Fascicolazioni

Salve, vorrei porvi la mia situazione per dei chiarimenti.
Sono un ragazzo di 20 anni e circa qualche mese fa (11 settembre del 2019) ho avuto un brutto infortunio con lesione di grado elevato al legamento crociato anteriore del ginocchio sx.
Da grande sportivo quale sono, ciò mi ha molto destabilizzato, non potendo più per almeno qualche mese praticare alcun tipo di sport o attività che richiedesse l'uso in modo particolare delle gambe.
Premetto che mio padre è anche il mio medico curante.
Tuttavia, Dopo un paio di settimane, ho ricominciato ad andare in palestra non sforzando l'articolazione indolenzita e (errore mio) ricominciando a prendere fin da subito integratori proteici (le proteine che vendono in palestra per intenderci).
Giorno 12 ottobre 2019 facendo degli esercizi per la parte dorsale, ho deambulato, non potendo equilibrare il peso su entrambe le ginocchia, risentendo un pizziccotto nella zona lombare.
Tornando a casa accade la tragedia, fascicolazionie al quadricipite femorale persistente per circa 10 minuti.
In passato mi era capitato di avvertirle ma nulla di così preoccupante.
Già stressato e preoccupato per il ginocchio, consulto mio padre il quale mi dice che la causa sia la colonna vertebrale.
Dopo circa 1 mese e mezzo, con il persistere delle fascicolazioni alle gambe durante la giornata (soprattutto ai polpacci ma che durano pochissimo come se avvertissi dei pizzicotti e le avverto solo da seduto o disteso, dipende la posizione) mi reco dal neurologo.
Alla visita lo specialista controlla i riflessi e la forza delle braccia e mani, non riscontrando nulla e non vedendo nessuna fascicolazione (in quel momento non ne avevo).
Da ciò esito della visita neurologica negativa.
Adesso mi ritrovo con delle fascicolazioni (anche se dal mio resoconto lui non le ha definite delle vere e proprie fascicolazioni) ai polpacci sopratutto da seduto che vanno e vengono.
Non sono molto persistenti, durante la giornata le avverto poco e solo da seduto.
Inoltre a conferma della diagnosi enunciata dal mio medico curante (mio padre), dopo quell'episodio in palestra, avvero dolore alla schiena, zona lombare e intorpidimento, associato a qualche dolorino muscolare alla gamba che interressa anche il polpaccio, zona laterale esterna.
Mio padre e il neurologo mi hanno sconsigliato di approfondire la questione con ulteriori accertamenti, e di non prendere inutili radiazioni con una risonanza alla colonna, indicando questa come causa.
Dimenticavo, il neurologo ha affermato anche che quest'ipereccitabilità possa essere stata accentuata anche dal fatto che che dopo un lungo e brusco periodo dall'attività sportiva, sia tornato sotto regime assumendo gli integratori proteici, sopra citati, che insieme alla possibile protusione hanno dato questi riscontri a livello muscolare.

Termino col ringraziarla della risposta e del tempo dedicatomi.
Aggiungo che sono uno studente di medicina e le possibili cause che girano in testa al momento sono molte.
Distinti saluti.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Gentile Ragazzo,

alla Sua giovanissima età le fascicolazioni sono benigne (anche da adulto, nella stragrande maggioranza).
L'origine lombosacrale è certamente possibile, parimenti quanto Le ha detto il neurologo riguardo la ripresa dell'attività sportiva (sforzi eccessivi altra causa).
Una precisazione: la RM non emette radiazioni ed è un esame assolutamente innocuo.
Non si faccia prendere da inutili preoccupazioni.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio Dr Ferraloro.
Quindi sulla base di ciò che le ho riferito, lei consiglierebbe di approfondire con ulteriori accertamenti (es. RM )?. Mentre riguardo le fascicolazioni ad entrambe le gambe non molto persistenti e di rado alle braccia, associate ad un dolore nella zona lombare che si irradia al quadricipite e al polpaccio, secondo la sua esperienza, possono essere causate da una protrusione discale?.
La ringrazio nuovamente e scusi per il disturbo.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Gentile Ragazzo,

"dolore nella zona lombare che si irradia al quadricipite e al polpaccio, secondo la sua esperienza, possono essere causate da una protrusione discale?" teoricamente è possibile. Una RM lombosacrale sarebbe indicata.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta dottore.
In questi giorni ho avvertito delle fitte nella zona laterale esterna del polpaccio con intorpidimento del collo del piede. Questi dolori non li ho in modo continuo, ma resta sempre la sensazione di intorpidimento alla coscia e dipende la postura avverto dolore nella regione lombosacrale. Secondo il suo modesto parere, la sitomatologia correlata ad una protrusione discale può protrarsi per 2 mesi con piccoli periodi in cui questi dolori si attenuano? Premetto che in questi 2/3 mesi non sono stato a riposo, ma sono sempre andato in palestra limitandomi negli esercizi riguardanti le gambe, a causa della lesione del legamento crociato anteriore. Volevo inoltre informarla che le fascicolazioni sono molto meno evidenti anche se comunque in base alla postura tendono a manifestarsi, per poi scoparire dopo pochi secondi. La RM la devo ripetere al ginocchio fra qualche settimana e in quell'occasione la faro anche alla colonna vertebrale.
Grazie e scusi il disturbo.
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Gentile Ragazzo,

la sintomatologia descritta è compatibile con problematiche lombosacrali.

Buona domenica

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Utente
Utente
Scusi nuovamente il disturbo dottore.
Volevo chiederle un'ulteriore precisazione per scacciare via ogni perplessità, affioratemi in questo periodo. Le fascicolazioni migranti, localizzate per lo più alle gambe, associate a un dolore percepito lungo il decorso del nervo sciatico, escludono a priori la patologia del motoneurone (SLA)?. Le pongo questa domanda perchè ho letto che il dolore, essendo una sintomatologia di tipo sensitivo, non rientra tra i fattori caratteristici della malattia e la escludono a priori. So che avendo effettuato una visita neurologia ed essendo risultata negativa, dovrei stare tranquillo, ma vorrei capire meglio la causa scatenate le mie fascicolazioni (anche se nettamente migliorate ma comunque persistenti). Il dolore alla regione lombosacrale continua ad esserci e teoricamente le fascicolazioni alle gambe e ai polpacci possono essere correlate ad una eventuale protrusione discale. Ma non mi spiego le fascicolazioni alle spalle e al dorso.
La ringrazio in anticipo della disponibilità.
Distinti saluti.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Gentile Utente,

sono frequenti i casi di fascicolazioni in cui non si riesce ad identificare una causa, per cui non mi porrei tante domande.
Il dolore non è un sintomo di sla, almeno in fase iniziale.

Buona giornata

Dr. Antonio Ferraloro

[#8]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore.
Quindi in base alla mia situazione lei mi consiglia di stare tranquillo?. Inoltre queste fascicolazioni, in base alla sua esperienza, tendono a "svanire" del tutto?.
Grazie in anticipo.
[#9]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Gentile Utente,

sì, stia tranquillo.
Solitamente le fascicolazioni tendono a regredire spontaneamente, non si può stabilire però dopo quanto tempo, questo è estremamente variabile.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#10]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore e scusi sempre il disturbo
Buona giornata.
[#11]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67k 2k 23
Di nulla.

Buona giornata a Lei

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio