Utente 354XXX
Salve,
Faccio palestra da un po' di tempo.
Ho assunto un paio di volte, forse 3, degli amminoacidi ramificati bcaa in polvere presi su Amazon. Le recensioni sono tutte positive.
Ho letto su internet che possono dare dopo averli presi problemi al cervello o coordinazione. Ma non lo sapevo prima.
Ora mi sento un po' sbadato, anche a lavoro, forse suggestionato dal fatto che possa essermi bruciato o intaccato il cervello.
È possibile oppure no che questo barattolone mi abbia compromesso le mie facoltà mentali con qualche sostanza nascosta?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

"Ho assunto un paio di volte, forse 3, degli amminoacidi ramificati bcaa in polvere", tranquillo, questa è davvero un'esigua assunzione, non può succedere nulla.
La Sua è solo suggestione, soprattutto se si è verificata dopo avere letto le notizie negative sul prodotto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 354XXX

Diciamo che li ho presi con la paura che potessero farmi male al cervello o ad altri organi del corpo ma poi ho pensato che potesse essere solo una paura e li ho presi per vincerla considerando che sono amminoacidi che sono su Amazon e che gli ingredienti dicevano solo tre componenti cioè valina isoleucina e leucina. È possibile che un prodotto anche se inglese che non passa per le farmacie ma con un codice a barre o numero di lotto o comunque identificativo possa fare male al cervello o ad altri organi perché magari ha qualche ingrediente nascosto dannoso che la sanità non approva e quindi fa male?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è possibile che una somministrazione prolungata di questi prodotti possa essere nociva ma poche somministrazioni non provocano nulla, stia tranquillo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro