ultimo mese le ho. Avvertite soprattutto sotto al piede sx, nell'arco plantare.
Ho notato che queste fascicolazioni compaiono soprattutto mentre sono sul letto, quindi la mattina o la sera.

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non siamo in presenza di una complicazione, quello che Lei descrive è un possibile decorso delle fascicolazioni benigne.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 517XXX

Grazie della puntualizzazione, me ne ero convinto anche io.

[#10] dopo  
Utente 517XXX

Mi scusi il disturbo. Da qualche giorno soffro di uno spasmo o crampo all'alluce che si contrae per qualche secondo, per poi tornare al suo posto. Mi scusi ancora per il disturbo, ma data la mia scarsa informazione vorrei capire se si tratta di un crampo, non doloroso, ma avverto la contrazione del muscolo sulla pianta del piede, o di spasmo e se si tratta di un problema o complicanza.

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il disturbo da Lei riferito può assimilarsi ad una fascicolazione, nulla d'importante, fa parte delle fascicolazioni benigne.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 517XXX

La ringrazio, buona serata.

[#13] dopo  
Utente 517XXX

Buonasera e mi scuso per il disturbo.
Ora le fascicolazioni come le ho già accennato prima, si sono localizzate sotto al arco del piede sx. A volte le vedo ma non le sento, a volte il contrario. Mi pare di averle, non dico 24 ore al giorno ma molto spesso ecco. Inoltre da qualche giorno sento i muscoli della lingua e quelli immediatamente inferiori un po' più tesi, ma forse queste sono paure mie, lo ammetto, o meglio sintomi che sento io.
La domanda è: il decorso di fascicolazioni benigne può anche prevedere un periodo di localizzazione così lungo (1 mese)?
Dopo 4 mesi avrei dovuto avere sintomi ben più gravi nonostante l'età (so che la Sla in età più giovanile ha un decorso meno rapido.
Scusi se mi sono dilungato, ma in questo periodo alterno giorni in vui vedo tutto nero a giorni in cui mi sento tranquillo

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
la risposta ad entrambe le domande è sì.
Le ho detto precedentemente che non ha la sla ma se Lei continua con queste paure e con i giorni neri è opportuno affrontare il problema ansioso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 517XXX

Grazie mille. Anche il mio medico curante mi ha consigliato di combattere la mia ansia.
Buona serata

[#16] dopo  
Utente 517XXX

Buongiorno, mi scusi il disturbo anche perché questo problema non c'entra con il precedente. Innanzitutto le dico con un certo sollievo che le fascicolazioni sono diminuite, o almeno così pare.
Le volevo porre un problema che mi affligge da ben più di qualche mese. Quando faccio uno sforzo, minimo, mi viene un dolore non indifferente all'arto interessato. Ad esempio dopo 1 minuto di cyclette a buon ritmo devo rallentare. È un dolore legato al momento dato che nei successivi secondi allo sforzo sparisce ma è molto fastidioso. Le scrivo per capire se può essere legato alle fascicolazioni o a un problema neurologico differente.
Preciso che non è il tipico fastidio da sforzo ma un vero e proprio dolore. Mi capita soprattutto alle gambe, alle cosce o nei muscoli anteriori della tibia

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il dolore che riferisce può essere muscolare o di tipo neuropatico, in quest’ultimo caso soprattutto perché si manifesta agli arti inferiori per cui non è da escludere che parta anche dalla colonna vertebrale. Non penso che sia correlato alle fascicolazioni a meno che non ci sia una discopatia a livello lombosacrale. Si rivolga inizialmente al Suo medico curante per avere una prima valutazione diretta.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 517XXX

Ok grazie, questo dolore pur manifestandosi nel movimento non ha un peggioramento con il passare del tempo. Esempio dopo 10 minuti di cyclette il dolore era di intensità simile rispetto ai primi secondi.
Sono un ragazzo un po' gobbo, e tendo a sedermi in posizioni storte.
Può essere una delle cause?
Mi rivolgerò al mio medico appena possibile

[#19] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

problemi di postura? Quelli muscolari è possibile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 517XXX

Grazie mille, buona giornata.
Cordiali saluti.

[#21] dopo  
Utente 517XXX

Mi scusi ancora il disturbo. Mi è tornato in mente una cosa.
Ad inizio agosto ho avuto una pesante distorsione alla caviglia. Dopo circa 15 gg il disturbo, camminando i sopra, ha portato a una infiammazione del tendine d'Achille. Da quel momento non sono riuscito per circa un mese a contrarre il muscolo del polpaccio, nel senso che rimaneva molle durante in movimento. Dopo è tornato tutto alla normalità. Circa due settimane dopo sono iniziate le fascicolazioni. La domanda è: quella incapacità di contrarre il muscolo, che ora scomparsa non deve destare alcun sospetto?

[#22] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Assolutamente no, tranquillo.
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Utente 517XXX

Mi scusi ancora, innanzitutto la ringrazio per la risposta.
Quando contraggo facendo lo stesso movimento il polpaccio dx è il sx il dx rimane leggermente meno contratto, più molle per intenderci. E una cosa normale?

[#24] dopo  
Utente 517XXX

Mi spiego meglio.
Mi sembra che in alcune posizione il muscolo del polpaccio dx si contragga in maniera meno potente, se si può dire, in alcune zone, a volte in basso, a volte lateralmente, dipende dalla posizione in cui mi pongo. La cosa non accade al sx che invece ha una contrazione normale. Aggiungo che mentre per contrarre il sx non mi serve flettere il piede per il dx è invece indispensabile.

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una certa asimmetria tra le due metà del corpo è normale, entro certi limiti. Può farsi controllare dal Suo medico curante per avere una valutazione obiettiva corretta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 517XXX

Grazie, mi rivolgerò per un altro problema ad un osteopata gli rammentero la cosa, grazie dell'aiuto