Utente
Salve sono una ragazza di 34 anni che da circa un anno soffre di problemi cervicali più o meno gravi.

Se prima infatti i sintomi di dolore al tratto cervicale, nuca e spalle andavano via nell'arco di due giorni, ora è quasi un mese che questi persistono in modo abbastanza invalidante.
Nell'ultima settimana infatti al dolore al collo si sono aggiunte, una strana sensazione alla gola, come se fosse piena e sempre secca con difficoltà nella deglutizione e formicolio alle gambe, soprattutto notturno.
La mia dottoressa mi ha prescritto una semplice rx al rachide cervicale, lei cosa mi consiglia?
Dovrei effettuare una risonanza data la molteplicità di sintomi e soprattutto le diverse aree coinvolte?

Non riesco a trovare sollievo in questa situazione, e ho paura di avere qualche nervo compromesso, qualche problema al midollo spinale o anche una massa che preme compromettendo la funzionalità dei nervi.
Effettivamente sento alla base della nuca, una forte pressione, bruciore e sensazione di un qualcosa di ingombrante.

Potreste darmi un consiglio su come agire e su un eventuale diagnosi?

[#1]  
Dr. Bernardo Lanzillo

20% attività
16% attualità
0% socialità
SARNO (SA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
gentile signora, effettivamente i sintomi sono piuttosto diffusi e non credo a problemi artrosici alla sua età. Prima di effettuare La rmn farei una visita.
E' un periodo stressante per Lei questo?
mi faccia sapere
Dr. bernardo lanzillo

[#2] dopo  
Utente
Salve, in realtà non è un periodo stressante più che altro lo stress mi viene per questa situazione in cui sto. Ho fatto i raggi e risulta tutto nella norma, tuttavia il dolore dietro la nuca è persistente. Ho effettuato una risonanza completa, encefalo e schiena, con e senza mezzo di contrasto, già 4 anni fa, la effettuai per via di forti emicranie con sbandamenti e dolori diffusi, ma risultò tutto negativo.
Da una settimana tuttavia ho forti dolori alle gambe con fascicolazioni, parestesie e difficoltà a stare in piedi. Mi allenavo tre volte a settimana fino a 15 giorni fa, ora non riesco a stare più di dieci minuti in piedi senza sentire dolori e indolenzimento.
Le premetto che mia zia, da cui ho ereditato l'emicrania, è affetta da una malattia genetica ai muscoli, mai identificata del tutto, che progressivamente le ha tolto l'uso delle gambe.
Dovrei preoccuparmi? Probabilmente questa settimana andrò da un neurologo.
Lei ha qualche suggerimento?
Grazie mille

[#3]  
Dr. Bernardo Lanzillo

20% attività
16% attualità
0% socialità
SARNO (SA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
io non credo che si debba preoccupare però deve essere visitata certamente da un neurologo. Faccia anche degli esami per la verifica degli enzimi muscolari (CPK, gamma GT, LDH e transaminasi poi mi faccia saperer.
Dr. bernardo lanzillo

[#4] dopo  
Utente
Ok lo farò. In questa settimana prenoto e le farò sapere l'esito.

[#5] dopo  
Utente
Salve dottore domani vado a fare le analisi che mi ha consigliato e sono ancora in cerca di un neurologo bravo, dato che a questo punto dopo averne visti tre negli ultimi quattro anni, vorrei che mi visitasse un medico competente. Nel frattempoe dico che rileggendo i raggi alla cervicale, mi sono accorta che c'è scritto che ho una verticalizzazione cervicale, la qualche probabilmente mi causa il peso dietro la nuca e le cefalee croniche (un paio di volte al mese).
Inoltre ho recuperato la risonanza magnetica, encefalo, colonna cervicale, colonna dorsale e colonna lombosacrale, fatta nel 2016 e le scrivo il referto.

Alla sostanza bianca patrimoniale sin è appena apprezzabile una piccola aereola di tenue iperintensitá nelle immagini FLAIR w e T2, che è appena definibile (ulteriormente meno marcata) anteriormente al corno frontale e sotto forma di un puntiforme nucleo alla posizione post-centrale del centro semiovale dx, stabili rispetto all'esame del 20-05-16 e riferibili a gliosi e o a minimo ampliamento dello spazio peri-vascolare. Tali scarsi reperti non mostrano caratteristiche di pregresso danno vascolare anossico peri-natale, ove la altrettanto minima asimmetria dei grifoni a dominanza sin è più probabilmente congenita e coincidentale, non essendo infatti interessata la sostanza bianca immediatamente sub-epindemale peritrigonale. Il corno frontale dx mostra minima riduzione del calibro a sede basale per scarsi fenomeni aderenziali anche questi privi di significato patologico o evolutivo.
I reperti riscontrati pur essendo aspecifici dal punto di vista etiopatogenico ( al limite del parafisiologico) sono cmq incidentali rispetto alla clinica riferita e di scarso/nullo significato patologico/evolutivo
In asse le strutture della linea mediana.
Regolare il restante sistema ventricolare sotto e sopratentoriale.
Nella norma gli spazi subaracnodei pericerebrali e le cisterne della base.
Assenza di aree di patologica impregnazione dopo MDC ev.
Normali lo spessore ed il segnale del midollo e del cono midollare, di cui quest'ultimo termina in posizione normale.
Normale il segnale delle radici della causa.
Normale il segnale metamerico.
Normale l'ampiezza del canale rachideo.
Lieve disidratazione del disco C5-C6 che protunde appena posteriormente a sede postero-mediana ma senza impronte radicolari o midollari.
Assenza di altra patologia discale.
Assenza di impregnazione patologica dopo MDC ev a sede sia rachidea che midollare e delle radici.

Dal referto sembrerebbe tutto bene, io avevo pensato anche ad una sindrome di Arnold Chiari ma credo che dalle ultime righe si escluda e che il mio dubbio sul fatto che potesse essere stata non analizzata sia nullo.

Appena prendo le analisi le farò sapere.
Grazie mille in anticipo

[#6]  
Dr. Bernardo Lanzillo

20% attività
16% attualità
0% socialità
SARNO (SA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Credo che a questo punto ci voglia un consulto. DAlle enalisi che mi ha mandato in effetti non c'è gran che, solo reperti occasionali.
Dovremmo vederci da vicino.
cordiali saluti
Dr. bernardo lanzillo

[#7] dopo  
Utente
Salve dottore ho inviato le immagini della mia risonanza ad una clinica a Barcellona specializzata in Arnold Chiari e mi dicono che la riscontrano ma che per sicurezza dovrei fare una nuova risonanza, se volessi venire a visita da lei, mi potrebbe mandare una mail oppure scrivermi qui dove si trova in modo tale da poter venire a visita da lei?

[#8] dopo  
Utente
Ah dottore un ultima cosa possibile che dalla risonanza non abbiano notato questa cosa?!
Perché nel referto non c'è scritto e il neurologo che le vide all'epoca nemmeno me lo disse....
Non so se questa clinica dove mi invitano ad a ndare per ripetere la risonanza sia attendibile o meno, premetto che ho mandato anche il CD con le immagini e non solo il referto.

[#9]  
Dr. Bernardo Lanzillo

20% attività
16% attualità
0% socialità
SARNO (SA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
si ci possiamo vedere.
Mi scriva su blanzillo58@gmail.com
Dr. bernardo lanzillo