Utente 519XXX
Salve, premetto di essere una persona ansiosa, anche se prima di questo difficile periodo non lo ero mai stato per la mia personale salute ma sempre per la mia famiglia o per problemi di lavoro. È iniziato tutto con dei dolori muscolari, come quando fai un’intensa attività fisica dopo un periodo di fermo, il che sono andato su internet e ho visto chiaramente decine di possibili cause e chiaramente mi sono focalizzato sulle peggiori possibili, nel caso la SM. Premetto che tutti questi sintomi che le elencherò in seguito non si sovrappongono mai, in genere scompare un sintomo e ne compare un altro. Nei primi giorni ho avuto una sensazione di nodo alla gola, totale mancanza di fame e sensazione di oppressione al petto. Successivamente sono iniziati sintomi fisici come formicolii, che tuttavia si verificavano solo quando ero a riposo e sensazioni strane alla gamba sinistra. Andando dal mio medico di famiglia, questi mi ha fatto fare delle analisi del sangue (emocromo) e una visita alla tiroide, visto che soffro di ipotiroidismo, e sono risultate tutte e due nella norma. Il medico mi ha prescritto delle gocce di alprazig (3 al mattino e 3 prima di andare a dormire) e di iniziare delle sedute di psicoterapia. Successivamente per circa 10gg ho avuto una strana sensazione alla vista, come fosse annebbiata. Poi ho iniziato ad avere fischi all’orecchio e una tendenza a serrare la mandibola quando dormivo. Nelle successive settimane sono riuscito a tranquillizarmi ma nelle ultime settimane sono ricomparsi dei sintomi che reputo strani e non so se sono riconducibili all’ansia. Avverto una sensazione di pesantezza al braccio destro a volte accompagnato da dolore allo stesso braccio, alla spalla e al collo uniti a sensazioni di fastidio al pollice della stessa mano, premetto che uso smodatamente sia pc, che videogiochi in generale. Prima di andare a letto ogni tanto avverto degli spasmi che mi fanno scattare. Inoltre sono cominciate delle fascicolazioni in un po’ tutto il corpo della durata di pochi secondi che si verificano la maggior parte delle volte quando sono a riposo. Negli ultimi giorni l’ansia si è fatta insopportabile e andando su internet mi sono fissato col fatto si avere la Sla. Ieri sera preso dall’ennesimo attacco d’ansia mi è sembrato di avere la lingua più pesante del solito e di avere dei tremori e piccoli spasmi in tutto il corpo. Il Medico mi ha consigliato di tranquillizzarmi e che si tratta solo di ansia, solo sotto mia insistenza mi ha prescritto ulteriori analisi (ves, fibrinogeno, esami urine, fosforo, calcio, potassio, cpk e pcr). Per la sua esperienza questi sintomi possono essere associabili a questa malattia? Devo lasciare perdere o crede sia utile un visita neurologica? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

sinceramente non vedo sintomi che possano preoccupare, la sintomatologia sembra tipicamente ansiosa ed è su questo che deve focalizzare l’attenzione.
Piuttosto farei una visita psichiatrica.
Se poi Lei si sente più tranquillo effettuando prima una visita neurologica nulla vieta di farla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 519XXX

Salve dottore, dai risultati delle analisi i valori sono nella norma a parte il fibrinogeno il cui valore è di 4,65. Sento affaticamento e dolore al braccio destro, che arriva a spalla e collo. Sento come un nodo alla gola e spesso dopo aver mangiato sento il respiro più pesante. Le funzioni motorie mi sembrano tuttavia nella norma, non avverto difficoltà ne nel camminare ne nell’uso delle braccia seppur dolaranti e affaticate. Potrebbe trattarsi di una semplice infiammazione? Tenderebbe ad escludere malattie gravi come la sla? Scusi l’insistenza ma mi sento molto in ansia.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non vedo nessun elemento che faccia pensare alla sla, la Sua è una paura immotivata che deve essere affrontata rivolgendosi ad uno psichiatra.
Non ha malattie neurologiche.
Per Sua tranquillità può effettuare prima una visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro