Ectasia focale

Buonasera dottori, da una settimana lamento formicolii alla guancia sx che si diffondono alla tempia sx, debolezza al braccio sx, sensazione di galleggiare quando cammino, leggera nausea.
Sono andata ieri al pronto soccorso, mi hanno effettuato una tac con contrasto che ha evidenziato quanto segue: sistema ventricolare sotto e so rare totale in asse rispetto alla linea mediana e di ampiezza consona all’età della paziente (35 anni).
Cisti del setto pellucido.
Non evidenza di definite iperdensità di riferimento emorragico in sede intra od extrassiale di apprezzabilità attuale con la metodica.
Non evidenza di potenziamenti patologici nelle acquisizioni post-contrastografiche.
Allo studio angiografico non si osservano stenosi significative a livello delle biforcazioni carotidee bilateralmente.
Non si documentano definiti difetti di opacizzazione compatibili con la presenza di steno/ostruzioni a livello dei principali vettori arteriosi costituenti il circolo di Willis.
Apparente ectasia focale dell’art.
Cerebrale ant.
di sx a ridosso dell’art.
comunicante anteriore ma che sembra essere in relazione verosimilmente con decorso tortuoso del vaso a tale livello.
Linfoadenopatie laterocervicali.
Integrazione diagnostica con esame RM anche con studio Angio-RM del circolo intracranico.

La neurologa che mi ha visitata consiglia di effettuare RMN encefalo con mdc+Angio dei vasi intracranici+cervicale; ecocolordoppler TSA; ecocardiogramma TT; esami ematici con trombofilia + funz.
tirodea (che peraltro ho effettuato a settembre ma era tutto nella norma); successiva visita neurologica.

Il giorno dopo la tac ho avuto un forte mal di testa ed una sensazione di amaro in bocca, può essere dovuto al contrasto?

Vorrei sapere se il fatto di dover approfondire con la RM sia preoccupante (ectasia focale?) oltre agli altri esami che mi hanno consigliato di effettuare, visti i sintomi e la mia giovane età.

Avverto delle difficoltà a girare il collo, oltre a dolore nel movimento a sx.
Potrebbe essere cervicalgia?
E potrebbe causarmi tutti questi disturbi?

Ringrazio anticipatamente per le vs.
risposte
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

in base alla sintomatologia presentata è corretto ed anche prassi effettuare una RM encefalica e cervicale per approfondire il caso, senza per questo farsi prendere da paure immotivate.
Consideri che la TC è negativa, la stessa apparente ectasia focale, come recita il referto, potrebbe essere un segno di decorso tortuoso del vaso in esame, l’arteria cerebrale anteriore.
Utile anche effettuare gli altri esami richiesti.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore,
ho provveduto ad effettuare la RM che ha evidenziato quanto segue:
quarto ventricolo normale ed in sede.
Sistema ventricolare sovratentoriale nei limiti.
Normali gli spazi subaracnoidei della volta e della base.
Non evidenti aree di alterate intensità di segnale.
Non potenziamenti patologici.
Atteggiamento rigido del rachide.
Piccola ernia fiscale laterale sx con estensione foraminale C5 e C6.
Non alterazioni di segnale del midollo.
Lo studio angiografico documenta una circoscritta dilatazione vascolare sull’angolo A1-A2 (2 mm circa) dell’arteria cerebrale anteriore di sx da rivalutare ad un anno. Normali le restanti afferenze arteriose del poligono di Willis.

Chiedo se quests piccola ernia possa essere causa dei miei disturbi.

Ringrazio anticipatamente per la risposta.

Cordiali saluti,
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

ritengo che la piccola ernia cervicale riscontrata alla RM non sia responsabile della sintomatologia riferita.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dottore,

Dopo la risonanza magnetica ho avuto un breve consulto con il neurologo che mi ha detto che la sintomatologia che io riferisco fa riferimento alla cervicobrachialgia causata dall’ernia in questione e dalla rigidità del rachide. Lei però è di parere contrario...

A questo punto cosa mi consiglia di fare?

Attendo riscontro. Grazie mille, cordiali saluti,
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,2k 2k 23
Gentile Utente,

a mio avviso la piccola ernia può spiegare la debolezza all'arto superiore sinistro, il resto ritengo meno.
Comunque il Suo neurologo ha avuto il vantaggio di visionare direttamente le immagini dell'esame.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa