Utente
Salve, vorrei sapere se c'è un farmaco/ rimedio naturale che possa sostituire Emirizia, poiché ormai mia figlia lo prende anche 2 volte in un mese per bloccare l aura, con parestesie e scotomi...
Ad ogni attacco lei si agita tanto e solo emirizia in qualche modo blocca il tutto.
Poi le resta il mal di testa forte per giorni
grazie infinite

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

l'emirizia è un triptano che andrebbe preso prima possibile, ai primissimi sintomi dell'aura, altrimenti, oltre un possibile allungamento dell'aura stessa, può risultare poco efficace sulla cefalea che segue.
Non esiste un farmaco "naturale" come antidolorifico efficace per bloccare la cefalea durante un attacco emicranico.
Quanti anni ha Sua figlia? Con quale frequenza mensile si presentano gli attacchi?

Cordiali saluti

P.S. Rispettiamo tutti le norme vigenti contro il coronavirus
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Intanto la ringrazio per la celere risposta. Mia figlia ha 22 anni. Il farmaco lo prende entro 10 minuti dalla inizio dell attacco e le toglie almeno la fase dei sintomi. Poiché ha seri problemi di stomaco, sono preoccupata per gli effetti collaterali Dell emirizia.Gli attacchi prima erano rari, 4/5 l anno, anche meno,da alcuni mesi sono sempre più frequenti, anche 3in un mese.
Mi chiedevo se ci fosse una terapia naturale preventiva, per, almeno allungare i tempi.
Grazie per tutto

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

se la frequenza ultimamente arriva anche a 3 attacchi in un mese sarebbe opportuno iniziare una terapia di prevenzione.
A tal riguardo, oltre ai farmaci "ufficiali" di comprovata efficacia, ci sono anche integratori che si possono utilizzare la cui efficacia però non è costante. Tali integratori non è possibile consigliarli a distanza, deve rivolgersi al neurologo che segue la ragazza.
Lei scrive che Sua figlia assume il triptano entro 10 minuti dall’inizio dell'attacco, probabilmente è tardi, questo potrebbe essere un motivo della persistenza della cefalea. Il farmaco va preso subito senza aspettare 10 minuti.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Va bene, grazie per il servizio che offrite.
Distinti saluti

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, Signora.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro