Sla e fascicolazioni

Buonasera dottori apro un altro post perchè incongruente con quello che avevo...
Dopo 4 mesi che mi alterno tra neurologi e ansie vi porgo un ultima domanda per la mia tranquillità:
Ho alternato vari tipi di sintomatologie per 4 mesi da fascicolazioni ambedue i polpacci sensazioni di sabbia sotto i piedi adesso che ho eseguito rmn encefalo e rachide in toto da Re degli ipocondriaci sono andato a finire alla sla perche giustamente le risonanza sono negative...

Dopo la visita neurologica di ieri consistita in
Riflessi osteotendinei nella norma solo il dx leggermente piu vivace dell altro ma a detta del neurologo non parologico, manipolazione dei muscoli , prove di forza tutte negative, nervi cranici nella norma, mingazzini uno e 2 nella norma, muscolatura mani e piedi normale.

Il peoblema e che quando cammino sento come se non mi venisse naturale come se mi.mancasse qualche movimento per camminare bene eppure cammino bene riesco a camminare tranquillamente per 1 km senza problemi... altro problema e che dopo che ho camminato le fascicolazioni alla gamba dx aumentano e la senso molto piu stanca rispetto all altra.
Diagnosi: fascicolazioni benigne

-Posso escludere la sla dalla visita neurologica dopo 4 mesi dall inizio dei sintomi?
-le fascicolazioni benigne danno anche una qualche rigidità dei muscoli anche di lieve entità?
L unica cosa che mi spaventa e che sembro camminare male a detta mia... voi che ne pensate?

Ringrazio anticipatamente.

P.s. sento.anche vibrazioni tipo telefono che squilla dopo camminata
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

dopo quattro mesi e con visita neurologica negativa può tranquillizzarsi.
Le fascicolazioni benigne possono anche associarsi a rigidità muscolare.
La sensazione, invece, di avvertire vibrazioni non è un sintomo motorio ma sensitivo, quindi non facente parte degli stadi iniziali della sla.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore per la risposta, approfitto ancora della sua cortesia, anche se mi viene da ridere da solo e so di essere al limite del ridicolo:
Dopo 2 giorni dall ultima visita neurologica e tranquillizzatomi del tutto comincio a sentirmi strano a livello di gola precisamente a livello del velo palatino, e strano nel parlare ma chu
Iedendo a chi mi ascolta parlo bene e non ho difficoltà a deglutire ma sto facendo caso che quando mastico cibi piu duri ho il muscolo masticatore superiore sx piu affaticato e dolente dopo aver finito il pasto. Il riflesso laringeo è simmetrico la forza della lingua anche pero continuo a sentire queste simil fascicolazioni alla lingua e al velo palatino, ma cmq immagino che tornare dal neurologo sia un idiozia dopo una settimana.
La domanda è: (sempre col famoso limite del consulto a distanza) se fosse una sla ad esordio bulbare i sintomi sarebbero sia soggettivi che oggettivi? Oppure il neurologo potrebbe non notare l interessamento del primo o del secondo motoneurone?(poiche è bulbare) mi spiego meglio: è possibile accorgersi di una sla a livello bulbare in fase iniziale? Un altra cosa importante di cui mi dimenticavo è che quando mastico sento un fastidio alla parte posteriore del collo come se un muscolo li sforzasse altezza c3/c4 penso sia lo (sternocleidomastoideo)... ringrazio in anticipo per la risposta... e devo prendere seriamente in considerazione una visita psichiatrica.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

è chiaro che eventuali sintomi di SLA bulbare siano sia soggettivi che oggettivi, stia tranquillo, non si faccia prendere da paure immotivate.
Affronti il disturbo d'ansia.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore scusi ancora se la disturbo per le mie stupidagini...
Dopo quasi 5 mesi da inizio delle fascicolazioni ,forse ce le ho anche da prima perchè me ne sono accorto mentre guardavo un' altra cosa.
Cmq adesso mi ritrovo anche dei doloretti muscolari in giro per il corpo e per lo più alla pianta dei piedi e quando faccio dei movimenti strani mi si trasformano in quasi crampi ma non essendo mai sfociati in essi...
Le vorrei cmq fare alcune domande alcune di curiosità altre di tranquillità mia generale:

1. I dolori muscolari dovrebbero viaggiare sulle vie sensitive ma se il motoneurone creasse danni ai muscoli ed essi fossero in sofferenza ,ci sarebbe dolore?
2. I dolori che ho sono incentrati alla giunzione dei pollici ma non ho perdite di forza in nessun distretto corporeo. Ce correlazione tra questo e la sla?
3. Effettivamente le fascicolazioni sono veramente dei segni che vengono in uno stato gia conclamato di sla? Oppure posso comparire come primo sintomo?
4. Fascicolazioni e poi dolori psudocrampiformi e dolori tipo fitte ai muscoli possono essere sintomi di sla?
5.ultima visita neuorologica risale a 15 giorni fa devo farle un altra?

Grazio dottore e scusi per il disturbo la ringrazio anticipo....
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

1. Negli stadi iniziali non c’è mai dolore, anzi il dolore è un sintomo di esclusione.
2. Vedi sopra.
3. Quasi mai come primo sintomo.
4. No.
5. No.
6. Questa la regalo io... dopo più di cinque mesi di fascicolazioni avrebbe dovuto avere importanti deficit motori.

Buona serata

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
E poi una curiosità: il morbo di parkinson è una malattia del sistema extrapiramidale, da una rmn encefalo si vedrebbe una lesione della materia nigra?
E nella sla non si dovrebbe vedere (negli stati avanzati) una sofferenza di tipo corticale o ipotrofica dell aree di morte del motoneurone?


Grazie dott Ferrarolo
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

la RM encefalica non è un esame utile per la diagnosi della malattia di Parkinson, la diagnosi è clinica, solo nei casi dubbi è possibile effettuare una Spect DaTscan.
Riguardo la SLA, non ha senso fare una RM in uno stadio avanzato, non si fa mai.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#8]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore le scrivo un altra volta perché sono andato a farmi un EMG e volevo capire qualcosa sui risultati:
Mi è stato fatto l emg con elettrodo su tutte e 2 le gambe trovando una latenza di 49.6 sulla gamba dx dove ho più fascicolazioni e 52.5 dove sulla sx, abbiamo misurato sia dalla caviglia che dal ginocchio e dir del dott tutto bene... sofferenza l5-s1
Poi siamo passati agli aghi dove è stato trovato un deficit di forza facendomi spingere con l alluce del piede sx e poi spiegandomi che se ci fosse qualcosa relativo alla Sla se avesse preso un altro muscolo a caso controlaterale avrei dovuto avere le stesse "onde" e cosi mi è stato messo l elettrodo sul quadricipite femorale dx dove ho fatto le stessa prova di sforzo e mi ha detto che il muscolo è perfetto però ora la domanda che mi affligge è: io le fascicolazioni le ho per lo più al polpaccio dx che non è stato controllato... forse perché il sx aveva una latenza superiore... scusi la domanda: devo farne un altra di emg? Grazie dottore
Sulla gamba sx non segni di denervazione nemmeno fascicolazioni registrate penso ne a sx ne a dx e poi mi ha detto che sulla gamba dx avevo una lieve dispersione...(che significa?) L ago e stato inserito solo sul muscolo quadricipite femorale dx e sul add brevis e vasto laterale sx scusi ancora per il disturbo
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

non c’è alcun problema riguardo malattie del motoneurone, l’esame è perfettamente attendibile, non deve ripeterlo.
È stata riscontrata solo una sofferenza a partenza dalla colonna lombosacrale, a livello L5-S1, potrebbe fare una RM in questo tratto della colonna vertebrale.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#10]
dopo
Utente
Utente
Si dottore ho fatto già l rmn 2 mesi fa e segna proprio una erniazione l5 s1 che chiude il 50% del canale... un ultima domanda: alcune volte mi capita mentre sono sdraiato di avere una mioclonia al ginocchio con piccolo scatto dell arto ma sarà capitato 2 volte in 2 mesi... simile a quando una persona si addormenta, devo indagare? Grazie dottore
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

quindi l'EMG e la RM sono perfettamente compatibili.

Riguardo l'ultimo sintomo riferito, mi sento di tranquillizzarLa, non è nulla d'importante.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#12]
dopo
Utente
Utente
Salve dottor Ferraloro le scrivo perché non riesco a comprendere bene un cosa:
Ho fatto un elettromiografia 1 mese fa circa e mi è stata fatta una con elettrodo ed un con ago...
1.A che serve quella con elettrodi? Cosa diagnostica?
2. Da quello che ho capito nella Sla ci sono dei motoneuroni che corrispondo a un certo gruppo di muscoli, ma se l ago è stato impiantato solo nell arco plantare sx e nel muscolo quadricipite dx, non è sono stati esaminati solo 2 muscoli? E quindi gli altri potrebbero essere malati
3. Io le fascicolazioni le ho abbondanti nell polpaccio dx (che non è stato esaminato) e mi chiedo il motivo!! Vorrei capire se è la stessa cosa poiché fibrillazioni e denervazione si sarebbero viste comunque oppure è stato un errore del medico?
Cmq risultato negativo tranne per l5 s1...

Grazie dottore perché non riesco a capir nemmeno perché mi ha sottoposto agli elettrodi che nella Sla non hanno alcuna utilità sbaglio?
[#13]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

non si faccia prendere da paure immotivate.
L'esame è attendibile e completo, anzi deve essere grato all'elettromiografista per avere effettuato un esame completo, con aghi ed elettrodi.
Peraltro EMG e RM sono, come Le dicevo perfettamente compatibili.
Non si crei problemi inesistenti.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#14]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore... ma l unica cosa che a me non torna è che La Rmn mostra si un l5 s1 ma comunque sulla parte sx io le fascicolazioni le ho a dx... può esser normale?cmq fatto sta che me le dovrò tenere... cmq penso di riprendere medicina, ero al 4 anno e mi sono fermato per ovvi motivi :)... ormai sono 3 anni,pensa che potrò riprendere o è troppo tardi? Ma per curiosità a che serve l elettroneurografia se la Sla non la diagnostica e nemmeno la sclerosi multipla? Anche se so che si parla anche di demienelizzazione nella emg ad elettrodi... ma questo penso che si riferisca alla compressione di un' ernia sul nervo o del sacco durale nella parte midollare... scusi ancora per la rottura di scatole... grazie doc
[#15]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

certamente, può riprendere gli studi, al quarto anno sarebbe un delitto abbandonare, non è troppo tardi, sempre se Lei è appassionato.
Senza gli elettrodi come si faceva a sapere le latenze?
Le dirò di più, se l’EMG è stata effettuata per la diagnosi di sla è stato un esame inutile, infatti l’esito negativo della visita neurologica fa escludere la malattia. In questi casi personalmente non la prescrivo, in accordo anche alle linee guida internazionall.
L’EMG non è un esame utile per la SM.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#16]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottor ferraloro per la risposta... scusi se rispondo solo ora ma per correre e prendere il treno mi è volato il cellulare sotto il treno e le cose erano due: o aspettavo che il treno partisse o prendevo il treno lasciando il tel lì, ho lasciato il tel lì perché non potevo perderlo...;) cmq le volevo chiedere una cosa:
Se ci sono della fascicolazioni dovute a un danno al motoneurone automaticamente ci sarebbero anche fibrillazioni e onde giganti.
Pensavo inoltre una cosa io passo anche 8 ore al giorno in macchina nel traffico di Roma e mi accorgo che le.fascicolazioni sono localizzate proprio sulla caviglia destra (accelleratore) e come ben sa la muscolatura del polpaccio e quella che maggiormente usata nel guidare un auto possibile che le.mie fascicolazioni provengano da uno sforzo muscolare?
L unica cosa che mi spaventa e che ste benedette fascicolazioni sono presenti 24 su 24 dandomi anche un senso di formicolio quando sono a contatto con qualcosa perche cmq il.polpaccio si muove incessante...
Dopo averle raccontato la sventura con il cellulare la ringrazio ancora per il suo lavoro e spero di poter diventare come lei un giorno con la stessa passione e lo stesso umore e forza nell aiutare le persone .. un caro saluto e grazie per la sua disponibilità quasi maniacale :)
[#17]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

lo sforzo muscolare può essere una delle cause di fascicolazioni, consideri però che non sono rari i casi in cui non si riesce a riscontrare una causa precisa.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#18]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, le riscrivo dopo un po di tempo perché ho qualche dubbio su un sintomo:
Preciso che non me ne ero mai accorto prima perche non ero andato mai a far caso a questa cosa, ma ho notato che il 4 e 5 dito del piede sinistro sono molto più deboli dei loro opposti....
Ho chiamato 2 neurologi, uno mi ha detto che è possibile che siano più deboli causa del ernia l5 s1 che anche dall elettromiografia risultava una denervazione cronica in S1, L ALTRO MI HA DETTO CHE POTREBBE ESSERE NORMALE PERCHÈ i 4 e 5 dita del piede potrebbero avere meno forza ma proprio geneticamente non ho capito bene cosa volessero dire... l elettromiografia fatta a febbraio mostrava una sofferenza cronica l5 s1 dice che devo rifarla? Li vedo deboli in quanto quando vado a chiudere le dita vedo proprio che il 4 e il 5 dito rimangono più alti e se faccio la prova contrapposta sento molta differenza di forza.... grazie mille per la sua risposta
[#19]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

la sintomatologia è compatibile con una denervazione cronica in S1 e quindi con l'ernia L5-S1.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#20]
dopo
Utente
Utente
Dottore salve la mia ipocondria avanza molto forte questo giorni e vorrei sottoporle un altro quesito...
L altranno verso maggio comincio ad avere una sorta di dispnea sospirosa a settembre mi reco a visita pneumologica e mi dicono con spirometria che la mia respirazione è ok... dopo qualche mese questo affanno sparisce ripresentandosi circa un mese fa... devo fare sempre un respiro profondo per soddisfarmi e quando misuro con l ossimetro esso segno 97/98 ma se lo tengo per un po al dito vedo che arriva fino a 95/94 e sono costretto a rifare questo sospiro per riportare i livelli di ossigeno o nella norma... ieri notte ad esempio e mi è capitato anche l anno scorso, che nel momento che devo passare dal sonno al dormiveglia mi sveglio come come se dovessi fare ancora questo sospiro, sento i miei respiri molto più lenti e devo sospirare anche neldormiveglia e a quel punto mi sveglio... guardo l ossimetro e segnerà 91/92... adesso sono nel panico perché se metto le fascicolazioni insieme al respiro penso che siano i centri dei muscolindelnrespiro ad essere stati attaccati... quando prenso sonno però difficilmente mi sveglio... attendo una sua cortese risposta buonaserata dottore cosa ne pensa?
[#21]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Utente,

a me sembrano sintomi ansiosi, non si faccia prendere da paure immotivate.
Se non si tranquillizza effettui una visita pneumologica.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio