Depakin vs keppra

Salve!

Ho una domanda circa il trattamento in epilessia pediatrica.

Posto che non vi è una chiara diagnosi di epilessia, a mio figlio di 8 anni viene prescritto il keppra per le sue crisi generalizzate, toniche con perdita di coscienza.

Sul bugiardino c’è scritto che in monoterapia il keppra non va assunto sotto i 16 anni e che mancano studi.

Vedo invece che il depakin è utilizzato in etá pediatrica.

Perché viene quindi prescritto il keppra in monoterapia quando vi sono farmaci giá studiati sui bambini?

Mio figlio deve fare da cavia involontaria per futuri studi?
Ho ragione a richiedere un altro farmaco, per es il depakin o sono io a essere matta?


Grazie di cuore a chi mi vorrá rispondere!
[#1]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 2,9k 179
Buonasera signora.
Il levetiracetam ( Keppra) in monoterapia non ha l'indicazione ufficiale per i bambini, ma vi sono molti studi internazionali che ne hanno validato l'efficacia e la ottima tollerabilità. Questo è tanto vero che il Keppra è commercializzato anche nella forma della soluzione liquida che è quella adatta ai bambini anche molto piccoli.
Il Depakin è un ottimo antiepilettico, ma ha maggior effetti collaterali.
Si fidi del suo neurologo.
Auguri

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto per la sua risposta!

Le chiedo un parere: è davvero possibile che un bambino di 8 anni diventi epilettico in seguito a un’influenza?
Mio figlio era perfettamente sano e improvvisamente, al termine di un’influenza pesantissima, è diventato epilettico.
Qui mi dicono che succede ma vivo in Svezia e sinceramente i medici qui non hanno lo stesso livello degli Italiani...
[#3]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 2,9k 179
Può farmi sinteticamente la storia clinica e trascrivere il referto del primo EEG (prima di iniziare la terapia) e dell'ultimo?

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4]
dopo
Utente
Utente
La risonanza non ha rilevato nulla di anomalo, l’EEG ha rilevato 2 secondi di attività epilettica con spike and waves bilaterale frontale su 36 min di esame. L’11 maggio faremo l’ EEG nel sonno perché l’ eeg non era troppo chiara.
Però intanto mio figlio continua ad avere episodi di epilessia con convulsioni tonico-cloniche e dopo il terzo episodio abbiamo iniziato la terapia farmacologica (dove keppra ha peggiorato dia frequenza che portata delle crisi).
Tuttavia io ritengo che sia collegato all’ influenza che ha avuto a marzo con vomito, diarrea, dolore al capo e febbre alta. Però qui mi dicono che non è possibile. Eppure la prima crisi fu proprio a marzo!

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test