Risonanza magnetica encefalo

Buongiorno sono un ragazzo di 33 anni,nel 2015 ho eseguito una risonanza magnetica cervello e tronco encefalico e il referto dice questo:
"Quarto ventricolo normale ed in sede.
Asimmetria del sistema ventricolare sovratentoriale per prevalenza dx.
Normali gli spazi subaracnoidei della convessità cerebrale.
Presenza di alcune piccole puntiformi aree di alterato segnale iperintense in T2 FLAIR localizzate nella sostanza bianca sottocorticale in sede frontale bilateralmente ed in sede sottocorticale temporale profonda a sinistra.
Le aree di alterato segnale descritte sono riferibili a piccoli focolai gliotici di significato aspecifico.
Non sono evidenti ulteriori alterazioni focali dell'intensità di segnale nel contesto tessuti cerebrali.
Non sono evidenti modificazioni dei valori di diffusione"

Ho effettuato la visita dal neurologo,che mi ha liquidato in poco tempo,dicendomi che non c'era nulla e i piccoli focolai gliotici erano di significato aspecifico e che era tutto nella norma.

Una settimana fa ho ripetuto a distanza di tempo la RM ENCEFALO e il referto dice questo:
"Esame svolto mediante apposite sequenze pesate in T1 e T2 e ricostruite nei tre piani dello spazio smdc.
Non evidenzia di alterazioni dell'intensità del segnale a carico dei tessuti dell'encefalo.
SVST normodilatato,normoconformato ed in asse rispetto alla linea mediana.
IV ventricolo nella norma.
Spazi liquorali della volta e della base nella norma.
Ipertrofia della mucosa del seno frontale sn.
Ipertrofia dei turbinati.


Volevo chiedere se del primo referto anche se più datato devo preoccuparmi adesso che l ho ripetuto recentememte?
Che nel primo referto risultavano piccoli focali gliotici di significato aspecifo che significa e se sono preoccupanti?
E se nell'ultima RM effettuata andava bene?
Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

se Lei è asintomatica non vedo motivi di preoccupazione, anche perché l’ultima RM encefalica è perfettamente nella norma.
"Ipertrofia della mucosa del seno frontale sn.
Ipertrofia dei turbinati" sono di competenza otorino.
Perché ha effettuato la prima RM? La seconda immagino per controllo, sbaglio?

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Attivo dal 2015 al 2020
Ex utente
Grazie intanto per la celere risposta
La prima RM l ho effettuata perchè avevo preso una botta in testa sono stato in Pronto Soccorso e mi hanno fatto una TAC.
Nel referto c'era scritto tutto ok e c'era scritto "presenza di microcalficazioni millimetri" si consiglia RM.
E cosi ho fatto la prima
La seconda RM si di mia volontà per un controllo e perchè sono un pò ansioso.
Soffro di qualche mal di testa sicuramente dovuto alla sinusite e ogni tanto ma di rado sento qualche "puncicata" se cosi si può definire in testa ma di meno di mezzo secondo (non so se incide anche un pò la mia ipocondria)
Grazie in anticipo per la risposta
[#3]
dopo
Attivo dal 2015 al 2020
Ex utente
E poi volevo chiedere nella RM di pochi giorni non si accenna minimamente la cosa.
Quindi il precedente problema è regredito spontaneamente o la RM è stata fatta/controllata con meno attenzione?
Grazie in anticipo
[#4]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

comprendo, mi pare però che possa stare tranquillo, non vedo elementi clinici né strumentali (RM) che possano creare preoccupazioni.
Viva serenamente la Sua vita.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

è possibile che le puntiformi alterazioni siano regredite o siano state considerate non degne di attenzione, tali da non essere refertate.
Faccia vedere le immagini dell’esame ad un neurologo.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Attivo dal 2015 al 2020
Ex utente
Ok grazie che intende non vedo elementi clinici ?
Quindi secondo lei è tutto nella norma?
Grazie ancora e buon lavoro
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

mi riferivo al fatto che Lei è asintomatico.
Sì, la RM encefalica è perfettamente nella norma.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test